Salta i links e vai al contenuto

Amore non condiviso

Lettere scritte dall'autore  

Egregio Sig. Direttore,

sono un uomo oramai maturo per queste cose, ho 55 anni ma nel profondo del mio cuore ne ho molti di meno.

Il 21 Aprile del 96 conobbi una donna con cui poi ho convissuto per ben 5 anni e ci siamo lasciati da 5 anni.

Dal giorno che lo conosciuta la mia vita è cambiata totalmente, ci sono stati momenti belli   ma molti quelli brutti, dopo 5 anni che ci siamo lasciati ancora oggi penso a lei, cambio zona ma appena posso corro da lei o a casa sua o in palestra del fratello dove lei lavora.

E’ più di un anno che vivo a casa sua e la aiuto finanziariamente e con la nipote di 9 anni che mi chiama nonno e che è affidata a lei dal tribunale dei minori poichè la mamma della bambina è una tossica dipendente ora in cura presso una comunità.

Quindi ci aiutiamo a vicenda, ma questa mia vicinanza non è altro che una frustrazione per me che l’amo tanto più della mia vita a cui gli do tutto, aiutandola con i giri da fare presso vari enti, l’aiuto in casa e soprattutto con la nipotina, e con la mia pensione essendo stato un carabiniere per 30 anni.

Ierii 2 novembre 2006, abbiamo avuto una ulteriore litigata, perchè lei si fa baciucchiare davanti a me, da altri e questo mi da molto fastidio, portandomi alla depressione e ansia sfogandomi quando sono da solo nel pianto, lei si irita dicendomi che poichè non stiamo più insieme non ho nessun diritto su di lei, è vero, ma almeno sapendo che io ho del sentimento non lo deve fare davanti a me, per rispetto, giusto no.

Ho avuto altre donne, ma nessuna mi aveva convinto a lasciare la mia ex moglie, e dire che lei quando ci lasciammo poi mi richiamò e volle fare l’amore e mi invitò a fare pasqua con lei 5 anni fa, ma poi poichè altri uomini le andavano dietro e lei, anche se non faceva niente di male, perchè ero sempre presente, non gli dispiaceva il corteggiamento degli altri,quindi ci fù l’ennessima litigata che fù la goccia che fece travasareil vaso.

Dopo 5 anni sono ancora disperato e non so come fare, vorrei andarmene ma c’è una forza maggiore che me lo impedisce.

Vorrei trovare casa da solo, ma con questi prezzi, e non ho più la liquidazione per aiutare lei nella ricostruzione di tutti i denti e con alcuni debiti che ho non posso pagare un affitto, ma tanto sono sicuro che se la trovassi dopo mezza giornata ristarei da lei.

Più che altro avrei bisogno di un lavaggio del cervello completo di macchinari per dimenticarla completamente dal giorno che lo incontrata come se non fosse mai successo.

Che ne dice?

Concludo salutandola cordialmente.

Renato

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento

  1. 1
    Mari -

    Renato dattela a gambe,
    trova la soluzione per scappare, non ha nessuna considerazione per i tuoi sentimenti e rispetto per cio’ che fai…trovati un’altra donna vai a ballare divertiti …..meriti di essere amato apprezzato e meriti serenita’…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili