Salta i links e vai al contenuto

Ormai è un’agonia

Ciao a tutti,
so che è lunga la mia storia ho bisogno di risposte..
Sono una ragazza di 20 anni e da 4 anni ho una storia con un ragazzo di 24 anni l’amore della mia vita.
Con lui ho vissuto anni meravigliosi ma da 1 anno tutto va male… questo coincide a quando ci siamo lasciati novembre 2007.
Il motivo è perché lui ha una vita difficile. suo papà è invalido da 8 anni e lui essendo l’unico figlio maschio si è preso sulle spalle tutta la sua famiglia.
3 anni fa suo padre gli ha rivelato che ha fatto un errore nel suo lavoro prima di ammalarsi e che ora c’erano dei debiti da pagare
Con gli anni sono arrivati a 90 mila euro.
Lui fa l’elettricista e chi conosce Palermo sa che lavorare qui è una miseria.
Da allora lui è cambiato perché non è stato più attaccato a me e l’anno scorso ci siamo lasciati ma in questo anno ci siamo continuati a vedere e sentire perché non potevamo stare lontani.
Non siamo fidanzati purtroppo però negli ultimi mesi tutto è peggiorato di più
Io in questo anno e mezzo gli sono sempre stata vicino nonostante non ne fossi felice ma volevo aiutarlo…. infatti gli ho trovato un lavoro…
Da 2 mesi a questa parte va troppo male perché non solo non stiamo insieme e vabbè non è più una novità, ma se prima era dolce e mi apprezzava, ora invece mi tratta male
Mi manda sms cattivi, non vuole vedermi, è ancora più freddo con me, ha perso quel lavoro e si è sfogato con me via sms.
Io cerco allora di mandargli sms dolci perché lui dice sempre che il suo cuore per ciò che sta passando è diventato amaro e io voglio addolcirlo ma lui mi tratta male.
Sono l’unica che l’ho aiutato, che c’e sempre stata, che gli ha dato forza e coraggio e sono parole sue…
Mi tratta con odio…
A volte penso che ha cosi tanta sicurezza di me che sa che più mi tratta male più io mi attacco come una colla (come dice lui).. io lotto sempre perché vorrei che tornasse il ragazzo di prima…
Non lo capisco uno che ti ha amato alla follia come può ora avere il coraggio di trattarti cosi.. Nell’ultimo mese ha toccato il culmine… Gli facevo squilli anonimi x capire se ha ancora il numero (lo so è sbagliato e me ne vergogno ma mi ha portata lui a questo punto) e lui si è arrabbiato diceva che ha scoperto che ero io… mi ha detto che sono stupida bambina che è stato un cog….. a stare con me e poi io gli ho detto che ho avuto un incidente (niente di grave) e gli ho detto ho rischiato di morire e lui mi ha detto “peccato almeno non mi facevi più squilli” e poi mi ha detto che mi odia da morire (l’indomani però si è scusato).. poi mi ha detto in una settimana che si è sposato che ha un figlio di 10 anni e che si è trasferito a Bologna (la città che avevamo scelto insieme per andarci a vivere).
L’altro giorno siccome devo andare a Roma gli ho detto che le cose che stanno succedendo del terremoto gli ho detto che ho paura e che avrei voluto vederlo prima di partire e di nuovo mi ha detto che non devo più cercarlo che sta diventando padre per la 2 volta che devo dimenticarlo e mi ha ridetto muori cosi ti levi dalle palle… parole atroci senza un perché… ho incontrato il suo migliore amico e mi ha detto che non lo vede da tempo… stranissimo perché abitano nella stessa zona e hanno gli stessi amici.
Non so che fare sono distrutta come è potuto succedere fino a novembre stavamo progettando di andare a vivere insieme era amorevole come un tempo… poi dopo aver perso il lavoro e aver scoperto che suo nonno è malato si è incattivito con me… E poi dico perché non cambia numero se tanto non vuole essere disturbato sarebbe la cosa più semplice.
Aiutooooooooooo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento

  1. 1
    steffy -

    Cara valita88,
    devo dire che anche a me è successa la stessa cosa: fino a tre settimane fa eravamo insieme a programmare il nostro matrimonio ed ora siamo a circa 800km di distanza. Lui mi ha trattata malissimo, mi ha detto che non ho il carattere giusto per stare al suo fianco e per riuscire a reggere il suo stile di vita lavorativo. Non risponde neanche più ai messaggi, fa come se io non fossi mai esistita. Non riesco a spiegarmelo, ma mi dico che a 28 anni sono ancora troppo giovane per rinunciare a vivere e anche se lo amo con tutta la mia anima, dovrò rassegnarmi al fatto che probabilmente non eravamo compatibili. Io ho bisogno di una persona che mi dedichi il tempo che merito e che soprattutto mi ami nel modo in cui io amo lui. Penso che il mio ex, come il tuo, siano persone deboli, persone che non sono in grado di affrontare con lucidità le difficoltà della vita e che, al primo problema, riversano le proprie ansie su coloro i quali sanno non li tradiranno mai. Ma prima o poi si renderanno conto dell’errore madornale che hanno commesso. Il treno giusto nella vita passa una sola volta. E una volta andato, spero per me e per te, non torni più .Meritiamo di meglio, credimi.
    A presto

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili