Salta i links e vai al contenuto

Un falso amore

Eccomi qui a scrivere in cerca di un consiglio, di un perchè, a cercare risposte che purtroppo non potrò mai avere. Tutto è iniziato un anno fà, più precisamente febbraio del 2014, l’inizio di tutto. Ho conosciuto un uomo, era venuto nella mia città per ritirare delle documentazioni, ma lui vive a 500 km da me. Io 40 anni lui 35. Ci siamo piaciuti da subito, direi un colpo di fulmine, ci siamo presi un caffe, lasciati i contatti con l’intenzione di rivederci forse, anche se nessuno dei due ci credeva vista la distanza. E invece da quel giorno lui ha iniziato a cercarmi, sempre, ogni giorno e abbiamo iniziato a vederci. Ci vedevamo pochissimo, vista la distanza ero quasi sempre io che facevo gran parte del viaggio avendo meno impegni lavorativi. Me ne sono innamorata fin da subito, anche se molte cose di lui non mi convincevano, sentivo che non era trasparente, anche se quando ne parlavo con lui era sempre capace di rassicurarmi. Ma i dubbi aumentavano, e l’amore pure. Lui invece mi voleva bene, ma non voleva avere una storia seria, io speravo che le cose potessero cambiare, ma quel giorno non arrivava mai. Per non perderlo cercavo di non mostrare i miei veri sentimenti, ma non stavo bene in quella situazione, non ero libera di essere me stessa e di vivermi il rapporto come avrei voluto. Poi…a giugno parte per lavoro…5 mesi in spagna, continuiamo a sentirci sempre ma io inizio a sentirlo sempre piu distante. Lui continua a dire che non vede l’ ora di rivedermi, di stare con me, che mi voleva bene davvero e bla bla bla. Nei mesi in cui siamo lontani inizio ad indagare un po e scopro che aveva altre situazioni, discutiamo, lui nega anche di fronte all’evidenza, decido di perdonarlo e di dargli un altra possibilita. Ci rivediamo e ogni volta che ero con lui tutte le mie insicurezze svanivano, mi dicevo che forse i dubbi che continuavo ad avere li avevo solo nella mia testa… Intanto ne ero sempre piu innamorata e sempre piu soffrivo per la situazione altalenante. quando gli chiedevo di dirmi cosa diavolo stava accadendo, lui sempre come un angioletto mi rassicura dicendomi che spera di rivedermi presto. Adesso sono due mesi che non ci vediamo. E allora faccio una cosa che non avrei voluto mai fare, non sono il tipo, ma volevo vederci chiaro e in un certo senso mi ha portato lui a farlo, dal momento che da lui non ho mai ricevuto risposte esaurienti. Lo faccio contattare da un amica su un social, lui però capisce  e finisce di allontanarsi del tutto sentendosi controllato..La situazione attuale è che lui mi cerca ancora, ma molto di meno, le nostre conversazioni hanno preso una piega diversa, meno intimi, ma continua a dirmi che vuole stare con me e spera di poterlo fare presto. Poi una settimana fa per caso, durante una ricerca su internet entro in un sito sportivo e trovo le sue foto.. Un colpo al cuore. E’ un atleta, io non ne sapevo nulla. Un altra identita. Un altro nome, tutto falso quello che mi aveva detto, mi ha mentito anche sul nome di battesimo. Con i suoi dati reali ho potuto sapere di tutto ed ho scoperto che è fidanzato da 5 anni, vive in una citta diversa da quella che mi aveva detto, è una persona conosciuta nel suo paese, ma ovviamente non posso dire chi sia. Di rilievo. Stimato da tutti. Io stò male, non riesco a credere che mi abbia potuto fare una cosa del genere. Io non gli ho detto nulla, perchè questo non posso dirglielo in un messaggio, vorrei guardarlo negli occchi per dirgli quello che penso di lui e come ha potuto farmi una cosa del genere. Anche sul nome mi ha mentito, sul suo lavoro, su tutto!! Io lo amavo, non si gioca così con le persone, siamo esseri umani con dei sentimenti, non pupazzetti. Purtroppo non credo mi dara la possibilita di rivederlo, teme forse che io stia iniziando a capire qualcosa, non so cosa fare, cosa pensare, mi sembra tutto un incubo. Stò veramente male e continuano a risuonarmi nella mia testa i suoi ” ti voglio bene davvero, sei speciale, voglio stare con te”..Tutta una finzione. 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

23 commenti a

Un falso amore

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Rossella -

    Non saprei cosa consigliarti perché fondamentalmente ho una visione religiosa dell’amore e questo significa che gli ammodernamenti, quandanche forieri di successi o rivincite, non mi darebbero gioia. Potrei infatuarmi di un uomo nella consapevolezza che quell’entusiasmo rappresenta una sorta di motivazione ma certamente non m’illudo di amarlo in senso stretto. Amerò, un giorno o forse mai, quell’uomo, uno solo perché fatti in quel modo non ne trovi cento, che mi darà la sensazione di stare al mio fianco. Quello sarà il segno tangibile che l’amore è arrivato nella mia vita. Negli anni la donna si abitua ad avere qualcuno al fianco perché la natura fa il suo corso e chiaramente nessuna donna si può illudere di avere accanto un puro spirito. Ma all’inizio, si spera, che ci possa essere dell’altro oltre il materialismo… un uomo deve farsi veramente amare perché, anche volendo, non potrebbe mai avvantaggiarsi dei suoi dubbi. Francamente non saprei cosa farmene di un uomo che calpesta la mia femminilità. Non ho bisogno di compagnia, la solitudine non mi spaventa. Ad un compagno preferisco mio fratello perché sono consapevole che insieme potremmo realizzarci nel lavoro e vivere il resto della vita come ci pare e piace… magari avendo storie poco impegnative! L’importante è non mercanteggiare mai sul rispetto.

  2. 2
    ets -

    no contact mi raccomando, è l’unico modo per risolvere la tua situazione. Non c’è più niente su cui pensare o niente da dire.. ti paere?!?
    Inoltre a 35 anni dovevi oramai aver capito che le storie a distanza.. non vanno.

  3. 3
    Monica.c -

    Non voglio assolutamente rivederlo per cercare di riprendere qualcosa con lui, ma solo per dirgli tutto ciò che ho scoperto e cosa penso di lui, poi anche se con dolore volterò pagina. Hai ragione Ets, le storie a distanza non vanno, ma speravo che un giorno tutto potesse cambiare. Quello che non mi capacito è come posso essermi sbagliata su di lui,come posso aver dato il mio amore a chi del mio amore non ha saputo cosa farne. Rossella concordo, meglio stare da soli che con persone simili, ma credimi, mai avrei pensato che lui fosse così…

  4. 4
    Golem -

    Un falso amore? Un amore falso!
    Dovresti riconoscere che è la tua fantasia che ti ha fatto innamorare, non lui. Io lo amo dici. Ma cosa ami, visto che quello che ami non esiste.
    Cerca di starne alla larga il più possibile, perché ti hanno truffata ma ti sei innamorata del truffatore. Cosa non propriamente normale.

  5. 5
    rossana -

    Monica,
    “Lui invece mi voleva bene, ma non voleva avere una storia seria, io speravo che le cose potessero cambiare, ma quel giorno non arrivava mai.” – a mio avviso, non c’è errore più grande, un vero tradimento nei confronti di se stessi, quando ci si rende conto di come stanno le cose ma ci si rifiuta di prenderne atto.

    più che umano, ovviamente, soprattutto se l’uomo è affascinante e misterioso, ma anche scelta più che mai deleteria e destinata a una sconfitta tanto rovinosa quanto il tempo che non ha fatto altro che accumularne gli effetti. tutto si può vivere, se lo si desidera, ma, se possibile, evitando d’accantonarne la consapevolezza.

  6. 6
    Golem -

    “Quello che non mi capacito è come posso essermi sbagliata su di lui, come posso aver dato il mio amore a chi del mio amore non ha saputo cosa farne. ”

    Ha saputo benissimo cosa farne: ha alimentato la sua vanità. Quanto all’esserti sbagliata, se rivedi il “film” della cotta ti renderai conto che sono stati gli elementi “superficiali ” e illusori, oltre alle lusinghe del corteggiamento, che ti hanno tolto la capacità critica. In mancanza di elementi concreti la micidiale fantasia femminile, capace di vedere un “dio” anche dove esiste solo un cialtrone, ha fatto il resto.
    Spero che in futuro non darai più ascolto all’illusione e alle speranze, ma ai FATTI. L’amore ha bisogno di quel “terreno” per crescere. Altrimenti sono solo castelli in aria.
    P.S. Lo vuoi rivedere per cosa? Per “dirgli” cose che giá sa? O forse lo vuoi rivedere perché ti sentì ancora “innamorata”? Non continuare a prenderti in giro, e lascialo perdere, che ti ha coglionato col tuo ingenuo benestare.
    Ciao.

  7. 7
    GloriaM -

    1. Lo dici a sua moglie.
    2. Lo smerdi di fronte a TUTTI. TUTTI!!!! PUBBLICAMENTE.

    O fai così o sei una debole. Se lui non ha le palle devi averle tu e riscattare la tua umanità a nome tuo e di tutte le donne trattate come oggetti. PUBBLICAMENTE ricorda perché quei vermi non hanno sentimenti. ROVINAGLI LA REPUTAZIONE perché altrimenti non la smetteranno mai.

    E consiglia la stessa cosa a TUTTE le altre. E’ finita la pacchia “uomini”!

  8. 8
    ets -

    @GloriaM sarà.. ma io sono sempre per il basso profilo

  9. 9
    michelle -

    Non sono d’accordo sul fare sapere a moglie ecc l’accaduto, anzi sono totalmente contraria. Quello che serve Monica per stare meglio e` l’andare avanti a testa alta, senza abbassarsi a quei livelli e rovinare famiglie e far stare male la moglie che non ha responsabilita` qui.
    Il modo migliore per affrontare la cosa con dignita` e` dimenticarsi di questa persona, andare avanti con la propria vita, e non ricommettere gli stessi errori in futuro. Cio` che fa lui non e` un problema di Monica, la responsabilita` di Monica e` solo quella di risvegliarsi, imparare qualcosa dall’accaduto, e continuare ad essere una brava persona onesta.

  10. 10
    Vale -

    Secoli fa, in una galassia lontana lontana, anche io avevo un uomo che mi diceva che io ero la sua oasi, la ricompensa per la sua vita difficile, che solo con me poteva essere se stesso e non recitare una parte….tutte palle e si era pure inventato un figlio falso!!!
    Adesso ci rido, perché è stato secoli fa, ma mi ha fatto un male cane e ha dato un colpo durissimo alla mia autostima. Anche io credevo di sapere giudicare le persone, e invece…
    Da allora non ho negato mai la mia fiducia agli altri, ma non reprimo più e non trascuro più quella vocina interiore che fin dall’inizio mi diceva che qualcosa non andava. Esattamente come è successo a te.
    E se ho iniziato scrivendo “in una galassia lontana lontana” è perché è lì che lo devi relegare.
    Non cercare spiegazioni perché anche se te le desse, come potresti essere sicura della loro veridicità? non cercare rivalsa, vendetta o anche solo uno sfogo. Queste persone sono un muro di gomma. Non fare rivelazioni eclatanti a fidanzate, amici o parenti. Queste persone intortano talmente bene la gente che hanno intorno che alla fine risulteresti tu la “cattiva” che ha raggirato quel modello di moralità che certamente tutti credono che lui sia.
    Ricorda….in una galassia lontana lontana, e tu qui, in questo mondo pieno di opportunità che ti sarà molto più facile cogliere zenza questa zavorra addosso.

Pagine: 1 2 3

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.