Salta i links e vai al contenuto

Ancora su strumento musicale

Gentile direttore,al di là delle varie discussioni sulla necessità di istituire un percorso abilitante per la classe di concorso STRUMENTO MUSICALE NELLA SCUOLA MEDIA,oppure rendere abilitante il diploma di II livello che non si è ancora ben capito a cosa dovrà servire,mi preme sollevare un altro problema urgente da ridolvere:

Per tutte le classi di concorso c’è la possibilità di abilitarsi frequantando le SSIS,una volta abilitati si entra nelle graduatorie permanenti e si concorre all’assegnazione delle supplenze annuali,fermo restante la domanda a trenta scuole per le supplenze brevi o lunghe che siano.In tal modo si concorre in ordine di punteggio alle supplenze annuali e per chi resta fuori ci si affida alla fortuna delle chiamate dei presidi.

Per strumento musicale ,non essendoci un corso abilitante o una SSIS sprecifica,si va direttamente alle trentz scuole e qui sorge l’inghippo,mi spiego ogni scuola chiama in momenti diversi,chi ha molti punti può scegliere con sicurezza e giostrare la scelta per favorire qualcuno che di punti ne ha pochi,in tal modo capita che in una scuola venga nominato un docente con un punteggio bassissimo mentre resta dalle nomine fuori qualcuno con un punteggio medio.Per ovviare a queste manovre, spesso fin troppo palesi, non sarebbe opportuno nominare una scuola in cui il Preside il 1 settembre convochi tutti gli aspiranti e  proceda all’assegnazione delle sedi in ordine di punteggio e poi chi resta fuori si accontenterà delle supplenze brevi alle trenta scuole scelte.In tal modo si garentirebbe l’insegnamento in ordine di titoli e non grazie alle manovre di coloro che sono in quella o quell’altra graduatoria.Le faccio un chiaro esempio:San Giovanni in Fiore provincia di Cosenza scuola media Gioacchino da Fiore,graduatoria 1°docente punti 74 -2° docente punti 20 e così via,il primo docente sceglie un’altra scuola e qui viene nominato il docente con venti punti (su una supplenza annuale!!!) a fine nomine restano fuori i docenti con un punteggio inferiore a 60,le sembra giusta e corretta questa procedura?Se tutti fossero stati convocati assieme per le supplenze annuali,una simile vergogna non si sarebbe verificata e il docente con venti punti avrebbe iniziato la trafila delle supplenze brevi per accrescere il suo punteggio.Mi farebbe piacere conoscere il parere di altri su questa lamentela e sulla conseguente proposta da me avanzata.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cultura - Lavoro - Scuola

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili