Salta i links e vai al contenuto

Cerco confidenti validi e perseveranti

Lettere scritte dall'autore  Esther
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    Yog -

    Vabbè, proseguo. Peccato, con sto caldo le scintille avrebbero ingiarniato un foco grande.

  2. 12
    Esther -

    Questa lettera mi attraeva. Infatti, l’ho scritta io. Mi innamorerei di me stessa perdutamente, se non fossi già me stessa. Ma temerei quando mi arrabbio forse più dell’amore smodato che potrei portarmi. Sto ancora cercando di farmi inculcare l’Inno alla Carità. A volte è perseverando che si riesce, non al primo colpo. di fucile non a salvo con te, Yog.

  3. 13
    Yog -

    “Ma temerei quando mi arrabbio forse più dell’amore smodato che potrei portarmi”

    Esther, non credo che tu abbia bagnato i panni in Arno (ed è un bene, dato ciò che ne è tracimato fino al 4 marzo 2018), ma il tuo italiano – a livello di sintassi del periodo – mi lascia credere che ti sei formata come Segretaria d’Azienda, in una di quelle belle scuole dove ci sono un sacco di ragazze gagliarde e procaci che basta un zit e te le porti in branda.
    Tieni però presente che la proposizione “reggente” non ha niente a che vedere con le “autoreggenti”, indubbiamente di maggior interesse pratico.

  4. 14
    Yog -

    “Ma temerei, quando mi arrabbio, forse più dell’amore smodato che potrei portarmi”

    Con due virgole migliora un poco, ma non abbastanza, il comparativo si fa fatica a posizionarlo su due parti logiche.

    Sembra la frase: “Non ho nessuno scopo e sono felice”.

    Aggiungi una virgola (!) e ti cambia (positivamente) il mondo: “Non ho nessuno, scopo e sono felice”.

    L’ambiguità è dovuta al fatto che l’accento entro la parola in italiano è facoltativo, nel primo caso Scòpo, accento grave che apre, nel secondo caso
    Scópo, accento acuto che chiude.

    Non è quindi solo questione di virgole.

  5. 15
    Esther -

    Ahò ma che ce l’hai co’ mmee!?

    Dove l’hai copiata, questa frase, che è sempre la stessa? Magari potrei aggiungere un punto e una virgola insieme o non mettere neanche un apostrofo, e si capisce lo stesso se si vuole, è un istruzione che non ti serve a niente se non hai sostanza. Se ci pensi è arbitrario tanto quanto prendere un vocabolo e oscurarne le sillabe per esercitare il cervello a leggere e memorizzare più in fretta accrescendone la memoria visiva, cognitiva ed interpretativa. Tutta questione di punti di vita. Non “autostruggenti”.

    Ps. Oltre… alla sintassi del periodo, hai altri consigli? … Sul periodo che hai riportato, come esempio “in questione”!?

    Va bene anche se non ce li hai.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili