Salta i links e vai al contenuto

L’abbandono di una moglie

Ciao a tutti, mi ritrovo qui a scrivervi per chiedervi consiglio, vostre opinioni in merito, per cercare, anche con il vostro aiuto almeno di capire ciò che mi è successo.
Dunque ho 35 anni, fidanzati da 15 e sposati da 4anni.
Una vita insieme, conosciuti all’università, superati tanti ostacoli, lutti, inserimento nel lavoro ecc….. Insieme però abbiamo affrontato e superato tutto e siamo riusciti a fare un mutuo e a comprarci casa.
La nostra vita trascorreva serena e felice, come tutte le coppie, alti e bassi, ma sempre d’intesa, mai monotona, ricca di dialogo e rispetto reciproco. Insomma ci siamo sempre amati vicendevolmente.
Fino all’estate scorsa tutto ok. Poi mia moglie cambia, sembra cominci a soffrire di depressione, ha spesso crisi di panico, diventa svogliata, perde ogni entusiasmo per tutto, le uscite, il lavoro ecc…..
Io le sto vicino come non mai, la aiuto, insomma la prendo per mano a superaro un periodo difficile della sua vita.
A novembre dopo un ennesimo e più forte attacco di panico (dove credetemi mi sono preoccupato da morire) mi comunica che c’è qualcosa che non va, secondo lei il problema siamo noi.
Mi dice che probabilmente la cosa è passeggera ma che sente di dover provare a staccarsi da me per riflettere. Cerco di parlarle, di capire cosa c’è che non va, ma niente, le tiro fuori ben poco.
Un giorno a fine Gennaio mi dice che le dispiace ma che si trasferisce dalla sorella per qualche tempo (non ha più i genitori) . Io ingoio il rospo, ma cercando di rispettarla e capendo il suo momento di disagio, le lascio lo spazio che mi chiede.
Purtroppo da quel giorno, tutto è cambiato e mia moglie non è più tornata.
Dopo un primo periodo (1 mesetto) dove lei è distaccata, confusa….. un giorno ci vediamo e mi dice: “Io non ti amo più, non penso di voler condividere un progetto di vita conte, non penso di volere un figlio da nessuno, scusa ma è così che mi sento”.
Travata incredibile…….. io disperato.
Segue un periodo di alti e bassi dove lei spesso mi chiama disperata e piangendo, è confusa e in crisi piena (almeno è quello che mi mostra) .
Cominciamo a risentirci, tutti i giorni, ci vediamo qualche volta e sembra le cose vadano meglio.
Mi propone un viaggio.
Andiamo a Maggio via per una settimana, il feeling, l’armonia c’è sempre ma qualcosa è cambiato.
Sento distanza, netta dal punto di vista fisico, non accenna minimamente a nessun contatto fisico, se non qualche bacio fraterno.
Tornati ancora ghiaccio.
Un giorno torna casa disperata, proclamando il suo amore eterno nei mie confronti.
Dice che mi ama che sono la cosa più importate, che ha sbagliato tutto ma alla fine dello sfogo………torna dalla sorella.
Insomma fino a un mese fa va sempre avanti così, tira e molla, tira e molla, io che le sto vicino ecc……..
Finché il mese scorso io sbotto e chiedendole spiegazioni definitive, lei salta fuori chiedendomi la separazione!!!!!! Io esausto (in sei mesi sono dimagrito a dismisura) e chiudo dicendo che se è questo che vuole…… me ne farò una ragione.
Scusate la confusione con cui vi ho raccontato tutto. Mancano ancora due dettagli importanti.
La prima cosa è che lei in questi sei mesi, eccetto la sorella e le colleghe, ha tagliato i ponti con tutto il nostro mondo, amiche sue, amici miei, nostri, mia famiglia…… eccc. Non risponde a chiamate, mail, sms….. nulla.
La secondo cosa che vi chiederete è se ha un altro. A esplicita richiesta ha sempre negato, ma a questo punto non lo escludo.
Io non so davvero cosa fare e come comportarmi.
Ora sono 45 giorni che non ci sentiamo in nessun modo… come può una persona arrivare a tanto?
grazie

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

31 commenti a

L’abbandono di una moglie

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    pallino -

    Che storia….
    in parte in questi comportamenti altalenanti ritrovo gli atteggiamenti di mia moglie (vedi discussione “cosa succede con mia moglie”)..anche lei ha alternato uscite del tipo “non ti amo piu’ come prima” ad altre in cui mi ha detto che non ha mai smesso di amarmi.
    La tua confusione non posso che comprenderla…
    Al resto non posso avere soluzione, solo trovandosi dentro le cose si possono capire davvero.
    Sii forte

  2. 2
    rossana -

    periodaccio,
    scusa, tua moglie ha consultato un medico o uno specialista in merito alle sue crisi di panico e la sua depressione?

    il comportamento altalenante nei tuoi confronti e l’isolamento dal vostro mondo farebbe pensare a un malessere a carattere psico-fisico bipolare, di cui lei incolpa, giustamente o ingiustamente, il vostro rapporto di coppia.

    come stanno le cose in questo contesto? si sta in qualche modo curando?

  3. 3
    Giuseppe -

    Ha un altro…

  4. 4
    Danpag -

    Ciao,
    mi dispiace per la tua situazione e darti un consiglio visto i comportamenti di tua moglie é un pó difficile. Io sono nella tua stessa situazione, da 17 anni ci conosciamo, da 10 siamo sposati, 2 bambini e da tre mesi se ne andata e non é la prima volta, giá 3 anni fa se ne era andata e poi é tornata.Vivo in Germania e mia moglie é tedesca.
    Cosa dobbiamo fare, mi associo con te, con mia moglie ci sono stati litigi e periodi meno buoni come del resto in tutte le famiglie, ma distruggere una famiglia e i bambini per il propio egoismo o pazzia, propio non lo accetto e mai lo accetteró. Una sera viene a casa dal lavoro, mi abbraccia e dice che vuole stare tutta la vita con me, alla sera dopo una discussione per colpa di sua madre prende il materasso e va a dormire in un’altra stanza, questo é stato l’inizio della fine.Questo é solo per farti capire che certe persone hanno un comportamento illogico, incomprensibile e noi stupidi che le amiamo restiamo qui a farci mille domande sul perché di tale comportamento.
    A me consigliano di lasciarla perdere, di non pensarci, che forse é meglio per me, ma quando uno ama una persona é difficile andare avanti senza che i pensieri ti lascino tranquillo e pensare al futuro con serenitá. Io sono giá abbastanza disperato, quindi non ti dó un consiglio, posso essere solidale con te e farti tanti auguri per la tua vita, sia serenamente insieme a tua moglie, sia senza tua moglie. Tutto sta a vedere cosa vuole lei, ma tu cosa fai?Un giorno sei l’uomo della sua vita, un’altro se ne va e ti lascia, scusa, ma un pó di amor propio lo dobbiamo avere, non siamo zerbini di nessuno, tutto questo non ha niente a che vedere con amore e rispetto.
    Di dove sei? Se vuoi possiamo metterci in contatto.
    Ciao e stammi bene

  5. 5
    periodaccio -

    Allora, mia moglie in seguito al periodo no dell’anno scorso entrò in cura da uno
    psicologo, ma appena dopo aver lasciato casa seppi che abbandonò pure il
    dottore.
    Insomma, ha abbandonato tutto.
    Quel che più mi fa rabbia è che la sorella (l’unico ipotetico appiglio indiretto che
    ho con mia moglie) è anch’essa sparita, non una telefonata per chiedermi come
    stia io o per informarmi di come stia mia moglie………
    Vabbè, a volte mi chiedo se non sia come dice Giuseppe, che ci sia un
    altro…..tutto avrebbe almeno più senso.
    La situazione è davvero snervante, da un lato penso che non stia davvero bene e
    che non sappia ciò che sta facendo dall’altro forse devo smettere di credere alle
    favole.
    Danpag, vivo in Lombardia

  6. 6
    danpag -

    Ciao,
    ti voglio fare una domanda, se tu sai che ha un’altro pensi che riusciresti a voltare pagina e guardare al futuro con maggior serenitá?
    Diciamo che la situazione é complicata e come dici tu “snervante”, questo perché lei non da segni di vita e tu ti fai mille pensieri e speri ancora, del resto é quello che faccio anch’io, anche sapendo che di speranze non ce ne sono piú per la mia famiglia, l’unica cosa che mi tiene qui sono i bambini che amo cn tutto il cuore.
    Perché non gli telefoni tu e chiedi spiegazioni, puoi chiedere tranquillamente se ha un altro, almeno per rispetto verso i tuoi confronti, almeno sapresti come valutare la situazione.
    Comunque prima di venire in Germania vivevo anch’io in Lombardia e precisamente a Desio (MB), conosci?
    Questa é la mia e-mail monell0067@yahoo.it
    possiamo tenerci in contatto se vuoi, io credo che un giorno lascio tutto e torno in italia.
    Stammi bene e fatti forza
    Ciao

  7. 7
    rossana -

    periodaccio,
    brutta storia, soprattutto perchè tua moglie si rifiuta di darti spiegazioni in merito alla sua richiesta di separazione. questo, a mio avviso, è il peggio che può succedere alla fine di un rapporto, in quanto non solo si viene lasciati ma non è neppure possibile “farsene una ragione” concreta.

    è comunque abbastanza frequente che unioni, collaudate da più o meno lunghi fidanzamenti, non reggano poi alla prova del matrimonio. forse perchè, bene o male, un anello al dito fa sì che tutto diventi più scontato, molto diverso da prima, o magari perchè si è più pressati da responsabilità, che comportano un cambiamento a cui non si è abbastanza preparati.

    dovresti però conoscere tua moglie e le difficoltà esistenziali in cui si è imbattuta negli ultimi anni. se proprio non riesci a capire cosa è successo nella vostra relazione, o lei si è davvero ammalata (e non mi pare che si stia nemmeno curando quanto sarebbe necessario), oppure non hai avuto nei suoi confronti l’attenzione di captare, a poco a poco, quello che stava danneggiando l’unione, e questo non depone bene nei tuoi confronti. possibile che tu non sappia cosa l’ha spinta ad allontanarsi da te?

    ti auguro di venirme fuori in qualche modo al più presto, perchè come stanno le cose adesso non è vita neppure per te. il fatto, poi, che anche la sorella non ti dia più grande attenzione fa pensare che non ci siano grandi margini per la ricostruzione, quindi, secondo me, meglio prendere il toro per le corna e giungere a una qualche conclusione.

    con l’abbandono del tetto coniugale, dovresti avere anche la possibilità di ottenere una separazione con addebito a lei, e questo senza dubbio tua moglie lo sa, ed è disposta, comunque, a prendere questa strada piuttosto che tornare con te…

    tutto questo, visto da fuori, senza nè conoscervi, nè sapere più di quanto hai scritto.

  8. 8
    fabio -

    schizzofrenia?
    ..spesso esce fuori all’improvviso,dopo molti anni di incubazione.
    fossi in te andrei dallo psicologo che l’aveva in cura e cercherei di capire insieme a
    lui se le cose potrebbero essere cosi.

  9. 9
    periodaccio -

    No, anche se sapessi che ha un altro non riuscirei assolutamente a guardare il
    futuro con serenità, ma almeno avrei un motivo logico e sensato con cui
    “prendermela”.
    Più di una volta ci siamo parlati e le ho chiesto se ci fosse un altro, ma la risposta
    è sempre stata negativa.
    Per quello che dici tu invece, Rossana, lei le spiegazioni me le ha sempre date, mi
    dice che è finito l’amore e che non se la sente più di stare con me. Questa è la
    sua spiegazione.
    Più difficile invece mi risulta da capire il suo totale allontanamento da ogni cosa.
    E scusami, ma davvero non voglio peccare di presunzione nel dirlo, ma davvero io
    non ho fatto assolutamente nulla per farla scappare. Sono sempre stato un marito
    premuroso, mai invadente od oppressivo, spento o adagiato sugli allori.
    Ho sempre cercato di parlare con lei ad ogni incomprensione, c’è sempre stato
    dialogo e nel mio piccolo ho sempre cercato di rendere la vita il meno monotona
    possibile.
    Altra cosa che non vi ho detto è questa:
    Lei ha ancora il 75% delle sue cose a casa nostra. “Furtivamente” mentre io sono a
    lavoro, lei a volte torna a casa e prende qualcosa (me ne accorgo).
    Il mutuo e le spese di casa le paghiamo in due come sempre, e lei non mi ha
    accennato nulla su queste cose “pratiche”.
    Io ora vivo in un limbo, ma così su due piedi ho la sensazione che anche lei sia
    nella mia stessa situazione.
    ciao e grazie a tutti

  10. 10
    rossana -

    periodaccio,
    quanto hai precisato nell’ultima mail lascia supporre che, in un momento storico in cui, nonostante la crisi, si può avere quasi tutto quello che si desidera e si può comprare, il sentimento amoroso resti il solo optional in grado di far provare emozioni.

    se fosse davvero così, diventerebbe assurdo il concetto di vita in condizioni di perenne innamoramento, e altrettanto sconcertante il pensare che una coppia non sia più in grado di passare da questo stato più o meno euforico all’amore più quieto, quello di tutti i giorni, formato semplicemente da stima, fiducia e rispetto, oltre all’affetto sedimentato negli anni.

    nel tuo caso, particolarmente significativo poichè, a quanto affermi, pare non ci siano ragioni specifiche per volere una separazione, mi sa che, comunque, non resti niente da fare che andare ognuno per la sua strada, come tua moglie di fatto già sta facendo.

    posso immaginare quanto sia doloroso per te. e anche per lei pare proprio non essere così semplice, come credo non sia mai per nessuno il lasciarsi alle spalle un amore e tanti anni di vita in comune.

    resta, a mio avviso, una sola speranza: verificare con lo psicologo che l’ha avuta in cura le sue reali condizioni di salute. non mi sembra probabile che il solo “non amarti più” potesse provocarle delle crisi di panico. anche se so che, costringendosi a qualcosa che non si sopporta più, ci si può ammalare seriamente, a livello di nervi…

    un abbraccio

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili