Salta i links e vai al contenuto

Sono ricaduta nella bulimia?

Salve a tutti, vi scrivo perché sono terribilmente disperata e tristissima. 
Io ho sofferto di bulimia per 5 anni e mezzo (dai 14 anni e mezzo fino ai 20). Ora ho 22 anni e sono diventata mamma da poco e vivo insieme al mio compagno che per motivi di lavoro a casa non c’è quasi mai. 
Da quando ero uscita dalla bulimia sono sempre stata molto attenta con l’alimentazione (cedendo solo 1 o due volte a settimana con un dolce o con una pizza) e facendo attività fisica. 
In gravidanza sono dimagrita moltissimo perché fisicamente non stavo molto bene e ho perso 10 chili, dopo il parto ne pesavo 55 per 1.65 cm. 
Sono 3 giorni che continuo ad abbuffarmi in maniera incontrollata, precisamente dopo le 18 quando il mio compagno va al lavoro e torna per le 3 di notte (lavora in un pub) e non mi riesco proprio a spiegare il motivo. 
Non è nemmeno il fatto di essere diventata mamma che mi porta via del tempo per me stessa perché riesco a fare molte cose anche con il bimbo piccolo. Tutti i pomeriggi sono sempre andata fuori con il bimbo a fare delle belle passeggiate, io poi al mattino dopo avergli dato il latte mi alzo e vado a farmi una bella corsetta, quindi non capisco proprio il perché io sia ritornata ad abbuffarmi! Fortunatamente stamattina mi sono pesata e ho preso solo 1 chilo e mezzo, che credo sia dovuto ai liquidi più che altro. Ma io vi giuro che al mattino quando mi alzo e comincio con la colazione sto benissimo, ho proprio voglia di rimettermi in carreggiata… ho dato la colpa al tempo freddo che ha cominciato a fare e che mi ”costringe” a stare chiusa in casa, perché io sono una persona che ama moltissimo muoversi e che anche con il freddo uscivo a farmi una passeggiata. 

Non avete idea di come mi sento. Una fallita, uno schifo, non faccio altro che piangere perché non riesco a bloccare i miei pensieri che volano costantemente sulla voglia di abbuffarmi di un sacco di schifezze. Anche se si trattano di 3 giorni, mi sento ugualmente una fallita perché sento che sto perdendo il mio equilibrio, quello che con tanto sforzo e con tanta fatica ero riuscita a ”guadagnarmi” in due anni. 
Secondo voi sono ritornata nella bulimia? Mi sono solo resa conto che non mi sono abbuffata fino a sentire lo stomaco scoppiare come una volta perché il mio corpo non è più abituato a sentire un ”peso” così consistente come le abbuffate. Ditemi che cosa posso fare, perché sono disperata. Voglio cercare di capire perché è scattato tutto all’improvviso, da un giorno all’altro. 
Io sono sempre stata quella che dava consigli su come uscirne da questa malattia, ero fiera di me stessa e di avercela fatta, e ora perché mi capita questo? 
Solo il 10% della mia testa è convinta di rimettersi in carreggiata e tornare come prima, ci provo e ci riprovo a pensare a quanto da schifo potrei stare dopo l’abbuffata, ma sembra che niente possa essere migliore di quando comincio a frugare nella dispensa e ingozzarmi di qualsiasi cosa mi capiti sotto mano. 
Vorrei essere felice per il mio compagno e per mio figlio. Il mio compagno non sa che sono tornata ad abbuffarmi (lui conosce la mia storia da bulimica). 
Mi sembra di rivivere gli orrori della mia adolescenza, e vi giuro che ho terribilmente paura di riprendere questo circolo vizioso. 
Mi potete aiutare? Sono disposta a fare qualsiasi cosa pur di dimenticare la cavolata degli ultimi giorni di abbuffate. 
Vi ringrazio immensamente. 

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Salute
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

9 commenti a

Sono ricaduta nella bulimia?

  1. 1
    iosonoio -

    55 kg x 1.65 di h? Non è bulimia, dovresti saperlo! E comunque potresti sentire con uno specialista x precauzione

  2. 2
    selvatika -

    A parte le debite considerazioni di carattere psicologico, cerca di mangiare pasti equilibrati con una quota di carboidrati complessi che mantengano stabile la glicemia non inducendo le abbuffate.

  3. 3
    Sofia -

    Ragazza tu hai un passato osceno….. Con una famiglia di schizzati dementi che ti hanno rovinata…e purtroppo non hai più la tua mamma..che poteva esserti da guida…
    La bulimia è un po come la droga…non se ne esce mai del tutto..al primo accenno di malessere ritorna e siamo di nuovo da capo…

    Ti posso capire benissimo perché anche io in passato ho sofferto di fame nervosa tipo bulimica.,…..mangiavo dolci fino a sentirmi morire…ma perché io volevo morire… Dopo quello che è successo (il suicidio) devo stare attenta all’alimentazione e non posso più sgarrare perche’ lo stomaco è diventato ipersensibile… E vado avanti comunque a farmaci…
    La bulimia è la fame non dello stomaco…ma dell’anima malata e sofferente come hai tu infatti..

    Il tuo ragazzo non è via tutto il giorno da casa… Ma dalle 18 in poi…quando va via cmq tu ti sentì senza protezione e forse dentro di te…inconsciamente hai paura di perderlo..e trasmetti questa paura su di te attraverso di nuovo le abbuffate…
    Ragazza prima cosa devi metterti in testa Che guarire totalmente da questi disturbi è impossibile. ..quindi ci saranno sempre ricadute!
    Ma non per questo sei uno schifo o una fallita! Assolutamente! Sei una ragaZZA forte e buona! E sono felice che tuo figlio stia bene.. Pensa a lui..al suo bene e felicità…. E sii totalmente estremamente diversa nel crescerlo da come ha fatto la tua famiglia….

    Non disperarti per queste ricadute. …sono normali! Pensa invece che non sei più come prima e ora sei più forte e cmq riesci a controllarti… NON sei più come prima!

    Ti consiglio quello che un erborista aveva consigliato a me…Quando ti prendono o sai che ti stanno per venire prendi 8 goccie di resque remedy…( sono fiori di bach) e non fanno assolutamente male…ne metti 8 goccie sotto la lingua e poi bevi…poi dopo 15 minuti di nuovo.. Quindi in tutto 16 goccie..

    Inoltre ( sempre da un erborista)..fatti dare un integratore alla rodiola o griffonia in capsule

  4. 4
    Sofia -

    Sono specifici per attacchi di fame bulimica) e vanno presi proprio nell’ora in cui si sa che abbiamo l’attacco..

    Non fanno interazione con i fiori di Bach quindi tranquilla….

    Vai da una farmacia- erboristeria e parlagli e chiedigli di queste medicine…chiedi conferma a loro…
    Vedrai che starai meglio OK?

  5. 5
    camy -

    la bulimia è un problema psicologico, come gli altri disturbi alimentari. dovresti cercare di capire il motivo che sta sotto, perché di sicuro c’è. secondo me potrebbe essere che hai paura delle nuove responsabilità, anche se non sei conscia, che ti senti inadeguata verso il fatto che devi essere ora responsabile verso un bimbo piccolo. non so, provo a darti degli spunti. tutto questo ti causa un disagio interno che tenti di colmare col cibo, che in effetti temporaneamente dà un po’ di soddisfazione emotiva in quanto rilascia endorfine nel corpo. la tua famiglia ti sta accanto? dov’è? avresti bisogno del loro sostegno, per non sentirti totalmente sola di fronte comunque a una responsabilità grande come un bimbo piccolo. e soprattutto, da cosa erano causati i tuoi attacchi durante l’adolescenza? la conoscenza è la chiave per risolvere questo tuo bisogno inconscio, che sono sicura riuscirai di nuovo a superare, essendoci già riuscita una volta. ma devi indagare bene le cause, e non aver paura di chiedere vicinanza maggiore alle persone che ti vogliono bene, tutti ne abbiamo bisogno, specie in determinati momenti delicati della nostra vita, come può essere la nascita di un figlio. ti faccio tanti auguri :)

  6. 6
    Veronica -

    Ciao! Chi ti scrive é una ragazza di 27 anni che da 15 anni combatte contro la bulimia, una “bestia” che si é presa gioco di me per tanti anni.. Poche volte mi ha lasciato il respiro!
    Ho visto tanti medici, tanti specialisti, tanti psicologi..mai una soluzione! Mai una soluzione definitiva!!!
    Fino a qualche mese fa credevo di avercela fatta, credevo di essermene liberata una volta per tutte!!!!! Per più di un anno sono stata bene, mi controllavo, ma stavo bene!!! Da un po’ di mesi ci sono nuovamente dentro.. E così, come te, dall’oggi al domani, senza un apparente motivo, mi ritrovo a mangiare senza controllo di tutto.. Mi ritrovo per l’ennesima volta con i sensi di colpa e l’insoddisfazione di quello che vedo, di quello che sono!
    Da due settimane ho iniziato una nuova terapia..
    Nel tuo sfogo hai chiesto risposte..io non sono in grado di dartele, non le ho neppure per me.. Ma sappi che ti capisco, sappi che non sei sola e sappi soprattutto che ad oggi sei consapevole di quello che fai in questi giorni, e se ne sei consapevole, la puoi riconoscere e combattere!
    Basta piangersi addosso!!!!!!!! basta!!! Dobbiamo reagire e interrompere il circolo vizioso, lo devi fare per chi sta vicino, per tuo figlio che ha diritto ad una mamma felice, ma soprattutto lo devi fare per te stessa! Ci devi credere…
    E sappi una cosa: alcune volte per star bene occorre anche patir la fame in senso materiale e in senso metaforico!!!
    Ti stringo forte! Veronica

  7. 7
    Sofia -

    LOVEMYSELF PERCHE’ CI SCRIVI SEMPRE E POI NON RISPONDI MAI?
    MAI A UNA SOLA COSA CHE TI DICIAMO?
    hai bisogno di aiuto psicologico ragazza….

    Fatti seguire

  8. 8
    Yog -

    Essì, ha ragione Sofia. Scrivere lettere e poi non interagire è poco simpatico, non si tira il braccio per poi nasconderlo sotto un sasso. Quanto alla bulimia, io avevo una amica che ne soffriva, la chiamavano in quartiere “la quartona” che è una crasi tra un quarto di bue e una panzona e lei così mangiava ancora di più. Non so che c’entra, ma mi è venuto in mente.

  9. 9
    losemyself -

    Ringrazio tutti per le vostre risposte e i vostri consigli, non ho più avuto modo di rispondere subito perché sono stata molto impegnata con il bambino che è stato poco bene e poi sono andata a cercare un aiuto, e posso dirvi che finalmente domani ho la seconda consulenza con la mia vecchia psicologa che mi seguiva per la bulimia, la quale mi ha detto che non si tratta di bulimia ma di depressione post parto, perché insieme mi ha aiutato a tirare fuori certe cose a cui non avevo dato importanza.
    La mia depressione non è avvenuta per causa del bambino in sè; ma di altri fattori che non ho preso in considerazione e che ho sempre ritenuto ”normali”.
    E tutto questo lo sfogavo nel cibo facendomi confondere con il ritorno alla malattia.
    Vi ringrazio ancora di cuore per le vostre risposte, davvero.

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.