Salta i links e vai al contenuto

Aiuto prima volta

Lettere scritte dall'autore  

Salve chiedo aiuto ho un problema, non riesco a fare l’amore con il mio ragazzo.
Provo troppo dolore. Chi sa consigliarmi qualcosa? Chi può aiutarmi?
Sono nel panico, non riesco mai ad avere un rapporto completo.
Come posso fare? Vi ringrazio in anticipo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

23 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    simone -

    Scusa il cinismo, ma mai sentito parlare di ginecologo?

    Così su due piedi direi vaginismo, che non è un male, ne un problema irrisolvibile, però le cause vanno accertate, se hai dolore, le verifiche vanno fatte.

    Se hai problemi di privacy, ricorda che il professionista è tenuto al segreto professionale.

  2. 2
    sony -

    io sono ancora vergine.e a quanto ho letto che è questo il dolore.ma lo sento forte che non riesco a far penetrare l’altra metà.secondo te ce qualcosa che non va?non so più cosa pensare.se vado dalla mia ginecologa cosa le dico??chi può aiutarmi?

  3. 3
    simone -

    Il problema della prima volta si affronta in due, quanto alla tua ginecologa, dovrebbe conoscerti e capire la situazione sin da subito, non stai dicendo niente di così nuovo.

    Se temi che possa parlare con i tuoi genitori o on conoscenti, puoi sempre rivolgerti ad un’altro professionista, ricordati che la tua privacy è sacra prima di tutto.

    Poi, da come mi hai risposto adesso penso che tu non ti senta ancora pronta, nel senso, si parte dai preliminari, poi dev’essere tutto rilassato (la situazione no il coso), non dovete farvi problemi di tempo e orari, pazienza, e capire che non ci vogliono così tante cose alla fine per farlo, ma nel tuo caso un pò di pazienza in più sì,. almeno le prime volte, finchè non acquisterai fiducia del tuo corpo, non “sentirai” e ascolterai le tue sensazioni fisiche, e questo anche lui dovrà capirlo, se non ha la sensibilità di capire questo, comincia a fartene una ragione verso lui, in senso negativo, queste cose si fanno in due, ed in due si affronta il problema, che poi problema non è, è solo, appunto, la prima volta, dovete imparare ad ascoltarvi, rilassarvi, prendervi tempo di non arrivare subito al clou.

    Se la tua ginecologa è seria, come penso, ti farà prima fare degli esami per escludere problematiche fisiche importanti che possono causarti il dolore, questo ovviamente lo deciderà lei sulla base di ciò che gli dirai.

    Oppure ti chiederà o vi chiederà di andare da un’esperto sessuologo, cosa di cui non cè da vergognarsi, e probabilmente vi darà dei metodi semplici per superare la resistenza mentale che avete.

    COmunque sia, non devi sentirtelo come un problema, e non devi avere fretta, ne tu ne lui, è una situazione sicuramente nuova, e se siete innammorati come credo, se la affrontate in due è meglio, sopratutto per tè, perchè la fiducia gioca un ruolo importantissimo in queste cose. 🙂

    Ti auguro e vi auguro di rsolvere questa situazione al meglio. 🙂

  4. 4
    Mau -

    Buongiorno.

    Chiedo….

    “Io sono ancora vergine…..il dolore lo sento così forte che non riesco a far penetrare ‘ l’altra metà ‘.

    Cioè..se capisco bene….una ‘metà’ è già penetrata…ma tu ti consideri ancora vergine…

    Ma forse intendevi dire un’altra cosa. (Spero.)

    Ciao.

    Mau.

