Salta i links e vai al contenuto

Attacco di panico

Lettere scritte dall'autore  unamanoanonima

Ragazzi sto passando un brutto periodo mi sfogo qua perché non so a chi parlarne.
Ultimamente mi stanno venendo attacchi di ansia e depressione, con una frequenza di 3 giorni su 6 alla settimana, questo nell’ ultimo anno, negli anni passati andava un po’ meglio, ma comunque ansia e depressione affacciavano spesso durante il mese, ma ora credo che la cosa sia peggiorata perché mi è venuto un attacco di panico come quando ero bambino e da piccolo ne soffrivo, comunque ora non so che fare, sarà forse un forte stress emotivo non saprei so soltanto che non sto bene, non capisco cosa ho fatto di male nella vita per stare così…
Ho sempre fatto del bene non ho mai dato problemi a nessuno, altruista e generoso, sincero, buono e intelligente.
Perché io dovevo stare così negli ultimi tempi, non ho fatto mai male a una mosca, come è possibile tutto ciò.
I miei familiari o amici se ne fregano di me anzi se per caso mi scappa qualkosa su questa cosa mi prendono in giro, già mi è capitato alcune volte, un umiliazione enorme quanto l’universo, mi sento solo e confuso sono entrato nello sconcerto ho vergogna persino a parlarne qua, se solo fossi ricco andrei da un buon dottore ma non posso permettermelo, quello della mutua non mi ha fatto niente, sono nello sconforto e spesso ho paura, ho sempre saputo gestire queste cose, ma ultimamente NO!
A volte sto bene ma la maggior parte delle volte mi sento demotivato e senza prospettive ho perso la speranza, io che sono una persona esemplare, non meritavo ciò.
Ultimamente vi erano alti e bassi magari giorni buoni e altri brutti diciamo che vi erano momenti di tranquillità certi giorni a settimana stavo bene, e mi aggrappavo a quei momenti per andare avanti e pensare al futuro, ma ora sono entrato nel pallone.
Io voglio mantenere la mia figura integra ci tengo almeno a questo, alla mia dignità, non ci posso fare niente la cosa mi umilia, e qua dalle mie parti mancano molto di rispetto a tutte le persone che hanno questo genere di problemi, quella stima che mi sono costruito con le persone col mio sudore non voglio perderla.
Mi sono sentito solo dentro di me, se la mia famiglia saprebbe qualcosa di ciò anche se non parlerebbero per cattiveria comunque per me sarebbe un umiliazione lo stesso e se mi arriva qualkosa all’orecchio su quest’argomento sarebbe insopportabile.
I miei sono sempre in lite per i fatti suoi, e sta cosa mi sconforta ancora di più, mio fratello… lasciamo perdere che e meglio… lui completa l’opera!
Ma comunque amo in modo incredibile lo stesso tutti!
Ora sono disoccupato ma comunque non ci riuscirei lo stesso a lavorare anche se lo troverei sono troppo stressato emotivamente, non ci riesco proprio ho voglia di stare più libero in questo periodo detesto luoghi stretti o chiusi, almeno per ora.
Ragazze… lasciamo perdere, neanche a parlarne, non ci riesco più ad avere rapporti anche se lo vorrei sono inavvicinabile emotivamente.
Esco da storie di fidanzamenti che mi hanno fatto del male, con cio non dico che la colpa sia di certe storie passate, ma una cosa è certa, bene non mi hanno fatto, perché prima che io mi lasciavo, anni fa, stavo molto meglio.
Ragazzi grazie a tutti coloro che risponderanno, non pretendo chissa cosa, solo che qualkuno mi ascolti.

Cordiali saluti
UNAMANOANONIMA

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Attacco di panico

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Salute

3 commenti

  1. 1
    Angwhy -

    Gli attacchi di panico si curano anche con i farmaci quindi nessun timore di parlarne col medico.quando starai meglio potrai fare qualcosa che ti ridarà fiducia a volte basta davvero poco (un po di sport ad esempio)quanto al giudizio degli altri fregatene,la salute è tua dipende solo da te

  2. 2
    cam -

    Vai prima dal medico di base e poi da uno psichiatra psicoterapeuta. Anche io ne soffro e ultimamente sempre più spesso. I medicinali servono per farli passare, la psicoterapia è consigliata per comprendere i motivi per cui ti vengono. Cerca di controllarli; gli attacchi di panico sono un ciclo. Io ne ho sofferto e talvolta ne soffro ancora perciò so bene di cosa parlo.

  3. 3
    Angelo 9 -

    Carissimo, ti capisco molto bene, soprattutto a proposito dell’umiliazione che si subisce quando si e’ sinceri e non si nascondono i propri problemi, proprio da parte di coloro che dovrebbero esserci maggiormente vicini. Capita anche a me ancora oggi. Esterno le mie ansie senza veli, senza ipocrisia, e anziche’ aiuto ricevo derisioni, tanto che con alcune persone non mi apro piu’ per evitare questo inutile massacro. Ho sempre ritenuto che il male peggiore che Gesu’ Cristo ha ricevuto sulla croce non e’ tanto la sofferenza fisica quanto la derisione.
    Probabilmente pretendiamo troppo dagli altri. Il mostrare la propria debolezza senza finzioni non e’ apprezzato. Chi ha il coraggio di piangere e di mostrare i propri limiti viene deriso dagli ipocriti e da coloro che hanno paura di riconoscere nei limiti dell’altro i propri. Il nostro e’ un mondo di finzione, al di la’ delle aperture che rimangono spesso soltanto ideologiche.
    Ma la tua forza consiste proprio nella tua sincerita’, nella tua genuinita’ e nella tua bonta’, che mettono in crisi chi ne e’ privo o non ha il tuo coraggio. La tua testimonianza li fa riflettere, e cercano di nascondere la propria crisi con la derisione.
    Se necessario, non farti scrupolo di contattare uno specialista, di seguire una terapia, di farti aiutare, ma ricorda che in definitiva la tua sensibilita’, anche quando ti porta al tormento, e’ la tua forza…E quando te la senti, continua ad aiutare le persone anche in questo forum: ne abbiamo bisogno…
    NON MOLLARE MAI.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili