Salta i links e vai al contenuto

Ho 27 anni, sono laureata e non trovo lavoro

Lettere scritte dall'autore  Maremosso
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

14 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    Angela85 -

    Ciao non sei l unica.sono laureata a spasso.capisco come ti senti.ho il tuo stesso stato d animo.se puoi vai all estero.l italia non ti dara’nulla.buona fortuna

  2. 12
    rossana -

    Maremosso,
    sono a favore di un’esperienza all’estero, per poi tornare qui a farla valere.

    in gioventù, per me quella scelta è stata decisamente una carta vincente in ambito lavorativo.

  3. 13
    Volpino -

    @ Angela e Rossana
    Sono d’accordo con voi sul fatto che un’esperienza all’estero possa essere una carta vincente da giocare in ambito occupazionale.
    Non sono d’accordo sul fatto che l’Italia non possa dare nulla e di conseguenza su questa esterofilia esagerata.
    È vero, tanti connazionali andando all’estero sono riusciti a trovare il lavoro e le opportunità che qui non avevano.
    Ma quanti invece sono tornati con la cosa tra le gambe?
    Oppure quanti ragazzi all’estero si adattano a fare lavori che qui non svolgerebbero mai?
    Prendiamo il mito dell’Australia, tutti in Australia a fare fortuna..poi la maggior parte finiscono a lavorare nelle fattorie e con il loro salario a malapena pagano l’affitto di una casa dove vivono in 10.
    Qui si adatterebbero mai a una cosa del genere? No.
    Lì sì invece, perché è l’Australia.
    Poi siamo sinceri, per esperienza personale ti dico che tanti ragazzi non vogliono lavorare nel fine settimana perché è sacro.

  4. 14
    Volpino -

    Anche io, fino a pochi anni fa, appartenevo alla moltitudine di ragazzi e ragazze con laurea e master e chi più ne ha e più ne metta, che inviava mille curricula senza ricevere risposta.
    Poi a un certo punto mi sono reso conto che il mio bagaglio e il mio modo di presentarmi nel mercato del lavoro non erano appetibili.
    Anche lo stesso curriculum andava scritto in maniera completamente diversa.
    Per esempio la mia laurea in lingue come poteva essere appetibile considerato che ormai la conoscenze delle lingue è data per scontata in qualsiasi lavoro?
    Oppure prendiamo il caso di una persona che si laurea a 27 anni in una facoltà qualsiasi, magari economia, e nel frattempo le sue uniche esperienze di lavoro sono state come cassiera nei weekend: quali conoscenze pratiche ha affinché un’azienda possa investire su di lei?
    Nessuna.
    L’università fornisce troppa teoria e zero pratica.
    Quando ho capito queste cose, ho agito in maniera differente e la situazione è cambiata parecchio.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili