Salta i links e vai al contenuto

Bulimia nervosa, come uscirne

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

14 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    piero74 -

    anche se lo sapessero non muovono un dito perchè c’è molta omertà: in pratica, essendo non vedente, e per andare in alcuni uffici, ho bisogno di un piccolo aiuto da parte di chi vede, allora nessuno, tanto meno i familiari che vivono fuori casa, sono disposte ad accompagnarmi a fare determinate cose: non sono disposte perchè credono che aiutando le persone, finiscono nei guai e si compromettono; per esempio, una volta chiesi ad una persona di famiglia di accompagnarmi in posta, perchè volevo togliere il nome di mio fratello dal conto, alchè lui iniziò ad inventarsi mille scuse per non aiutarmi, quando poi, mesi prima, la stessa persona, mi chiese di farle compagnia fuori zona, a fare degli acquisti ed io non mi sono tirato indietro; scusate se vi ho annoiato con le mie cose, ma a parte che ho raccontato solo un mio sfogo, ma soprattutto per cercare di dare un consiglio a queste ragazze: nonostante tutte le batoste che la vita ci continua a dare, non facciamoci trovare abbattuti e depressi; dobbiamo cercare di non esagerare nelle cose: il mangiare troppo, il non mangiare troppo, il bere, il fumare, sono cose che ci aiutano solo a farci del male e perciò non dobbiamo farci sopraffare soprattutto dai sentimenti perchè una volta che ci facciamo sopraffare da queste cose…. è finita: la mente che esce fuori dal nostro controllo, il già delicato sistema nervoso che parte… sono tutte armi del nemico, e il nemico vuole vederci ansiosi e depressi per fare quello che vuole; non abbattiamoci e soprattutto cerchiamo di non dargliela vinta a questa gente che questo aspetta per tirarci nelle loro trappole.

  2. 12
    unless -

    Hai un figlio, la cosa più bella che possa esistere, non far sì che gli errori si ripetino. Non fare di questo bambino una futura persona infelice tutta la vita e che ti peserà il fatto che non facevi niente per combattere.

    Fà che la catena si spezzi.

    affronta tutto ciò adesso! Fatti aiutare dai dottori e per quanto riguarda il lavoro dai sindacati. Fatti fare un certificato medico, risulterai intoccabile dal punto di vista lavorativo, fidati.

    Chi ha un certificato medico non può neanche essere trasferito o far cambiare loro la mansione all’interno di una ditta proprio per non turbare la sensibilità psicologica.

    Un grosso abbraccio

  3. 13
    beatrice -

    Ciao mi chiamo Beatrice e ho 15 anni . La mia vita viene controllata dal cibo ormai da un anno . Sono alta 1.66 e quest’estate sono arrivata a pesa 45 kg , non toccavo cibo . Questi ultimi 3 mesi sono stati orribili ogni giorno mangio fino a sentirmi male e poi abuso di lassativi .Ho preso 3 kg .Lo so non è molto , ma ho paura di salire ancora di peso . Il cibo mi terrorizza , ho paura di stare a casa da sola perchè so che potrei andare in cucina e mangiare fino a sentirmi male .
    Solo il mio ragazzo e i miei genitori sanno di questo mio problema , ma i miei fanno finta di niente e il mio ragazzo mi dice che sono pigra che se volessi uscirne davvero ce la farei .
    La bulimia mi sta togliendo tutto . Non ho le forze sono stanca di svegliarmi la mattina e pensare al cibo a come evitare le abbuffate . Ogni volta che mi abbuffo mi deprimo e resto tutto il giorno sul letto .
    Non ce la faccio più sono stanca , rivoglio indietro la mia vita.

  4. 14
    salvatore.cirillo -

    Su Facebook

    Dopo le dichiarazioni del Governo italiano, del Ministro della Sanità e della Federazione degli ordini dei medici, sulla falsa malattia deve pronunciarsi anche il Consiglio Nazionale degli Ordini degli psicologi. Continuare a tacere significa farsi complici di chi difende concetti antiscientifici.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili