Salta i links e vai al contenuto

Accompagnare la parola con il gesto

Non capisco come proprio a meno di quindici giorni dalle elezioni europee vengano messe sul piatto proposte politiche diverse che vengono presentate ora dai Verdi ora dai Gialli come proposte di destra o di sinistra pur sostenendo sia gli uni che gli altri che non esistono più né destra né sinistra. Si assiste ad uno spettacolo indecoroso e la cosa strana è che se i Verdi dicono diamo il ” bonus bebè”e i Gialli rispondono diamo il “bonus alle mamme dei bebè” e viceversa sostenendo che il bonus bebè e di destra e quello alle mamme è di sinistra. Le proposte diventano urgenti e prioritarie solo oggi che siamo a pochi giorni dal voto mentre si rimane a discutere per giorni e giorni arrivando perfino a votare decreti legge “ salvo intese” lasciandoli poi per mesi senza contenuto ma solo con il titolo sulla carpetta. Quello che meraviglia ancora è come decine e decine di proposte vengono enunciate a gran voce con slogan pubblicitari come se fossero scatole di prodotti da immettere sul mercato sapendo che la scatola è e rimarrà vuoto. I politici sono divenuti banditori che diffondono solo parole e se dovessimo chiedere di materializzarle su un foglio di carta ci troveremmo con davanti un figlio bianco ed una penna senza inchiostro. Quando si gioca a poker al giocatore che rilancia si dice abitualmente “accompagnare la parola con il gesto” per dire che l’importo del rilancio va messo nel piatto così ogni proposta enunciata sia accompagnata da una proposta materializzata con indicata anche la copertura finanziaria.

L'autore ha scritto 30 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili