Accademia delle belle arti, non è laurea ma diploma di laurea

di morisot89

Ho “scoperto” che il titolo di studio che si avrà alla fine dell’Accademia delle belle arti non è una laurea ma un diploma di laurea!
Su questo ci sono state numerose dispute… ma quello che non capisco… perchè non prendono una decisione?!
I ragazzi che frequentano l’accademia continuano gli studi e danno esami come i ragazzi che invece hanno scelto l’università. allora perchè non estendera la laurea anche ai diplomandi dell’accademia?
A tale proposito vorrei sapere come fare per scivere direttamente al ministro Fioroni, anche se probabilmente la mia e-mail passerà inosservata come tante altre.
Qualcuno mi può aiutare?

L'autore ha scritto n.1 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione

Continua a leggere: Scuola

Scrivi una Lettera    Ultime Lettere    Ultimi Commenti    Lettere Senza Risposta

196 commenti a

Accademia delle belle arti, non è laurea ma diploma di laurea

Pagine: 1 18 19 20

  1. 191
    accademia no -

    caro scenografo vorrei dirti soltanto due cose, penso che il 99 % delle persone che scrivono in questo blog sono dei diplomati o studenti in corso all’accademia, quindi qui non c’è nessun dottore che sta criticando la nostra Istituzione….. ma sono gli stessi membri dell’accademia a lamentarsi per le enormi disparità a cui vanno incontro una volta diplomati. il discorso della creatività è valido, ma ti dico che oggi come oggi le accademie non forniscono nessun tipo di istruzione per alimentare questa creatività, un artista può essere artista bravo anche non avendo mai frequentato l’accademia….. mentre un avvocato o uno storico o un medico non può esercitare la sua professione senza la laurea…. a conferma di ciò ci sono una miriade di artisti che espongono in galleria o che esercitano la loro professione senza nessuna scuola d’arte alle spalle. per questo l’accademia d’arte non può essere considerata una istituzione come le altre università, perché non c’è un discorso parallelo tra offerta formativa e lavoro. Alberto Burri era un medico, tu prova a fare invece il medico dopo la scuola d’arte và…..ti auguro tanta fortuna.. by by

  2. 192
    arianna -

    Salve a tutti, vorrei intervenire solo per raccontare la mia esperienza.
    Ho frequentato l’Accademia di Belle Arti negli anni ottanta, quando AFAM non esisteva neanche.
    Sono stati gli anni più belli della mia vita.
    Non so se gli studenti universitari potranno affermare la stessa cosa quando avranno la mia età.
    La formazione che fornisce questo tipo di Istituzione non è paragonabile a nessuna, ma non perchè debba essere necessariamente considerata migliore o peggiore di altre, è semplicemente diversa.
    Forse per questo non esiste un titolo accademico adatto a rappresentarla.
    Dov’è il problema?
    Essere chiamata dottoressa?
    Ho partecipato a concorsi Statali e Ministeriali, come tutti gli altri “dottori”, vincendoli.
    Ho potuto accedere anche al Concorso per Dirigenti Scolastici, al quale potevano partecipare solo laureati.(con laurea quinquennale o quadriennale di vecchio ordinamento)
    Le Corbusier non era laureato in architettura, ma è stato un grande architetto, forse il più grande.
    Burri era un medico, ma quanti laureati in medicina sono in grado di esercitare senza compromettere la salute altrui?
    Mi piacerebbe che i giovani studenti delle Accademie di Belle Arti avessero una visione più positiva del percorso di studi intrapreso, e si convincessero di essere depositari di un dono,che è una competenza spendibile nel mondo del lavoro, di cui pochi possono vantarsi.

  3. 193
    scenografo -

    rispondo ad “ACCADEMIA NO” dicendogli che ti sbagli alla grande, se rileggi il mio primo commento ho detto che in accademia non si studia soltanto pittura ehehe, io sono scenografo e ti dico che oggi giorno se non hai fatto l’accademia non puoi farlo, poi se ti accontenti di farlo nei villaggi turistici è un altro discorso ma ti dico che non è la stessa cosa, qui bisognerebbe fare un altro dibattito al riguardo!! E’ ovvio che soltanto con la pratica impari il mestiere di scenografo, ma se non hai basi ma dove vai??? Questi artisti che citi te a parer tuo potrebbero mai entrare a lavorare presso aziende come RAI, MEDIASET, SKY ecc.. Fidati nemmeno ti prendono in considerazione se non hai un curriculum decente. L’accademia è sacra, la si deve frequentare ci si deve laurearsi e poi ci si deve mettere in gioco. Ti do pienamente ragione ci sono troppe cose che non quadrano all’interno delle accademie ma la colpa non è nostra, la colpa è di chi viene pagato e strapagato ma che nemmeno sa cosa cacchio significhino i problemi di chi frequenta l’accademia, le istituzioni italiane fanno pena e le persone invece di prendersela con loro che sono incompetenti si vanno ad intestardire per sminuire gli artisti. Ripeto a me non cambia nulla essere chiamato o meno dottore ma ognuno sceglie un cammino e ognuno studia e fa sacrifici vari, spendendo soldi, facendo il pendolare e il fegato amaro ogni santo giorno solo per poter crescere il suo bagaglio culturale e professionale, quindi non rompete le scatole a chi le ha già belle e rotte. Te conosci artisti senza scuola che espongono le proprie opere e via dicendo ne conosco a miliardi e la maggior parte nn sa nemmeno cacchio ha combinato nn sanno spiegarti nulla del proprio lavoro e sono quelli che nn ci capiscono nulla che fanno apprezzamenti positivi, la maggior parte di loro nn sa nemmeno disegnare e non conoscono la geometria, le prospettive non sanno un accidente di ciò che ci sta dietro ad un lavoro pittorico. Comunque conosco anche io tanti dottori come dici te con tanto di laurea che sono solo dei ladri, che hanno i figli in università che sono quasi ignoranti e vanno avanti grazie al papino che fa i regalini e che magari finito gli studi si beccano anche un posto statale, senza nemmeno presentarsi a lavoro si beccano i nostri quattrini…. loro camminano in mercedes e noi con l’abbonamento alla metro.Qui non stiamo a badare di certo queste cose, discutiamo dell’ingiustizia nei nostri confronti!!

  4. 194
    scenografo -

    Per me non cambia un cavolo essere chiamato o meno “Dottore” sai perchè?? io nn mi ritengo uguale a chi ha frequentato altre facoltà, vorrei che ci diano un titolo tutto nostro, ma che abbia lo stesso valore di quello di dottore perchè il mazzo me lo sono fatto io non voi che giudicate, perchè quando gli altri studiavano i cosiddetti mattoni, io studiavo i mattoncini ma facevo anche progettazione pianta-prospetto-sezione, illuminotecnica,scenotecnica ecc ecc solo chi ha fatto l’accademia lo sa cosa vuol dire. Bò io nn capisco chi ci discrimina, abbiamo 1 cosa positiva e la infangate non basta che nn funzioni correttamente perchè invece di dare il massimo ai giovani che saranno le colonne della nostra società i politici si perdono in chiacchiere litigando sempre sulle stesse cose dandosi colpa a vicenda e continuando a fare i loro porci comodi senza mai venire incontro ai giovani. Si sente sempre piu parlare di fuga di cervelli ma non si fa mai nulla per far sentir parlare di cervelli che entrino in Italia, non parlo di altre facoltà x il semplice motivo che nn le ho frequentate nn posso saperne quanto uno che ha studiato o studi in esse, ma posso dirvi che come il mondo intero sà noi in italia abbiamo abbastanza capolavori, storia che andrebbero sfruttate meglio in collaborazione con le accademie italiane pubbliche e private, affascinare il mondo come i nostri vecchi maestri facevano e fanno tutto oggi dopo la loro scomparsa. Sfruttiamo le capacità di tutti miglioriamo questo paese che cade a pezzi, non perdiamoci in chiacchiere su chi sia meglio di un altro, qua tutti stiamo nella stessa barca, è questa barca sta affondandooooooo !!!

  5. 195
    ivan -

    Salve

    anche io sconsiglio l’accademia a TUTTI è un istituzione che non ti prepara minimamente per il mondo lavorativo, tempo fa c’era la possibilità di fare il cobaslid per entrare nel mondo dell’insegnamento , ora hanno tolto pure quello!. Inoltre uscendo dall’accademia non hai le MINIME competenze per lavorare nel mondo della grafica non per mancanza o per voglia dei singoli studenti, ma perche’ i docenti che vi insegnano ( la maggior parte raccomandati) non sanno nemmeno cosa sia photoshop. Inoltre credo che nel 2014 non si possa ancora insegnare la stampa con il torchio , magari si dovrebbe aggiungere a questa materia stage tirocini all’interno di aziende creative-grafiche ecc ecc che ti facciano avere le basi per trovare un ‘occupazione. Quando parlo di professori raccomandati non sto millantando fandonie basti guardare “accademia corrotta” su facebook o aver frequentato una delle accademie d’italia e capire che stranamente i docenti sono tutti parenti.

  6. 196
    scenografo -

    Ivan è cosi, ma non è colpa degli studenti è di chi vuole imparare. Chi di dovere dovrebbe fare il proprio mestiere, ma nonostante tutto frequentate di sicuro imparerete molto!!

Pagine: 1 18 19 20

Scrivi un Commento
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie.
Rispetta l’autore della lettera e gli altri utenti: resta in tema, non chattare, usa un solo nome, fai un uso limitato di abbreviazioni SMS e Maiuscole.
Puoi inserire al massimo 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Il server pubblica in via automatica i commenti alle ore pari (2, 4, 6, 8 ...).
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

 caratteri disponibili

Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.