Salta i links e vai al contenuto

L’altra parte dell’adulterio

  

Cercavo sul web informazioni su tradimenti e adulteri, non perché lo ho subito, che è il punto di vista prevalente, ma perché lo sto commettendo. Sono la… terza parte, ho 36 anni, lui ne ha 38 ed è sposato da 8. Non ho mai letto rubriche simili, né ho mai pesato che potessero essere di qualche aiuto, né mi ero mai trovata in condizione di cercarlo. Poi arriva una persona che ti cambia la vita. Non sono follemente innamorata. Non sto male per la situazione. Ma è una ‘scelta di mezzo’ che non mi soddisfa. Solo non riesco a smuovermi né in un senso né nell’altro. Sono due mesi e mezzo che ci frequentiamo. Troppo presto per chiuderla perché è in crescendo. Ma anche troppo tardi perché non credo di volerlo già più. Non conosco sua moglie. So solo che lui si prende la responsabilità dicendo che non lei lo merita. So che non hanno intimità da 3 o più anni (crederlo?? ) . So che lui cerca Amore e contatto… ma forse poi è solo l’ultimo davvero, perché se cerchi Amore e non sei in grado di darti, cosa lo cerchi a fare? Per essere ferito? Al momento tentenna tra paradossi di fuga… sensazioni di prigionia e paura di essere scoperto. A me sta riempiendo la vita di attenzioni, per quanto poi, se guardo dietro l’angolo, sono tristi attenzioni… senza una prospettiva, sempre mutilate di quella spensieratezza che dovrebbero portare. Io credo che vorrei capire davvero perché lo fa. Perché non è la prima volta nel corso degli anni. Ha avuto un’altra storia di un anno, per cui non ha mai messo in discussione il matrimonio. Ha avuto altre uscite di una sera o due. A parole con me dovrebbe essere diverso. A parole. Nei fatti è vero che si impegna. Che fa rinunce. Che è presente nei limiti della sua disponibilità. Non voglio fare la cagna che si litiga l’osso insieme a quell’altra legittima, visto che lui si lascia tirare da una parte e dall’altra per non scontentare nessuna. Non ditemi : ‘ma lo vuoi davvero un Uomo così? Non chiedetemelo perché io no non so. È poco tempo che lo conosco e sto conoscendo il suo meglio ed il suo peggio insieme. Non c’è normalità nella sua personalità. Ci vedo solo mediocrità o eccellenza… O è in un modo o è nell’altro. Lo ho sentito parlare al telefono con la moglie “ciao dolce”… dice che da quando mi frequenta ha più attenzioni anche per lei… si sente bene, sicuro di sé. Lo posso capire che anche la loro coppia vada a beneficiare della serenità che prende dalla nostra, di coppia. Gliela sto prestando. Solo io non capisco. Come si possa dire ad una persona, a me in questo caso di essere innamorato, e nello stesso tempo sentirsi morire all’idea che l’altra lo sappia… anche se si sono condivisi 12 anni di vita… se è da 4 anni che è finita… Se. Non so. Io non capisco. Alle volte vorrei vederli insieme. Vorrei vedere se lui ha la stessa faccia che ha con me o se muta… se cambia espressione, tono di voce. È vero che chi viene tradito sente di non conoscere più il compagno… ma la stessa cosa è per la persona che si trova con un traditore… si viene in intimità con qualcuno che non sa più che vuole. Che sta cambiando o che ha paura di cambiare. Che cerca e quando trova non se lo aspettava e non sa come gestirsi. Che ha legami con il passato che gli chiudono il futuro. Sono sicura che non mi sta ingannando per uscire dalla noia o per soddisfare quello che il matrimonio non gli dà più. Penso sia una persona che ha tanto da dare ma non può farlo. Molto indecisa e insicura. Che non riesco né ad amare pienamente perché non approvo le sue soluzioni di compromesso, e da cui non riesco ad allontanarmi perché il benessere che mi dà è ancora maggiore della nostalgia. Ma la sua gentilezza verso la moglie mi disturba, perché mi fa capire che la ‘crisi’ è in lui, non nel rapporto. E penso che una persona in crisi è pericolosa… è una mina vagante… Non vorrei che lasciasse la moglie per me. Dovrebbe farlo per se stesso e cercare se stesso da solo. Ma non credo lo farà mai. E io forse dovrei lasciarlo andare da solo prima che mi tiri a fondo…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

10 commenti a

L’altra parte dell’adulterio

  1. 1
    Roberta -

    Adesso ti racconto una storia.Di un’amicizia che ho perso perchè davo
    consigli richiesti ma fastidiosi e adesso mi accorgo che la mia
    amica,forse,era messa molto ma molto meglio di quello che leggo ogni
    tanto qui.Non sò se è ancora con lui ma questo lui si è davvero
    comportato al meglio nonostante la situazione.Mai gli ha fatto sentire
    una telefonata della moglie,mai ha guardato un’altra in sua
    presenza.Inoltre aiuti e presenza erano costanti.Questo per farti
    capire che anche nelle storie un pò squallide ci deve essere un minimo
    di rispetto.Ma questo lo capisci da subito.Io penso che tu ci sia
    dentro con tutte le scarpe e che ti farai molto male perchè quest’uomo
    ti ha fatto chiaramente capire che attinge da te un’energia che gli
    serve per portare avanti il matrimonio e non la vostra relazione.Ti
    stuferai ma non sì sà in che termini di tempo.Per certo sarai alla
    fine un animale ferito e incattivito.Quelle “dolcezze” alla moglie non
    sono nient’altro che dei paletti messi ad arte per tenerti a una certa
    distanza di sicurezza.E di paletti ce ne saranno altri,fino a
    diventare una prigione dalla quale quasi tutte fanno fatica ad
    evadere.

  2. 2
    hl -

    Ciao lau.

    Mi sembra che quello che hai scritto sia più per chiarirti i pensieri che per avere risposte da altri.

    In ogni caso ti dico la mia.
    Ho imparato a mie spese una regola che reputo d’oro: “solo persone sentimentalmente disponibili”.
    Purtroppo, in queste situazioni, quasi sempre capita che sia la terza parte a mordere la polvere alla fine.
    E anche se ti senti forte in questo momento, che senti di avere ancora in mano il controllo, il rischio è che ti sfugga senza che nemmeno tu te ne renda conto.
    E alla fine oltre a tutto il dolore che dovrai affrontare avrai anche la consapevolezza che lui è atterrato su di un materasso di piume, mentre tu ti stai sfracellando al suolo.
    So che quando si è dentro è tutto diverso. Che da fuori è troppo facile essere cinici. Ci sono passato, come ti ho detto. Però stai attenta. Questo gioco è pericoloso e doloroso.

  3. 3
    wizzy -

    non preoccuparti… la moglie non la lascerà mai. Sul fatto che non abbiamo rapporti da tre anni… ma andiamo, davvero puoi credere a una cosa del genere? Scusami ma leggendo la tua lettera ho avuto la sensazione che tu stia “romanzando” la storia vecchia come il mondo dell’uomo sposato che ogni tanto si prende delle distrazioni che sicuramente lo gratificano, che pompano il suo ego di quarantenne ma allo stesso tempo è molto attento a che queste “distrazioni” non vadano a turbare il suo status quo, altro che uomo in crisi e bla bla bla. La telefonata con la moglie è illuminante secondo me. Comunque tutto questo è secondario, quello che volevo chiederti è perchè tu ti stia buttando via così… perchè non ti stimi abbastanza per pensare che puoi avere un uomo tutto tuo… Ultima cosa: un uomo che mente alla moglie chiamandola “dolce” mentre sta con te, perchè dovrebbe poi essere sincero con te?

  4. 4
    guidoilsaggio -

    Ho letto la tua storia che purtroppo è comune a molti. Ma che dirti ?
    Lascialo finchè sei in tempo e trovatene uno libero. Fondare un amore
    su un tradimento non è il massimo. E poi come stai quando sai che lui
    è con sua moglie? Ricorda che cmq a noi uomini come idea l’harem non è
    mai dispiaciuto vedi i MUSLIM. Sei una donna giovane e penso
    piacente.. Poi non dici se ci sono figli di mezzo. Se ci sono lascialo
    stare a maggior ragione. Se non ci sono anche se la molla ti troveresti solo un peso. Un uomo che sta male 4 anni con la sua donna e non risolve o chiude è
    debole consentimi di dirtelo.
    “Ha avuto un’altra storia di un anno, per cui non ha mai messo in
    discussione il matrimonio. Ha avuto altre uscite di una sera o due. A
    parole con me dovrebbe essere diverso. A parole. Nei fatti è vero che
    si impegna. Che fa rinunce. Che è presente nei limiti della sua
    disponibilità”
    Nei limiti della sua disponibilità…eE qui ti sei data la risposta da sola.
    Ciao scusa mi se sono stato diretto ma fa parte del mio carattere
    forte.

  5. 5
    ale -

    Lau non dovresti porre neppure una domanda su di lui e sui suoi disturbi, che sono abbastanza semplici e grotteschi come quelli di tutti i soggetti che tradiscono. Chiediti soltanto che cosa ci fai tu laddentro. E io ti faccio la domanda che tu non vuoi ti si faccia: ma davvero tu vuoi un uomo così? Ti confido che io non ho mai tradito né lo farò, fare male agli altri mi è impossibile, non è un elemento intelliggibile se non da chi non si ama. Sono stato tradito una volta ma l’ha pagata in modo troppo pesante per un essere umano indegno, fino ad impazzire. Impazzire, trovarsi davanti a una responsabilità insormontabile, quella di essersi resa conto di avere fatto del male gratuitamente, e ha fatto la fine che si meritava. Posso dirti che non c’è nemmeno un motivo valido per tradire. I pseudo motivi sono false logiche da rifilare sospinte da nevrosi. Un traditore, cioè uno che buggera, rapina, traffica in scampoli di stracci, vivicchia, trama nell’ombra e non ultimo mente, è diciamo quello che viene comunemente additato come un verme e un subnormale. Un uomo o una donna che non ha dignità, che gioca sulla vita del prossimo e che pensa che gli altri siano degli imbecilli da meritarselo, da non accorgersene o da giustificarlo. E’ anche uno stracciacalze che non ha neppure le palle per dichiarare la sua infamia, che problema ci sarebbe? Io credo che tu converrai con me su questo. Ma sai che penso? Che non puoi. Lui è l’uomo con cui intrighi, lo devi difendere nei suoi aspetti più squallidi poiché son quelli che reggono la tua personale recita nel malaffare: infatti se lui decidesse di lasciare la moglie tu scapperesti a gambe levate. Il supermacho che non ha palle di un gesto così semplice, e in più ti nega (già questa cosa ti dice tutto su di te e su lui). E tu accetti ciò? In te i sogni da principessa dovrebbero sublimare in questo idillio, ma nella realtà è la poltiglia che più ti eccita poiché così non ti prendi un centesimo di responsabilità e sposti l’attenzione dalle tue insufficienze, hai trovato il Soggetto su cui proiettarle.
    La tua lettera lau è una miniera di informazioni sospese fra le righe, niente di ciò che hai scritto ha in effetti importanza, annoia anzi, ed è funzionale. Il tono pacato e tendente all’indagatorio di questo strano mistero dell’Amore illecito (rido) e delle confusioni di un traditore è semmai la maschera che alimenta te, forse più di lui. In questo siete adeguati. Penso alla vittima di tutto questo, per voi il conto arriverà.

  6. 6
    lisina -

    …Che dire..al 100% d accordo con Ale…

  7. 7
    p -

    Lau, come ti sentiresti al posto della moglie? E trovi moralmente ‘decente’ il comportamento di questo tizio?

  8. 8
    Lau -

    Ho letto le vostre lettere con un sorriso, dalle prime, supportive e comunque pacate, alle ultime di persone che si sono messe in cattedra preannunciando disastri e tentando di istillare sensi di colpa. Sorrido perchè quello che è stato definito ‘noioso’ era in realtà un mio raccoglimento personale, come qualcun altro ha capito, una sorta di fare il punto della situazione che non richiedeva nè accuse nè additamenti. Infatti questa ‘storia’ si è chiusa nel week end, dopo soli 2 mesi, senza nè cadute, nè tragedie. Semplicemente perchè non c’erano i presupposti perchè la si definisse ‘storia’ senza le virgolette. Grazie a Roberta, HL, Wizzy e Guido che mi hanno capita … Ale, quello che tu scrivi lo dicevo già da sola, on c’era bisogno diventassi ‘noioso’ anche tu … E adesso sì … un Uomo tutto per me prima o poi arriverà … figli suoi no, non ce ne sono. Io ho una bimba di 3 anni, e sia Io che Lei siamo i motivi per cui non poteva andare oltre … ma anche Lui … non mi va di vedere una persona a cui voglio bene che scende in basso per stare con me, mente e mistifica, perde il centro … Comunque sia … Vedremo che cosa mi riserva il futuro. E’ un’esperienza che mi è servita … una prova per me stessa, per sapere che so quello che voglio, che non ci sono schemi in cui la terza parte è quella che cade e sbatte il muso. Che basta pensare, non cedere i nostri Valori , perderli e confonderli, rispettare Sè stessi quanto gli altri … Che a 36 anni si può avere la voglia, la capacità di cercare ancora Amore senza perdere la vivacità dei 20 … e la fiducia.. senza accontentarsi, ma arricchiti di esperienze che spesso diventano pesi e limiti, e che invece, se sfruttate, rendono Grandi!

  9. 9
    ale -

    Lau la mia idea non cambia. Avrei moltissimi spunti tratti da questo commento, fra l’altro ha gli stessi tracciamenti falso logici del primo. Mi rifaccio però all’ultima riga del mio commento. E’ questo che devi affrontare prima di scoprire cosa il futuro avrà voglia di darti e sapere se sei cambiata. Finché ti asterrai dall’affrontare la verità, che comincia con una prova abbastanza scomoda, da una totale ammissione a quella poveraccia, tu non ti disporrai a nessun cambiamento.

  10. 10
    Lau -

    Liberissimo di avere le tue idee. Io ho le mie. Il rapporto io lo ho avuto con lui. E con lui ho parlato. Se qualcuno deve parlare con lei, quello non sono io. Ognuno ha le proprie responsabilità, io mie prendo le mie, non quelle degli altri. Le verità che posso affrontare sono le mie, non quelle degli altri. Nè ne ho la presunzione. Io non sono cambiata, continuo a rimanere aderente ai miei valori. Li ho messi alla prova perchè ho incontyrato una persona che mi ha portato a metterli in dubbio. Ma alla fine era troppo grande il compromesso per cui li avevo ceduti. Per questo sono sicura che il futuro porterà belle cose. Perchè mi sento bene, adesso, per il presente, nè ho rimpianti , nè bagagli emotivi. Quanto hai tracciamenti falso logici … bò?! Su che base? Pensi che la cosìdetta verità sia solo dentro di te, e ciò che se ne discosta sia falso?

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili