Salta i links e vai al contenuto

Aiuto, non so che fare!

Salve a tutti.
Vorrei raccontarvi la mia situazione sentimentale per chiedervi consigli sul come comportarmi.
E’ circa un mese e mezzo che mi frequento con una ragazza, eravamo compagni di scuola, ci siamo risentiti casualmente dopo 6-7 anni, ci siamo organizzati e ci siamo incontrati.
Da li abbiamo iniziato a frequentarci, ci siamo visti quasi tutti i giorni, siamo stati a cena insieme, ci siamo baciati e abbiamo fatto l’amore (che a sua detta non è mai stato solo sesso sin dalla prima volta), insomma abbiamo iniziato una “relazione”.
Premetto però che lei sin dall’inizio, affermava di non volere una relazione e di voler stare da sola.
Passano i giorni, lei spesso veniva a dormire da me perché i miei erano in vacanza, fino a quando lei parte per la sua vacanza per due settimane.
Il primo giorno in cui lei è in vacanza abbiamo una piccola discussione, poiché lei si sentiva in una relazione ma non era quello che voleva, dopo aver parlato un po’ a telefono abbiamo risolto dicendo che ci saremmo sentiti meno se questo l’avesse fatta sentire meglio.
Il giorno dopo, si fa sentire lei, come se la sera prima non avessimo minimamente discusso, e cosi anche nei giorni seguenti.
Verso la fine della vacanza, mi invita a raggiungerla li dove era, a casa sua, dove c’era anche la cugina con qualche amico.
Nei giorni precedenti al mio arrivo li da lei, non faceva altro che ripetermi che le mancavo un sacco e che non vedeva l’ora che io arrivassi li.
Effettivamente quando poi sono arrivato e ci siamo visti, non mi lasciava dall’abbraccio e dal baciarmi.
Abbiamo passato due giornate PERFETTE, abbiamo fatto una gita in barca io e lei, bagni vari, passeggiate, siamo stati a cena fuori (lei bellissima più del solito, io non come lei ma dicevo la mia) dove abbiamo riso e scherzato, ci siamo presi per mano e baciati, fino a fine serata dove lei mi ha detto che è stato proprio un gran bel primo appuntamento e che stava rivalutando l’idea di avere una relazione.
Da quel momento in poi, più o meno, ha iniziato a prendermi per mano per strada, e a baciarmi per salutarmi.
Mi ha anche detto che non aveva mai portato nessuno in questa sua casa delle vacanze, neanche il suo ex.
Siamo poi tornati da questi due giorni di vacanza, e lei ha casualmente conosciuto mio padre, ed io casualmente ho conosciuto il suo.
Nei giorni seguenti ho conosciuto anche qualche suo amica più cara (che lei mi ha definito persone fondamentali nella sua vita) e anche qualche componente della sua famiglia, ed ognuno di queste persone le hanno parlato bene di me ed hanno avuto buone impressioni, compreso il padre!
Tornati dalla vacanza, lei è rimasta sola a casa dei suoi perché sono partiti per le loro vacanze e quindi doveva accudire il cane, e lei mi ha invitato a dormire da lei quante volte io volessi.
Abbiamo passato anche in questo caso tanto bel tempo insieme, tra risate, film, pranzi e cene e amore.
Uno dei giorni in cui sono stato a casa sua ha avuto una “ricaduta” sul discorso di avere una relazione.
Aveva paura di farmi del male e di illudermi, perché io non me lo merito, e perché mi vuole bene e non voleva farmi soffrire, mi ha detto che le faceva rabbia il fatto che avesse davanti un ragazzo perfetto per creare una relazione stabile, ma che in questo momento della sua vita non era ciò che cercava.
Io le risposi che era normale che stesse cosi, e che ci voleva del tempo per capire bene, di stare tranquilla e godersi il benessere che la nostra “relazione” le dava, cosi lei si è tranquillizzata ed abbiamo passato spensierati i giorni seguenti.
Lei mi ha sempre affermato che sembra come se ci abbiano fatto con lo stampo, perché siamo molto simili nei modi di fare e affrontare le cose, la mia tranquillità nell’affrontare determinate situazioni la destabilizzava.
Passano i giorni, continuiamo a stare bene insieme tra pranzi, cene e uscite varie.
Spesso mi fa discorsi sul futuro, su dove saremmo andati in vacanza, su cosa avremmo fatto insieme in futuro, mi ha chiesto di aiutarla nella sua dieta etc etc.
Entrambi siamo pallavolisti, lei smise di giocare 5-6 anni fa per gravi problemi personali, ed io l’ho convinta a ricominciare, le ho trovato una squadra vicino casa, e l’ho accompagnata al primo allenamento.
Finito l’allenamento piangeva di gioia e mi ha ringraziato 3000 volte per averla fatta ricominciare perché la rendeva felice.
Quando i genitori sono tornati a casa dalle vacanze, lei si è trasferita di nuovo a casa sua, dove abita da sola.
Anche in questo caso mi ha invitato ad andare a casa sua qualunque volta io avessi voluto, anche a dormire.
Ed è cosi che ho\abbiamo fatto, siamo stati altri giorni interi insieme a casa sua, abbiamo cucinato, mangiato, guardato film e fatto l’amore, insomma siamo stati bene come al solito.
Fino a ieri.
Siamo stati a pranzo a casa sua, l’ho vista un po’ strana e le ho chiesto cosa avesse, ed è ricominciato sempre il solito discorso sull’illudermi, che si sente in colpa perché ha creato delle aspettative in me, che non vuole farmi del male, che le rode il c*lo perché ha di fronte un ragazzo d’oro ma non si sente di iniziare una storia etc etc.
Stavolta io non ho ben saputo come risponderle, perché mi ha fatto male sentire quelle parole.
Prima di andare via mi chiede di rivederci oggi o giovedi , non so per cosa.
Ora, io non so che fare. Non voglio lasciarla andare via, perché penso di essermi innamorato di lei e perché la reputo veramente fuori dagli schemi e speciale.
Sono in tilt.
Stasera ci vedremo a casa sua, per comodità rimarrò a dormire da lei perché non abitiamo vicini e dovrei prendere la macchina di notte.
Cosa dovrei fare secondo voi? Cosa dovrei dirle?
Avete consigli?
Vi prego, aiutatemi.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

- Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

29 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Angwhy -

    Ma che cosa vuoi fare,prendi quello che viene e goditela senza tante menate,anzi se ritorna il discorso dille che se a lei sta bene cosi a te sta anche meglio

  2. 2
    Esther -

    Lei ti ha usato. Tu, invece, ti sei già innamorato, dopo una breve storiella? Prova a pensare come ti sentiresti oggi nella stessa situazione se fossi stato al tuo posto, mantenendo il rispetto di entrambi e le giuste distanze. Forse avresti un po’ più di contegno e lei meno incertezze. L’insicurezza non fa concludere niente ed il sesso non è il miglior modo per “concludere” con la testa sulle spalle, nella vita. Troppo materialismo e poca spiritualità. Eppure non siamo angeli ma nemmeno animali, bensì spiriti incarnati: dai valore al corpo, glorificalo! Non annichilirlo col degrado degno della terra. Degradi anche lo spirito che in esso ha la sua dimora.

  3. 3
    Dingus -

    Tieni duro, senza pensare troppo a quello che ti dice. Fai l’uomo: è lei che dovrebbe sentirsi così (come stai tu adesso), non tu! Se dice ste cose ignorale..ma tu persevera. Sii presente.

    Stai già cominciando male Nicson. Non hai molta esperienza con le donne vero?

  4. 4
    lilly -

    il tuo racconto mi ricorda il film “500 giorni insieme”. io ti consiglierei di guardarlo…

  5. 5
    beetlejuice -

    Un mese e mezzo è davvero poco per avere le idee chiare, ma se ti sei innamorato ti consiglio di vivertela e andare fino in fondo. Per essere una che non vuole relazioni ha bruciato parecchio le tappe e sembra anche sincera. Può essere che non si sia innamorata e questo rappresenterebbe un bel problema. Fossi in te darei alla vostra storia ancora un po’ di tempo, non vi corre dietro nessuno, in ogni caso mi sembri già parecchio coinvolto per tirartene fuori con facilità.

  6. 6
    Yog -

    Per carità, la macchina di notte NO! È pericoloso. Resta là e dacci dentro, meglio che guidare in mezzo al buio, non c’è paragone. Per il resto ha ragione Angwhy, tu trombi e lei suona il piano. No, il piano no, immagino non sia una tipa colta musicalmente. Suonerà le sue fregnacce, come tante altre, chetti frega?

  7. 7
    Nicson333 -

    Lei mi ha detto che non vuole una relazione, che attualmente deve fare ordine nella sua vita e che ha bisogno di stare da sola.
    Io ho avuto una sola esperienza, negativa, sono stato per 10 anni con una ragazza che poi mi ha accannato da un giorno all’altro.
    Non voglio perderla, ma non posso neanche perseverare nell’essere presente perché la allontanerebbe ancora di più.
    Le ho detto che non ci vedremo ne sentiremo più, con il cuore a pezzi.
    Lei non mi h chiesto di aspettarla, perché non sa quanto durerà questo periodo.
    Io non so che fare, ripeto, mi sento a pezzi.
    Entrambi proviamo affetto l’un l’altra.
    Non so che fare…

  8. 8
    Giogio -

    Concordo con Lilly, magari guardate il film assieme 😉
    Deduco siate giovanissimi e la curiosità di conoscere il mondo, soprattutto per lei, è tanta. Sei un ragazzo d’oro = da sposare = addio nuove esperienze.
    Dovresti essere più determinato, più sicuro di te e soprattutto farle capire che sai di essere eccezionale!

  9. 9
    Mister T -

    In questo momento ha troppi dubbi e incertezze per la testa quindi la tua presenza pressoché quotidiana non fa che alimentarli. Chiaramente non é colpa tua ma sua in quanto tu a differenza di lei sai bene quello che vuoi. Hai fatto bene ad allontanarti era l’ unico modo per non rimanerci troppo sotto. Non farti piú sentire e vedi che succede. Se torna prima di riprendere da dove hai lasciato valuta bene se ne valga la pena o meno.

  10. 10
    lilly -

    la conclusione del film e’ che lei – che ha lo stesso comportamento e dice le stesse cose della tua ragazza – sposa un altro: non era innamorata dell’altro protagonista del film. del resto non e’ difficile capirlo: una persona innamorata non mette questi paletti. quindi lasciala andare. il protagonista del film alla fine trova un’altra ragazza. e comunque a chi non e’ capitato di non essere corrisposti? vai avanti, archiviala. ti faccio tanti auguri.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili