Salta i links e vai al contenuto

Un vortice di cose nella mia testa

Ho un casino in testa.
Un casino totale. Sto scrivendo per il semplice fatto che se non scrivo scoppio. Non cerco consigli, non cerco niente di niente. Sono solo tanto incasinata.
Il mio umore è altalenante, in una maniera paurosa. Se prima ero in grado di passare da stati di totale depressione a euforia insensata che duravano rispettivamente qualche giorno, ora riesco a andare su e giù più volte anche nel corso di una giornata.
E’ snervante.
Per non parlare del fatto che non riesco a coordinare i pensieri nel mio cervello. Sono convinta che gli sfortunati che leggeranno questa lettera non ci capiranno niente.
E per forza!
Per esempio… ora sto guardando dei video, esibizioni dal vivo di cantanti che seguivo a 13 anni… ho nostalgia di quando la musica mi ispirava davvero, di quando quei cantanti erano i miei modelli, di quando mi sentivo un’artista e facevo un macello di cose super artistiche dal mattino alla sera… E una parte della mia giornata, la maggior parte era dedicata al sogno ad occhi aperti… Era bello, e avevo tantissime speranze e ora come ora ho realizzato tipo il… 2 % (?) di quelle speranze…
Sarà che ho paura di crescere… Probabile… In ogni caso ho ricominciato a sognare ad occhi aperti… Tutto il dannato giorno. Non riesco a tenermi connessa alla realtà.
La realtà non mi piace.
Siamo sotto natale, e io a natale crollo emotivamente, ogni singolo anno… Odio guardare la gente che compra regali, odio pensare a quello che mi piacerebbe comprare (vorrei sempre comprare tantissime cose, mi sento materialista ed egoista, mi odio per questo), odio la falsità che sento, le decorazioni e le lucette che ti dovrebbero mettere allegria. Io provo solamente una profonda solitudine, e ansia, e inquietudine, e insoddisfazione…
Io non faccio programmi, non decido dove andare a capodanno, non decido che centro commerciale andare a visitare con la mia famiglia… mi sento così staccata dalla mia famiglia… non lo sento, il senso del natale… Vorrei solo stare bene con la mia famiglia, con tutta, la mia famiglia… invece è uno sfascio unico e io ci sto da schifo… Mi sento marcire dentro. Mi manca stare bene a natale con la mia famiglia… mi manca quando mi piaceva fare l’albero, mi manca quando le vacanze erano la cosa più aspettata, e il “meritato riposo”… Sono sempre piena di studio nelle vacanze di natale…
Lo studio mi opprime. Tento di autoconvincermi che lo faccio per un motivo, che se riesco nei miei piani poi avrò un fottutissimo mese libero! libero da ogni stress, il primo nel giro di mooolto tempo… ma poi mi dico “ma cosa cavolo credi di riuscire a fare?”… Insomma, sono una sfigata perenne, nella mia vita mai nulla è andato per il verso che volevo io. E allora perchè ora di colpo le cose dovrebbero cambiare? …E crollo pensando così… E poi torno su, perchè mi perdo nella mia mente caotica piena di luminose speranze, e ritrovo la forza e la motivazione, e poi ancora giù! Ogni cosa che faccio, la faccio da mediocre.
Cerco in tutti i modi di rimanere calma e di lavorare su me stessa. Ho scritto tante volte su questo sito, praticamente sempre cose tristi, lamentele… Ho cercato di smettere. Di scrivere cose lagnose e di cominciare ad agire, per il mio bene. Un po’ funziona, ma poi ritorna il classico “ma cosa credi di riuscire a fare?”… Non sono capace di fottermene del mondo, di chi mi blocca e di vivere bene. Sono rimasta chiusa in una scatola così tanto che non so nemmeno come si cammina ora. E questa è una metafora, ovviamente.
Sono sola in questa cosa, nel cercare di migliorarmi, di arrivare a dire “ok, sto bene così”… Non riesco a farmi aiutare in tutte le cose in cui forse un aiuto mi servirebbe, non riesco a fidarmi dei ragazzi, non riesco a dirmi “ok, è ora di conoscere un po’ di gente nuova”, non mi permetto di innamorarmi…
Ho voglia di viaggiare, ho voglia di scappare, ho paura che finirò rilegata qui per sempre, che il mio lavoro mi farà schifo, che mi adatterò… non voglio, mi sento morire!
Mi fa paura l’italia… coi suoi problemi e le sue false speranze, mi faccio paura io, senza un briciolo di vera ambizione, mi vergogno di me stessa per non essermi mai fatta sentire.
Mi va di dipingere. Non lo faccio, mi dico che non ho tempo, perchè realmente non ne avrei… Per rilassarmi leggo. E mi prende così tanto quello che leggo… che poi non riesco a pensare di rimettermi sui libri.
Forse mi serve una pausa, forse mi devo riposare e mandare al diavolo tutti, me ne devo andare. Ma riposarsi adesso, vuol dire distruggere gli sforzi fatti prima.
Ci sono momenti in cui penso solo a cavolate come trucco e vestiti, altri in cui voglio piazzarmi a vedere un film e basta, altri in cui voglio fare dolci, poi ci sono i momenti (che durano ore) dedicati alla musica, i momenti in cui mi perdo nelle mie speranze (roba che mi vedo sposata tipo)… sono un casino unico.
Anzi, in genere penso a 1000 cose tutte insieme. Non mi piace la vita vera. Non mi piace la mia. Sono terrorizzata, e nessuno che ho intorno lo capisce. Mi sento un involucro di plastica, con un vortice di cose dentro. Mi sembra di non esistere nemmeno.
Dovrei smettere di scrivere, perchè devo alzarmi domani, devo andare in università, e non voglio farlo. Mi sembra falso. E’ tutto falso, diavolo.
Scusate lo sfogo.

L'autore ha scritto 15 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

1 commento

  1. 1
    povi94 -

    ma scusami se mi permetto tu praticamente stai dicendo che non hai tempo da dedicare a te stessa…ma se non lo hai adesso che avrai vent’anni pensi che quando sarai più grande di averne??io ho solo 17 anni e lo ammetto non capisco niente di sto mondo ma una cosa che ho capito è che tutti hanno tempo x un caffè xk se no sono dei falliti in partenza con le loro ambizioni…spero che hai capito la metafora…alla fine cosa ti costa fermarti un giorno??hai detto che ti piace il canto???vatti ad ascoltare un concerto del tuo cantante…vuoi uscire dall’italià??fatti un week-end all’estero…e un ultima cosa che non mi piace che tu hai detto “io non mi permetto di innamorarmi”non puoi farlo purtroppo tutti abbiamo bisogno di amore e tu facendo così senza dedicarti a te stessa ti stai privando del tuo,non è che devi assolutamente trovare il tipo,devi assolutamente trovare te stessa che è diverso…spero di averti aiutato….buona fortuna…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili