Salta i links e vai al contenuto

La mia ragazza mi ha lasciata..

Ciao a tutti, è un momento molto difficile e delicato della mia vita, cercherò di spiegarvi in breve quello che mi è successo. Sto, o meglio, stavo con una ragazza da quattro anni. Da un anno avevamo iniziato a convivere, una storia splendida. Io ero e sono profondamente innamorata, e so che anche lei lo è stata. Uso il passato, perchè è qui che sta il problema. A novembre 2015 lei ha un brutto incidente d’auto. Mi chiama dall’ambulanza mentre io sono al lavoro, a più di un’ora di distanza, senza la mia macchina. Sul momento non capisco la gravità della situazione, e le dico che non posso muovermi da qui. Ci sono stata sempre per lei, sempre, tranne che in questo momento. Lei non me lo perdona, litighiamo. Lei vuole andarsene di casa sul momento, ma poi desiste. I mesi passano, e io mi rendo conto che qualcosa s’è incrinato. Lei è più fredda, distante da un lato, sempre attaccata al cellulare. Mi dice che sente i suoi amici, che le mancano, perchè lei per vivere con me si è trasferita più lontana da loro. Ma i miei sospetti crescono, ed una mattina, mentre lei fa’ la doccia, scopro dei messaggi abbastanza inequivocabili che lei si scambia con una sua collega di lavoro. Il mondo mi crolla addosso. Lei mi prega, mi implora di perdonarla, che le cose cambieranno, che lei ama solo me. Inizialmente le cose sembrano andare meglio, ma dopo poche settimane, tutto torna come prima. Una sera, mentre lei è via, entro nella sua pagina facebook (ha lasciato aperta la sessione sul mio pc, io non sapevo la password) e vedo che la storia con la sua collega non è chiusa, anzi. Parlano d’amore, di andare a vivere insieme. Quest’altra è fidanzata e convive con un uomo da due anni. Questa volta non è solo il mondo che mi crolla addosso, ma il peso di mesi e mesi di bugie, mesi in cui io ho cercato di darle tutta me stessa ottenendo in cambio bugie. In tutto questo, lei mi ha fatta entrare ancora di più nella sua vita. Mi ha presentato tutti i suoi parenti, la sua famiglia. Mi faceva stare molto di più a casa sua. Da un lato mi teneva così legata a sé, dall’altro continuava a tradirmi. Ma questa volta, ho reagito malissimo. Ho ingerito quantità di farmaci e alcool tali che mi hanno portata in ospedale. Lei mi è stata accanto tutta la notte, e tutta la settimana successiva, distrutta per il dolore, dicendo che ama solo me e che con l’altra era solo un gioco che si trascinava. Dice che non prova niente per lei, e si sente in colpa per avermi mentito. Nel frattempo, io sono tornata a stare dai miei e lei dai suoi. Sabato notte scorso, mi chiama nel cuore della notte, chiedendomi di andarla a prendere, è visibilmente scossa ed agitata, piange al telefono mi dice che ama solo me, che vuole stare con me, si scusa di nuovo per quello che ha fatto. Io la vado a prendere, e il weekend sto a casa dei suoi. Ma lei è triste, terribilmente triste, finchè lunedì mattina mi chiama e mi dice che dobbiamo separarci per un po’, perchè tutto questo ci sta distruggendo. Siamo cadute l’una per colpa dell’altra, e da sole dobbiamo rialzarci. Le chiedo se mi ama ancora, mi risponde “penso di sì”. Le chiedo cosa prova per l’altra, mi risponde “non credo sia amore”. Io non so se fidarmi delle sue parole. Dice che il motivo principale che l’ha spinta a staccarsi da me è stato il gesto che ho fatto. Estremo, e che ha paura. E se succede di nuovo, cosa potrei fare io?

Insomma, ora non la sento da due giorni, e mi sembra di impazzire. Non so cosa fare. Aiutatemi..

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Gay
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

6 commenti a

La mia ragazza mi ha lasciata..