  5. 5
    nie -

    Ciao Sony. Come ti ha detto Simone, per queste robe qua ci vuole tanto tempo, tranquillità, un posto tranquillo e amore.
    Ad esempio, per la prima volta almeno, non va bene farlo di fretta, in un posto dove qualcuno potrebbe arrivare da un momento all’altro, poichè potresti non essere tranquilla a dovere.
    Inoltre, ci si dovrebbe prima di tutto accarezzare tanto, baciarsi e fare tutto piano piano seguendo l’istinto. Non va bene se il tuo ragazzo cerca di penetrarti subito: questo perchè potresti non essere lubrificata a sufficienza, e potrebbe farti male mentre entra. Infatti la vagina si allarga durante la fase di eccitazione per accogliere il pene al suo interno, però se questa fase dura poco, non si allarga a sufficienza. Per la lubrificazione, è bene aiutarsi con del lubrificante, usane tantissimo perchè dovrebbe facilitare l’ingresso.

    Parliamo dell’imene: l’imene è quella membrana che si rompe durante i primi rapporti sessuali. E’ molto elastica, e la sua rottura potrebbe provocare una piccola perdita di sangue, ma anche no. Forse la difficoltà che avete è proprio quella legata alla rottura dell’imene. Hai notato se dopo i rapporti hai avuto perdite di sangue?

    Condizione mentale: ti senti pronta per fare l’amore? Ti fidi del tuo ragazzo? Hai paura di restare incinta? Non devi farlo per forza, non sta scritto da nessuna parte e se il tuo ragazzo ti ama ti aspetta. E’ meglio usare SEMPRE il preservativo (sia per evitare le malattie che per le gravidanze).

    Dolore: hai mai fatto una visita ginecologica? Nel caso la dovessi fare a breve (te lo consiglio) specifica che sei vergine: si esegue un’altra procedura.
    Se ti fa molto male mentre entra, sospendi il rapporto: potresti provocarti tagli al vestibolo (l’ingresso della vagina). Se non entra non forzate. La prima volta potrebbe fare un pochino male, ma niente di terribile, non aver paura. Se hai paura stringi i muscoli, che invece dovrebbero restare rilassati. Per rilassare la muscolatura potresti fare dei bidet (meglio un bagno) con l’acqua tiepida/calda (l’importante è che non ti da fastidio!), e tenerla a mollo per una ventina di minuti mentre ti rilassi completamente.

    E’ fondamentale che ti senta sicura insieme al tuo ragazzo e che non ti senta costretta a farlo per forza. Se nonostante questi accorgimenti non ci riuscite, non disperare, la soluzione la si trova. Ok cara? Fatti sentire eh! Stai tranquilla! 😉 Ciao!

  6. 6
    dancan -

    io capisco che parlare su un forum sia piu semplice che parlare ad un medico. ma se vuoi risultati e risposte, è meglio che ne parli con un medico, non credi? una visitina al consultorio ( tu e lui) non vi farebbe male.
    detto questo… ma.. prima di afforntare il cilindrone, di preliminari, ne fate o te lo para su cosi alla c***o?

  7. 7
    sony -

    salve ragazzi/e
    allora per MAU:si sono ancora vergine perchè non mi è mai uscito il sangue e sento ogni volta lo stesso dolore e mi blocco.

    per NIE e SIMONE:GRAZIE infinitamente dei consigli.
    allora noi non abbiamo fretta di farlo ma naturalmente è da tanto che stiamo insieme e voglio provare questa esperienza con lui.perchè lo amo.
    lui mi rispetta un sacco e non mi fa mai fretta.per questo sto anche bene con lui.per i preliminari..si noi ci accarezziamo arriviamo al punto,ma quando va a penetrare inizialmente il dolore è sopportabile,ma poi diventa veramente forte da farmi passare tutte le voglie.ma continuo lo stesso perchè penso sia normale.
    ho sempre pensato che fosse un mio complesso mentale per questo non ci riuscivo.ma il problema persiste e devo trovare una soluzione.
    provo ad andare da una ginecologa e spiegare questo mio dolore.
    una domanda,ma nel vostro primo rapporto avete avuto la penetrazione a poco a poco o magari con uno o due colpi veloci?

    cosa posso dire alla mia ginecolga?come posso spiegare il problema?
    ci sono altri rimedi per non sentire dolore?

    grazie mille a tutti.

  8. 8
    simone -

    Con la ginecologa non servono giri di parole, vai direttamente al sodo, parlale del dolore, sarà poi lei ad indagare facendoti le domande del caso, ovvio che non devi farti prendere dalla paura, prima vai e prima risolvi il rpoblema, fisico o psicologico che sia.

    Se accetti un secondo consiglio, se ti fà male farlo, aspetta i risultati della ginecologa, potresti peggiorare la situazione continuare a farlo, visto che non conosci la natura del tuo dolore.

  9. 9
    nie -

    Ciao Sony :). Allora, la mia prima volta.. Beh c’è stata una penetrazione piano piano, penso sia meglio, e non provai troppo dolore… Normale penso. E non persi sangue! Per questo ti dicevo che alle volte non c’è il sanguinamento alla rottura dell’imene. Io però non faccio testo poichè ho la sindrome vulvovestibolare o vulvodinia, nello specifico la vestibulodinia 🙁 Praticamente non so come sia fare l’amore con la penetrazione, ci son riuscita pochissime volte (tra cui la prima volta) e sempre con molto dolore.
    La sensazione è che il pene trovi un impedimento durante l’ingresso, come se vi fosse un imbuto che impedisce d’entrare dopo un pezzetto. Tutto ciò lo vivo da anni ormai, e nonostante le molteplici visite ginecologiche, tutte davano esito negativo: non c’è niente,mi sentivo rispondere, è una questione di rilassamento. Il guaio è che molti ginecologi non la sanno diagnosticare, e dunque dicono che non c’è nulla. Ho dovuto farmi visitare da un neurologo che conosce la patologia, e me l’ha diagnosticata confermando i miei sospetti.

    Ora, non voglio assolutamente spaventarti, Sony! Comunque è un qualcosa dal quale si guarisce, ma non sto dicendo che la debba avere anche te. Molte ragazze al momento della prima volta riportano questo genere di difficoltà, del tutto normali.
    Ti consiglio di fare la visita dalla ginecologa e spiegarle bene la situazione: raccontale della penetrazione e della difficoltà che incontrate. Magari chiedile se trova taglietti al vestibolo o se trova la mucosa irritata; se ritiene in caso di sottoporti a dei tamponi per la candida, perchè essendo vergine non penso si possa parlare di altre malattie veneree (infatti la candida non lo è). Parlaci e fai in modo che chiarisca ogni tuo dubbio, non vergognarti di niente!
    Altri consigli per il dolore… Vediamo, magari per rilassare ancora di più crea una bella atmosfera nella stanza dove vi amate, non so magari mettete della musica rilassante. Prova a fare qualche esercizio di respirazione col diaframma, fatti fare qualche massaggino dal tuo amore, fate tutto piano pianissimo come foste lumache 🙂 Prova a sentire il suo profumo, il suo sapore e il suo respiro, dimenticandoti necessariamente della penetrazione. Concentrati su quanto ami il tuo ragazzo e scoprire il suo corpo con tutti i sensi, nient’altro. Così riduci al più possibile l’ansia da prima volta. Pensa che non necessariamente lo farete quel giorno; avete già aspettato qualche tempo, che male fa un giorno in più? 😉

    Nel frattempo cerca di fare altri tentativi, ma ti consiglio di non forzare se non entra. Ok cara? Vi amate ed è naturale fare l’amore, vedrai che sarà bellissimo :)) Facci sapere eh! Baci

  10. 10
    Mari -

    Ciao. Ho 16 anni e sto con un ragazzo da un anno. Abbiamo problemi a fare l’amore,nel senso che mi faccio troppo male! In un anno abbiamo fatto sesso orale,preliminari,ci abbiamo provato più volte a fare l’amore.. ma niente! Quando entra io urlo dal dolore e lui si ritrae,solo una volta mi ha penetrata.. ma ho ancora l’imene intatto!Sono io il problema,perchè lui ha già avuto rapporti sessuali in precedenza.. io mai! Non sò come fare.. dal ginecologo a 16 anni come posso andarci? Ho paura che non ci riuscirò mai.. Rispondete.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili