Salta i links e vai al contenuto

Ansia in erasmus, consigli?

Ciao a tutti, sono una studentessa di lingue del terzo anno e ho deciso di partire per la Francia per migliorare in maniera significativa nelle due lingue che studio (inglese e francese), visto che ho sempre e solo studiato dai libri e non ho mai avuto modo di parlare con gli stranieri. Sono arrivata da una settimana e non riesco a non sentirmi profondamente angosciata. I primi due giorni li ho passati a piangere perché non conoscevo nessuno e ho notevoli difficoltà ad esprimermi sia in inglese che in francese, quindi all’inizio è stato difficile relazionarmi.. Poi sono andata ad una festa (anche se non amo molto le feste) e sorprendentemente sono riuscita a parlare con tantissime persone che ora mi contattano anche regolarmente su facebook. Il problema però è un altro. Mi sembra di capire che non tutti i corsi combacino con quelli che dovrei seguire in Italia, sono partita da sola e il mio tutor italiano è nuovo e quindi non sa quasi nulla quando gli domando qualcosa… Ho paura che gli esami inoltre siano troppo difficili e che continuerò a fare schifo con le lingue. Ho visto che gli italiani che sono qui sono partiti già con un livello molto alto e si esprimono fluentemente sia in francese che in inglese. Penso di aver fatto un grosso errore a partire con un livello così scadente… Qualcuno di voi è stato in erasmus? E’ stato difficile all’inizio? Sentire le vostre esperienze mi farebbe sentire sicuramente meglio.
Grazie in anticipo 

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Scuola
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

3 commenti a

Ansia in erasmus, consigli?

  1. 1
    christian -

    hai fatto uno sbaglio enorme a partire, in più fai spendere un mucchio di soldi ai tuoi genitori per nulla.Torna a casa e cerca un lavoro e restituisci i soldi ai tuoi

  2. 2
    Demordo Tromba -

    Scopa, balla e sballati: vedrai che tempo due giorni ti passano tutte le menate.

  3. 3
    Yog -

    Ma chettifrega se i corsi non sono perfettamente allineati! Impara la lingua, che è quello che ti serve. Anche se perdi un anno, non ha importanza, tanto lavoro non ce n’è e la pensione nel caso te la daranno tra mezzo secolo, non prima.
    E poi gira la Francia, divertiti e vai giù duro con il sidro secco bretone (non con quello dolce), ne trovi anche da 14 gradi. Rimani in perfetta aderenza con il consiglio di Demordo Tromba, è assolutamente ragionevole e racchiude una saggezza antica.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.