  1. 1
    Anna -

    beh che dire…. lettera complessa come complessa è la vostra storia… vi siete fatte del male, questo è inequivocabile, e solitamente in amore non ci si fa del male, o per lo meno, si cerca di mantenere un certo equilibrio fra le due parti, cosa che insomma…. voi non avete proprio fatto. dovreste capire bene entrambe che cosa volete dal vostro rapporto e se avete la stabilità emotiva per farlo. mancano equilibrio e sintonia, manca serenità nel vostro rapporto… o per lo meno è quello che leggo io. vi siete ricattate a vicenda e vi siete fatti dei dispetti che vanno al di la dei semplici dispetti (scusa il giro di parole). secondo me stare lontane per un po di tempo non vi farebbe male, giusto per riflettere e capire davvero cosa c’è che non funziona… una volta che siete serene ed equilibrate entrambe le cose saranno molto più semplici. questo è il mio punto di vista, poi magari sbaglio…!

  2. 2
    Rossella -

    Ti consiglio di andare avanti e di non scoraggiarti. Io penso che quando due persone si conoscono portano con loro un vissuto che è parte della loro storia. Fanno eccezione i giovanissimi. In quel caso si riesce a condividere tutto in maniera molto più agevole. Negli altri casi è importante fare pace con l’idea che la nostra storia (di coppia) non potrà mai neutralizzare le aspirazioni individuali. Si deve essere pronti a lasciare carta bianca all’altra persona: è una storia a sé. Non è una cosa che si fa a cuor leggero, me ne rendo conto. Io lo farei. E’ chiaro che non dovrei avere la sensazione di fare un passo indietro. Ad ogni modo, non potrei accettare di mettermi in discussione e quindi di vivere in funzione dell’altro e del giudizio della gente. Forse è questo il punto. In alcuni casi le affinità sono tali e tante da giustificare la complicità e lo spirito di collaborazione. In altri casi non è possibile andare d’accordo su tutto perché è legittimo partire con delle aspettative. Tanto ci sono momenti in cui ci si deve riunire, i più difficili, e quelli in cui è possibile ritrovarsi. Possibile, non scontato. Quando torni a casa rischi di sentirti solo con te stesso in un ambiente in cui tante cose si danno per scontate, come è giusto che sia. Meno occasioni di confronto ci sono e meglio è. Io la vedo così. L’importante è il rispetto reciproco. Il resto non si può sapere… tante volte si tende a dare per scontato il consenso. Ti consiglio di essere ottimista e di pensare che le cose hanno preso una certa piega per ragioni estranee alla volontà di entrambe. Un abbraccio!

  3. 3
    gimmy -

    Chiara,
    una persona che ama non tradisce. Non ne sente la necessita, se si arriva nella condizione di farlo vuol dire che qualcosa non funziona nella coppia e sarebbe meglio parlarne piuttosto che allacciare nuovi rapporti clandestini. A mio avviso vedo la separazione una sana scelta giudiziosa in quanto avendo due caratteri talmente fragili, non cè sostanzialmente quella capacità di sostenere in piedi un progetto di convivenza ben equilibrato. Da una parte lei che sembra dimenticare la persona che sei in un errore sicuramente sottovalutato ma voluto dall’imprevisto e non dalla tua volontà, e dal’altra parte tu, che decidi di buttare la tua vita per un cumulo di menzogne. Se dovessimo reagire tutti cosi al tradimento, la nostra terra oggi somiglierebbe a marte. Capisco la delusione, e il tipo di sofferenza che ne consegue ma gesti di questa entità, spaventerebbero chiunque, significa condannare le persone nel rimorso, a legarle o a dover essere sempre attente a come ci si muove. Gli errori sono parte di un disegno di conoscenza per farci acquisire una maggiore consapevolezza su chi siamo e cosa vogliamo e al momento mi sembra evidente che entrambe abbiate le idee abbastanza confuse su cosa significhi o comporti un piano di vita insieme.

  4. 4
    Condor -

    @ChiaraGiraldi prova con un uomo, ti darà molte più soddisfazioni, e meno rotture di palle! Io sono disponibile.

  5. 5
    Sofia -

    Quando sento storie di persone così deboli e fragili che tentano il suicidio per questi motivi..che si certo il tradimento è una cosa brutta e si soffre ovviamente…. Ma ci sono tanti altre cose MOLTO MOLTO MOLTO PIÙ GRAVI di questa per farla finita….
    Quando sento persone come voi che vogliono farla finita per motivi così… Mi viene tanta pena e compassione…perché siete talmente fragili che non siete in grado di affrontare un cazzo nella vita!

    Sai io l’ho tentato e l’ho fatto proprio come te,ma dopo 8 anni di sofferenze e dopo un evento orribile che credimi e’mille volte peggio l’aver scoperto che la tua ragazza ti tradisce…!
    Quindi per prima cosa ti consiglio di cercare di imparare a vivere e saper capire il valore e l’importanza delle cose!

    Imparare a essere più forte ed ad affrontare le cose!

    Secondo ti dico…che alcuni punti non li hai spiegati bene..

    1) lei ha un incidente d’auto molto grave. Da un ora di macchina da dove eri te!
    Ti ha chiamata ovviamente e te non sei andata! Perché eri senza macchina giusto ed eri al lavoro!
    Ma sarai andata dopo a trovarla no?
    Sarai andata a vederla poi in ospedale?
    Cmq che non avevi la macchina è stata solo una scusa!
    Chiedevo un permesso al lavoro e chiamavi un taxi oppure ti facevi accompagnare da qualcuno!
    Non sapevi manco la gravità della situazione!
    Avrebbe potuto benissimo morire il giorno stesso..e te non l’avresti più voluta vedere neanche l’ultima volta!
    Non hai ben spiegato se ci sei stata dopo in ospedale …credo di sì ovviamente… Però è il giorno stesso di un incidente che uno si sente perso e va subito sempre a pensare male!
    Quindi concordo…difficile perdonarti questa cosa!

    2)questo evento e questo rancore Interno suo non sono mai passati …anche se faceva finta di nulla..ed è ovvio che inconsciamente deve essersi staccata da te..e deve aver volutamente o non approfondito di più la conoscenza con questa sua collega!

    3) questo cmq non da diritto alla tua ragazza di essere stata così falsa e bugiarda con te! Andando ovviamente avanti con la storia per l’altra e continuando ovviamente anche ad essere attratto da lei…!

    4) avrebbe dovuto essere sincera con te fin da subito!.
    5 ) ti ha detto che ama solo te solamente perché ha avuto paura della tua reazione e di quello che hai fatto! Per farti stare buona e non fare altre cazzate…MA NON È VERO…dentro di lei ha smesso di amarti da tempo ormai. ….ed è legata da tempo all’altra…non era nessun…

  6. 6
    Sofia -

    Gioco..non credere a ste cazzate!

    6) lei ama profondamente l’altra ma ha sensi di colpa verso di te e questi cercano di convincerla e convincerti a te che è te che vuole e allora come una stupida macchinetta va avanti con questa tarantella ( che ama te solo te solo te ) ma non è vero nulla!

    L’unica cosa sensata che potete fare è allontanarvi definitivamente l’una dall’altra e non sentirvi più per parecchio tempo! Ognuno pensi ai propri errori….dovete capire se tenete l’una all’altra e perdonarvi veramente entrambi!
    Ora io credo che il perdono non esista e mai ci ho creduto!
    Paro di quello vero…dell’anima! Non della cazzata detta a voce..
    Inoltre lei non ti ama più e non è più legata a te e quindi tra di voi rimane poco da salvare sinceramente!

    Tu devi imparare a vivere e dare valore alla tua vita! Non farla dipendere da persone che non lo meritano! OK? Non fare mai più una cosa simile!

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.