Salta i links e vai al contenuto

Amicizia dopo amore vero??

Salve ragazzi,
mi è capitata una cosa alquanto insolita.. Chi se l’aspettava queste cose dalla vita.. : )
In pratica a 22 anni finalmente avevo trovato l’amore vero.. Ma veramente vero!! : D
Dopo 8 mesi di amore intenso, mia sorella ha iniziato a dare problemi, io non ho preso le difese della mia ragazza e mia sorella ha continuato a rompere le scatole, la mia ragazza mi ripeteva continuamente che le dava fastidio, che era cattiva, ma io non ho mai preso una posizione.. Finche, dopo 1 anno e 4 mesi di storia bellissima con lei (a parte i litigi per mia sorella) , lei mi ha lasciato, delusa dal fatto che non l’ho protetta.. Che me ne sono fregato per 6 mesi! Ed ha pure ragione..
Successivamente ho provato a recuperarla in vari modi.. Le ho scritto se mi perdonava sul banco della scuola, ci siamo visti e abbiamo parlato.. Abbiamo pianto insieme, ci manchiamo tanto entrambi..
Ora lei dice che è meglio se non ci usciamo più da soli, perché non c’è speranza che ritorniamo insieme.. Sente che qualcosa si è rotto, anche se stiamo benissimo insieme! Infatti tutti e due vorremmo rimanere amici, perché andiamo d’accordo, ci facciamo ridere e abbiamo lo stesso gruppo di amici.. Voi cosa ne pensate? Io cercherò sempre di farla innamorare di nuovo.. Secondo voi ci riesco? : -)

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti

  1. 1
    colam's -

    Secondo me più assilli e peggio e’. Se il tuo progetto e’ tornare con lei devi secondo me accantonarlo per un po’ (un anno) , normalizzare la situazione, lei per ora vuole buttarsi tutto alle spalle e non avere più nulla a che fare con tua sorella.

    Onestamente se la tua ex e’ un tipino tosto puo’ anche essere che non vi rimetterete mai insieme anche se avete una buona complicita’. Ci sono persone che sono capaci di dare tagli netti e definitivi.

  2. 2
    Monica -

    hai provato a parlare con tua sorella x sapere il perché del suo comportamento nei confronti della tua ragazza? forse tua sorella è gelosa ….. oppure ci sono altri motivi …….

  3. 3
    Fabrizio -

    E questo sarebbe Amore Vero secondo te ?
    Guarda che L’Amore ma quello VERO si vede nei momenti difficili.
    Tu potrai anche aver sbagliato comportamento ma lei che fa prende e ti lascia ?

  4. 4
    rahel -

    avete sbagliato tutti e tre
    – tua sorella a non farsi gli affari suoi
    – tu che hai fatto finta di niente, invece di zittirla
    – e la tua ragazza che faceva finta di amarti!
    NON SI FUGGE ALLE PRIME DIFFICOLTà

  5. 5
    Rossella -

    Dipende dal tipo di sensibilità. Io penso che una persona ha due o più amici si dovrebbe rendere conto del fatto che la filantropia divina (o amicizia degli uomini) non è paragonabile a stati d’animo irrazionali che vengono vestiti da una sorta di timore reverenziale quando la nota dominante non è l’amore fraterno. L’innamoramento può svanire, ma la tensione emotiva è destinata a restare. Ragion per cui ti devi trovare in determinati ambienti per caricare gli stati d’animo e trasformare in spettacolo uno stato d’animo abbastanza innocuo che io non riesco a gestire. Con tutta la simpatia non riuscirei a portare avanti una relazione sentimentale con un uomo che ha avuto pensieri per altre donne. Si tratta di un mio limite. Non riuscirei a prenderlo sul serio e comunque, come ti ho detto, mi sentirei repressa se non avessi la possibilità di manifestare, attraverso uno stile di vita di un certo tipo, le mie più profonde aspirazioni. In passato, quando ho saputo, il mio primo pensiero è stato divertimento inteso come presa in giro benevola. Mi sono accorta di essere uscita dal seminato, ma la spinta era nobile. In quel momento non posso dire di aver perso i sentimenti, ma ho visto davanti a me un uomo come tanti, non la persona che stimavo. Non mi sembra impossibile trovare degli sbocchi. Ma, punto primo non ero innamorata e punto secondo la persona non aveva il carattere per uscire dall’impasse in maniera naturale. Nella sua mente mi sarei dovuta nascondere da qualche parte.

  6. 6
    Rossella -

    A dirla tutta neanch’io ho il carattere per gestire una situazione di questo tipo. Che dire? Era destino. Questa consapevolezza mi ha portato a voltare pagina con la sicurezza di chi ritiene di aver perso un po’ di tempo. L’amore fraterno esiste, ma esistono anche altri tipi di affinità che non si manifestano. Un uomo che suscita in me un grade rispetto diventa invisibile, non lo vedo come uomo e sinceramente nemmeno m’interessa perché la passione divamperebbe con esiti al dir poco nefasti. Ci sono amori segreti che si trascinano imbarazzo ed inibizioni… ma il timore reverenziale, soprattutto per noi che ci diciamo credenti, e che mettiamo Dio al primo posto, andrebbe vissuto come un’anomalia, come un freno che viene dall’alto, o comunque come una nota negativa che nel tempo potrebbe far nascere in noi un naturale senso di rivalsa. Non voglio entrare troppo nel merito, ma ho notato le stesse convinzioni anche in molti uomini che dall’esterno potrebbero sembrare al di sopra di ogni sospetto e che in teoria dovrebbero avere un approccio più convenzionale. Dovrebbero quindi reprimersi. Nella vita tutto può accadere, ma quando si mettono “i puntini sulle i” non si rischia di sprofondare nell’angoscia. Nell’episodio del libro di Paolo e Francesca il tempo gioca un ruolo fondamentale. Non andarono più avanti. Si abbandonarono alla passione senza avvedersi di un errore che evidentemente era a monte.

  7. 7
    Maresciallo. -

    Ottima idea. Non ci avevo mai pensato. D’ora in poi nei momenti difficili e angosciosi mi dedicherò a mettere i puntini sulle i.

  8. 8
    Cristina -

    No comment

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili