Salta i links e vai al contenuto

Zerbinaggio

  

Perché questo titolo? L’uomo del 2000 è diventato uno zerbino non c’è più niente da fare ma che è?
Ma pensa te poi dici che uno non si deve incazzare; mamma mia ma veramente bisognerebbe mandarle a fare in …. ste fighette viziate del nuovo secolo, pensa te.
Bisogna stare a subire tutti i giorni per ricevere qualcosa, che schifo mi viene il vomito quasi quasi me ne vado da sto mondo infame e bugiardo.
Voglio emigrare via lontano da tutto ciò basta basta basta.
Al lavoro è tutto uno zerbinaggio e schiavitù, leccate di culo ecc. negli affetti idem, fra un po’ anche nell’amicizia, ma dove stiamo arrivando ahahhahaha mi scappa da ridere.
La gente pensa veramente che rimanere da soli è un problema, che qualcuno ci rimanga male???? Si sbagliano di grosso la solitudine ragazzi è la vera liberta dell’uomo = 0 condizionamenti, 0 giudizi da parte degli altri e soprattutto 0 rotture di cazzo.
A voi i commenti.

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Riflessioni

77 commenti a

Zerbinaggio

Pagine: 1 2 3 8

  1. 1
    Phil95 -

    Sinceramente, siamo Uomini!

    Un po’ di rispetto per se stessi, in primis e poi per gli altri….così dovrebbe funzionare….chi non ci vuole non ci merita.

    Concordo in pieno: meglio soli che male accompagnati….l’importante è conoscere il proprio io….e la solitudine aiuta molto anche in questo….

  2. 2
    unless -

    Molte colpe sono da imputare a noi.

    Se avessimo più dignità abbasserebbero la cresta in molte.

    Io che le tratto normalmente e tiro poco fuori il portafoglio per loro infatti sono da solo.

  3. 3
    Haless -

    La solitudine garantisce molta libertà,non devi rendere conto a nessuno delle decisioni prese anche a carattere economico (da quando non ho più la ragazza faccio spese pazze) però “0 giudizi da parte degli altri” non direi proprio,ormai i miei amici sono quasi tutti fidanzati o sposati e mi guardano come se fossi un emarginato o un asociale che nessuno vuole.
    Parliamoci chiaro,quando si viene lasciati la prima cosa che viene a mancare è l’autostima, e come si riconquista? Facendo nuove attività,coltivando le passioni e quindi nuove conoscenze e alla fine inevitabilmente si iniziano nuove storie.
    L’autostima e quindi la dignità è strettamente legata alla qualità del rapporto con l’altro sesso.
    Se una ragazza ti adora e ti tratta come un principe ti senti bene con te stesso e con gli altri,ti senti più forte e hai fiducia nel futuro.
    Quando sei solo forse hai effettivamente meno pensieri,ma cavolo! Quanto ti manca quel bacio prima di andare a lavoro!

  4. 4
    Agen -

    Trovo molto curioso il fatto che per decenni è stata la donna a sostenere di non avere abbastanza diritti e di non essere trattata alla pari dell’uomo e quindi in un certo senso era lei lo “zerbino”. Oggi che i diritti e le possibilità in ogni campo sono pressochè identiche sembra quasi che vogliano farcela pagare. Un comportamento simile si può riscontrare nella vita militare con gli atti di “nonnismo”, prima ho subito io adesso subisci tu, occhio per occhio dente per dente.
    Se questa è intelligenza…

  5. 5
    sarah -

    @haless
    e quando stai con una persona ma ti senti comunque solo?

  6. 6
    Cris -

    Purtroppo è così… si è instaurato 1iter che nn mi piace!
    Sei tu che devi farti il mazzo per conquistarla… ma xchè dico io!??!
    In teoria dovrebbe essere “uno scambio” alla pari… sembra quasi che ti facciano un favore… ma xchè!??!
    E’ proprio sbagliato… xchè è l’uomo che deve conquistarla?! Che deve fare la prima mossa!? Che deve sempre stare attento e con le orecchie ritte, per cogliere i segnali… ci hanno infinocchiato per bene… xchè dico io?!? Colpa dei zerbini?!!? Direi proprio di si!
    Io le terrei tutte in riga… altro che in disco la + cessa combina ugualmente… quanto l’uomo più figo… ma dove siamo finiti!??!
    Tutta colpa dei mortidipassera alias zerbini…

    Da solo,si può fare tutto, senza rendere conto a nessuno… divertente… è anche vero, che è bello condividere le gioie della vita con una persona importante al tuo fianco… c...o se è bello!

  7. 7
    markus75 -

    AHAHAHAHAHHA…ho aperto anch’io un post simile, e mi trovo completamente d’accordo con lapo, davvero, non se ne può più, io pittosto che andar dietro una donna preferisco pagare….tanto per il divertimento sono molto meglio i miei amici maschi….ma andate a quel paese fighette stro…..nze, viziate, isteriche e chi più ne ha più ne metta, se mi vogliono che vengano, le accolgo a braccia aperte, ma se no, sto bene anche senza.

  8. 8
    ahahahahah -

    Tutto merito di telefilm quali Dawson Creek e spazzatura varia, dove l’uomo viene spesso calpestato. Ma merito anche nostro, ed ecco il prodotto di 30 anni di tv-spazzatura più la scarsa dignità di certi uomini. Se smettessimò di sbavare e ci comportassimò da uomini anzichè da animali, abbasserebberò la cresta. Se l’uomo è zerbino è solo colpa sua, che si fa calpestare. Quando certi capiranno che non esiste nessuna metà, ma solo una persona che al massimo ci accompagna durante la nostra vita, sarà sempre troppo tardi. Noi siamo gli unici veri autori della nostra felicità, fine della questione. Ve lo dice un ragazzzo di 21 anni.

  9. 9
    sarah -

    @cris
    ” xchè è l’uomo che deve conquistarla?! Che deve fare la prima mossa!? ” ah si?strano,la maggior parte delle volte l’ho fatta io la prima mossa!
    ” è bello condividere le gioie della vita con una persona importante al tuo fianco… ca..o se è bello!”
    il difficile è trovarla…

  10. 10
    Andrea74 -

    Io sono uno di quelli che ha contribuito alla situazione. Quando mi ero appena messo con quella che per ora definisco ancora la mia “compagna”, ricordo che eravamo in un ristorante e lei, buona buonina in un angolino, mi ha chiesto con un filo di voce: “ma tu ti stai innamorando di me?”.
    Ai tempi, atrocemente idiota, pensai che voleva sentirsi rassicurata e come un imbecille le risposi “ma sì, ma certo, sto perdendo la testa per te!”. L’inizio della fine. Capì di avermi in pugno e da quel momento i suoi atteggiamenti sono sistematicamente peggiorati. Ne ha fatte di ogni perché tutte le volte il livello precedente veniva superato. Se quel maledetto giorno le avessi detto “bhè.. innamorato è una parola grossa. Mi piaci”, mi sarei garantito qualche mese in più di vita decente. Se avessi detto qualche NO, adesso non sarei qui a lamentarmi. Non riesco nemmeno ad avercela con lei, perché alla fine sono stato io a dargliele tutte vinte.
    Mettiamoci poi che quando son belle hanno una naturale propensione alla prepotenza ed al ricatto… tombola!

Pagine: 1 2 3 8

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili