Salta i links e vai al contenuto

L’amore non porta amore

Lettere scritte dall'autore  vale27
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

29 commenti a "L’amore non porta amore"

Pagine: 1 2 3

  1. 21
    beetlejuice -

    Mi viene da sorridere perché si parla tanto di emancipazione e parità e poi si è sempre ancorati a certi stereotipi, tipo l’uomo alfa o beta ecc.
    Se ne evince che la donna scarta l’uomo che “non ci sa fare”, l’uomo scarta la donna che “se la sono fatta” in troppi.

    Vale se hai dato tutto non hai nulla da rimproverarti, solo un appunto. Non puoi dire di non aver scelto nulla, hai scelto tutto ed è andata male. Succede, guarda avanti.

  2. 22
    Rossella -

    Il percorso amoroso, purtroppo, non può ruotare intorno al motivo dell’elogio. Se mi considerassi uno spirito elevato probabilmente a quest’ora starei recitando la Compieta della Domenica. Con questo voglio dire che non abbiamo motivi per ritenere che il nostro posto nel mondo sia quello dell’oppresso perché diseredato, perché bla, bla, bla… Questo non va bene. Non è cristiano. Il percorso per imparare a vivere l’amore vero è lungo, senza dubbio. “Finché morte non vi separi” significa (almeno secondo me) che la prospettiva d’eternità non cancella la morte terrena. Dobbiamo farci forza. Tante persone ci conoscono. Noi le ri-conosciamo e questo è bello, ma purtroppo non basta perché siamo creature limitate che dimostrano un giudizio soggettivo di perplessità, o di riserva, che allontana il pericolo della morte spirituale. L’eccellenza muove, per dir così, sollecita le nostre ambizioni e ci conferisce un aspetto tutt’altro che modesto o umile.

  3. 23
    Rossella -

    Forse dovremmo cercare di fissare nella nostra mente un’immagine obiettiva di noi stessi. E’ difficile separarsi, ma io dico “si potesse non morire”. E’ la stessa cosa. Alle volte, certo, mi sembra strano pensare che ci sono persone che non sentirò più, rami che cadranno per lasciare spazio ad un paesaggio che mi pare tanto desolato. Eppure. Non mi dispiace di essermi legata. Almeno sono certa di qualcosa.

  4. 24
    Golem -

    Rossye is back. La “Compieta della Domenica” non lascia dubbi: è lei. Ve lo dicevo. Era in vacanza a Celle Ligure con la zia e senza computer.

  5. 25
    maria grazia -

    cioè.. fatemi capire.. se sono le donne che cercano in un uomo la sicurezza economica sono da condannare e da additare come squallide arriviste. Ma se la stessa cosa la fa un uomo ( Bohemien in questo caso ) allora lì diventa sintomo di saggezza. Ambè!..

    comunque mi allineo a beetlejuice. In effetti certi clichè sarebbe pure ora di superarli..

  6. 26
    white knight -

    Tesoro, premesso che dalla tua lettera non si evince un quadro chiaro della situazione, proverò comunque ad interpretarla con i pochi elementi che ne ricavo. Buttarsi a pesce in una storia, specialmente se non si ha tanta esperienza, presenta sempre rischi (e ahimè dolori se qualcosa va storto). Tuttavia non è un dramma: è anche così che si fa esperienza. L’unica cosa che potrei criticare (bonariamente, non prendertela) è la tendenza ad estremizzare: o si ama o si odia, o si è altruisti o egoisti, ecc. Probabilmente in questa storia hai avuto scarso amore per te stessa. Si può amare gli altri amando anche noi stessi. E giocare su questo equilibrio. Qualora l’equilibrio venisse meno, si rende necessario (non sempre ma spesso) darci un taglio e cambiare rotta. Sii pure severa con te stessa, ma non troppo.

  7. 27
    rossana -

    Vale,
    “Io non ho scelto nulla. Sono una di quelle che si innamora raramente, faccio veramente fatica ad innamorarmi e nemmeno amo le storie di sesso. Però mi sono innamorata…e ho vissuto questo amore intensamente, amando a 360 ° come si dice.” – concordo con chi ha affermato che non è vero che non hai scelto. nessuno ti ha obbligata e non puoi che assumerti la tua parte di responsabilità.

    è più che comprensibile la “fatica” a innamorarsi. chi ne è colpito non può che cogliere le pochissime occasioni che gli si presentano, con l’alternativa di non aver nemmeno modo di sperimentare il suo bisogno d’amare.

    in generale, secondo me è abbastanza vero che il donare amore a chiunque, indiscriminatamente, può dare ampi ritorni, ma solo da parte di chi, fra i tanti, percepisce l’onda positiva ed è in grado di ricambiarla.

    a livello singolo, si può dare con la stessa modalità ma rendendosi prima conto del tipo di persona a cui l’amore è diretto, al fine di non attendersi impossibili ritorni.

  8. 28
    Golem -

    Vale: “Io non ho scelto nulla. Sono una di quelle che si innamora raramente, faccio veramente fatica ad innamorarmi e nemmeno amo le storie di sesso. Però mi sono innamorata…e ho vissuto questo amore intensamente, amando a 360 ° come si dice.”

    Capisco cosa vuoi dire, e sono d’accordo con te: l’innamoramento NON È UNA SCELTA VOLONTARIA, non farti confondere da chi ha altri intenti in mente. Si è vittime di emozioni che non controlliamo. Ma non è amore, attenzione. E’ quell’entusiamo “endocrino” che ci inganna portandoci a credere di “amare”. In realtà la “cecità” che ti ha spinta a concederti a 360 gradi era solo bisogno di “essere amata”, cosa diversa. Quando si ama veramente, si è ricambiati senza bisogno di chiederlo, in quanto l’amato sente le stesse cose che senti tu, e si è appagati perchè si sa che chi riceve il tuo amore ne riconosce il valore, anche senza bisogno di fartelo sapere. E questa “costruzione” comincia (se la si VUOLE) solo dopo l’enfasi dell’innamoramento, >>>

  9. 29
    Golem -

    >>> che spesso ci annulla come persone, rendendoci “mendicanti” di riconoscimenti da parte “dell’amato”, con il risultato di sentirsi mortificati come è successo a te.
    Se ci pensi bene, la dimostrazione dell’inganno che hai subito -quasi più dalle tue emozioni che da “lui”- risiede nel fatto che tu ti senta delusa. Se fosse stato vero amore (non fraintendermi, so che eri in buona fede, lo ripeto) non sentiresti quella delusione perchè come ho detto il vero amore si soddisfa in sè. Tu giustamente ti “aspettavi” di essere riamata, ecco perche ti sei inzerbinata senza saperlo, e quello ti ha squalificata agli occhi di chi NON ERA INNAMORATO COME TE. Invece in amore (e non solo) è sempre la dignità che vince, il farsi rispettare quando si sa di stare dando il massimo. Difficile da spiegare con parole più semplici, ma spero tu abbia intuito cosa intendo dire.
    Spero tu metta in archivio presto questa delusione per la prossima occasione, dove però il cuore non dovrà mai superare la testa nel “darsi”. Auguri

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili