Salta i links e vai al contenuto

Chat

Lettere scritte dall'autore  LAD
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

16.507 commenti

Pagine: 1 1.425 1.426 1.427 1.428 1.429 1.651

  1. 14261
    Trader -

    Riprendiamo il dibattito Covid dal commento di Suzanne n. 14117: “il mio sangue sta diventando blu come quello dei puffi”.
    Non sappiamo se i Puffi abbiano il sangue blu. Hanno la pelle blu. Il nostro sangue non è dello stesso colore della pelle, quindi manco i puffi.
    “fidatevi solo dei professionisti e delle persone che conoscete realmente da una vita”
    Peccato che Puffetta mi prenda in giro perché mi rivolgo ad una biologa che testava vaccini.
    Come dice correttamente Puffetta nel comm 14136, la scienza è solo falsificabile. Una teoria si può smentire, mai confermare. Quindi non ci si può fidare ciecamente della scienza, per sua natura? Covid-19 è un fenomeno recente, in fase di studio.
    Terzo piano di Suzanne: la libertà di pensiero. La libertà di pensiero è la questione più complessa. Tralasciando il caso estremo delle baggianate palesi, chi stabilisce quali opinioni sia lecito divulgare e quali invece costituiscano una pericolosa disinformazione da censurare?

  2. 14262
    Tommy -

    >> Ormai mi sono fatto l’abitudine perché è sempre stato così, e sempre sarà. Poi anche le lettere scritte di chi si sfoga contro le donne dando la colpa di tutto su ogni cosa, una guerra continua, basta non se ne può veramente più. È ora di mettersi in testa una buona volta per tutte che la bastardaggine non ha distinzione di sesso. Anche perché la “persona giusta” di oggi può essere “sbagliata” domani, uomo e donna, non fa nessuna differenza!!

    Bisogna imparare ad accettare prima di tutto che le storie quando iniziano hanno una fine, e il fatto che le persone cambiano, non provando più i sentimenti e le sensazioni di prima, ormai è anche vero che i tempi sono cambiati, questa è purtroppo la cruda realtà.
    Ma poi mi domando se sono l’unico a mettersi le mani ai capelli quando vedo le coppie, perché vedo quello che loro non riescono a vedere. Chi lo dice che la maggior parte delle coppie sono felici? È solamente illusione ottica la vostra.

  3. 14263
    Golem -

    “Bisogna imparare ad accettare prima di tutto che le storie quando iniziano hanno una fine, e il fatto che le persone cambiano, non provando più i sentimenti e le sensazioni di prima…”
    Certo, tutto finisce, ma dipende da come finisce. Il modo più frequente è tanto più veloce a manifestarsi quanto più il rapporto si è impostato basandosi su fantasie e illusioni, che lentamente si disgregano di fronte alla “verità” che, specie in amore -anzi “in” innamoramento- si preferisce spesso NON vedere, spinti dall’obiettivo finale di questo fenomeno naturale, che in fondo è l’accoppiamento e la riproduzione. L’amore vero, invece, non è frutto dall’istinto, ma della volontà. È una scelta sentimentale lucida eppure non “fredda”, una conquista personale fatta da due individui che “scelgono” di “andare insieme”, e non un “regalo” della natura, che una volta soddisfatto, sia che abbia dato o non dato il frutto a cui tende, si estingue e finisce. L’amore vero non finisce se non con la fine della vita dei protagonisti. E neanche questo è detto.

  4. 14264
    Mezzouomo -

    Si vede proprio che non avete mai avuto problemi veri nella vostra vita.Letterealdirettore è la fiera delle banalità.

  5. 14265
    Melinda -

    Golem bolla come invasato/a chi non la pensa come lui. Ma non sarà invece che il vero invasato è proprio Golem, che cerca di imporsi a tutti i costi con interventi plurimi e quotidiani finchè l’ altro non lo asseconda o non abbandona la discussione per sfinimento?

    Max se ti annoia l’argomento puoi sempre soffermarti su altre sezioni del sito, ce ne sono in abbondanza. Semplice suggerimento personale.

    Trader, l’unica vera bestia di questo periodo è la sottomissione dettata dall’ignoranza.

  6. 14266
    Golem -

    Eh sì Melinda, delle due l’una. Diciamo che la discriminante è l’ignoranza. Quella intesa proprio come mancanza di “conoscenza”, condizione che avvicina chi ne è “affetto” a dar credito a ciarlatani e venditori di suggestioni. È una condizione talmente diffusa che ne è nata una fiorente economia, che metaforicamente può essere simbolizzata dalla mitica Wanna Marchi. Quanta gente l’ha “seguita” proprio perchè ignorante? Ma lo stesso vale per le religioni, le sette, i gruppi di reciproca solidarietà. Ci si affida a chi risulta più convincente riguardo quello che si “ha già” in testa, e che chi ti vuol convincere sa come farti credere di poterti offrire.
    L’abbandono da parte dell’interlocutore è dovuto alla mancanza di argomenti convincenti.

  7. 14267
    Tommy -

    L’amore vero nel mondo delle relazioni amorose esiste solo nei film di Giulietta e Romeo, mentre nella realtà questa cosa chiamata “amore” non è nient’altro che una parola inventata che serve a mascherare l’istinto di riproduzione. Esiste l’amor proprio, importantissimo.

    Amati tu, che gli altri hanno da fare. Questo è un concetto da prendere in considerazione se si vuole stare alla larga dai problemi. Già la vita e complicata, quindi complicarla ancora di più non mi sembra il caso.

    Max, hai pienamente ragione, a tutto c’è un limite!!

  8. 14268
    Erika -

    Gente, buonasera, poi vi scrivo qualcosa

  9. 14269
    Golem -

    “L’amore vero nel mondo delle relazioni amorose esiste solo nei film di Giulietta e Romeo, mentre nella realtà questa cosa chiamata “amore” non è nient’altro che una parola inventata che serve a mascherare l’istinto di riproduzione…”
    Certo, per molti è così, tanto è vero che nel precedente post ho parlato dell’illusione che dà l’innamoramento, che quei molti chiamano amore, mentre, come dice la parola stessa “in-amoramento” ne è solo il preludio, la fase di preparazione indotta dalla natura. L’amore inizia, se inizia DOPO questa fase ed è un processo che coinvolge ragione e sentimento, con un percorso esperienziale che si svolge nella realtà e non nel mondo emozionale dell’innamoramento che è “alterato” dalle “droghe” ormonali che caratterizzano quella fase. Che regalano momenti bellissimi, ma che è impensabile che possano durare per sempre. L’amore invece, quello vero, cresciuto con le esperienze successive di cui accennavo dura per sempre. Se un “amore” finisce…

  10. 14270
    Golem -

    …non era amore. Chi lo ha provato lo sa.

Pagine: 1 1.425 1.426 1.427 1.428 1.429 1.651

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili