Salta i links e vai al contenuto

Bullismo depressione abbandono

Ciao a tutti sono Gabriele 33 anni e vi scrivo da Como. Casualmente nel navigare su internet mi sono collegato al vostro sito, e leggendo alcune delle lettere pubblicate sono rimasto colpito ed entusiasta su come un piccolo blog possa arrivare, attraverso una storia sincera, raccontata da ragazzi, dritto nel cuore.
Io non sono un tipo socievole e estroverso, non ho molte amicizie e sinceramente non ho mai avuto tante ragazze. Ho da circa un paio di anni, iniziato un percorso terapeutico insieme ad uno psicologo che mi potesse aiutare a trovare un lavoro, amici e una ragazza, insomma cercare di poter vivere, in quanto da circa una decina d’anni ho vissuto in depressione ansie per poi sfociare in attacchi di panico.
Sapete è molto dura cercare la propria strada, il proprio cammino o talento. Fare sì che tutto posso avvenire in maniera naturale è molto difficile, soprattutto per un figlio unico come me e poco sociale sia nelle amicizie che nei rapporti con l’altro sesso, tanto da essere consigliato da incominciare ad andare con una prostituta.
Non ho ancora trovato una ragazza, mi dicono perché ho avuto problemi di bullismo da parte di ragazze e di ragazzi, cosi tali che a distanza di anni ne rivivo ancora i momenti, le risate, e le frustrazioni. Non è stato semplice vivere la mia sessualità. Ho tuttora problemi di comunicazione e di approccio con l’altro sesso. Non mi considero una brutta persona esteticamente parlando, ma ho comunque blocchi che perennemente mi inchiodano nel non provarci con una ragazza che mi piace.
Tuttora anche quando sono con altre persone, parlo poco, le volte che dico qualcosa mi ridono addietro o in faccia perché dicono che quando parlo dico le cose come sono. Oppure mi ridono quando durante una partita di calcio mando a quel paese un calciatore che sbaglia un passaggio talmente tanto che ho voglia di prenderli a sberle o mandarli tutti a quel paese. Credo che sia mia cugino che inzeghi sempre gli altri e sono sempre preso di mira da parte sua e da parte dei sui “seguaci”. Sono stanco di loro.
Ho una grande voglia di trovarmi pochi amici e una ragazza con cui instaurare dei rapporti……….
Ora sono in lacrime e scusatemi se non riesco a proseguire. Ci sentiamo più avanti. Grazie.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

2 commenti

  1. 1
    marco1974 -

    Se hai il desiderio di fare nuove amicizie e di avere un legame sentimentale sei già sulla buona strada. Continua anche ad andare dallo psicologo, l’analisi serve proprio a fare luce sulla propria personalità e sul proprio passato. Io sono andato da uno psicanalista per oltre 1 anno, non ha risolto i miei problemi ma mi ha fornito una valida chiave di lettura della mia vita. Auguri

  2. 2
    magirama -

    Ciao Gabriele. Purtroppo penso che tu non sia l’unico a vivere certe situazioni: momenti di solitudine e sfiducia che portano a un po’ di amarezza, a sentirsi incompresi con amici o in difficoltà con le ragazze. Poi sia chiaro, qualche momento di tristezza capita a tutti, solo i cretini sono sempre allegri e felici. Sicuramente, in questa società fatta di eccessi qualcuno che capisce determinati valori ancora c’è, il problema è che queste persone non si trovano poichè immerse nella densità della “massa”. Alcuni se ne fregano e vanno avanti, altri ci soffrono un po’, altri (come te, per esempio) ricorrono ai medici nel tentativo di trovare almeno un percorso d’uscita.
    Io ho 28 anni e anch’io da ragazzino ho avuto i miei bei rospi da ingoiare, scherzi stupidi da parte di compagni di classe, rifiuti delle ragazzine, rinunce per motivi di studio o di lavoro. E’ dura e sono cose che si ripercuotono nella nostra mente. L’importante secondo me è sapersi accettare e andare avanti, tenersi accanto ciò che davvero ci dà del valore aggiunto. Considera che anch’io sono un po’ introverso, pochi amici, single malgrado un aspetto gradevole e un carattere disponibilissimo. Non ti abbattere, io penso che ognuno di noi ha le proprie possibilità con gli amici, in amore e nella vita, sta a noi avere la pazienza e la voglia di raccoglierli. Poi senti, capita anche a me di dire cose fuori luogo, dire qualche cazzata o sentirmi messo in discussione, ci vuole un po’ di corazza e di sano menefreghismo, non ci si può sempre crucciare per tutto e per tutti.
    Considera che è colpa anche della società che ci impone regole su regole: come apparire, cosa fare, dove andare… E’ un vero orrore. Vai tranquillo e fai sempre ciò che ti rende sicuro, vedrai che gli amici in fondo si trovano e che anche la ragazza giusta prima o poi arriva.
    Hai visto che bravo che sono?? Un varesino che consola un comasco!! (Ovviamente, sto scherzando!)
    Un abbraccio e a presto.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili