Salta i links e vai al contenuto

Vittimisti

È sempre bello scrivere qualcosa. Non ho necessariamente bisogno di scrivere qualcosa, ma credo di volerlo fare, anche se, non so dove andrò a parare. Potrei parlare di tante cose, non so per esempio di ragazze, amici e tutti quegli argomenti che interessano ad un ragazzino della mia età circa. Ma li trovo abbastanza banali, cioè da affrontare qua, dopo aver letto blog di persone colte e intelligenti, non mi sembrerebbe il caso. Trovato. L’argomento alla fin fine è quello ma vabbè.
Allora verso la mia età 14-15-16 anni si hanno le solite delusioni di qua e di là, si incomincia a capire più riguardo tutto e si incomincia a soffrire di piu’. Stando a contatto con molti ragazzi ho notato che c’è una sorta di gara a chi soffre di piu’, non so, sarà per il fatto che ti fa sembrare più grande, più serio, ma è cosi’. Noto gente che scrive su facebook “sto male : (” oppure “son triste” e non capisco perché lo facciano. Inoltre ci sono quelle persone-vittime, quelle che ti fanno capire di stare male per avere un po’ di attenzioni, e la cosa che odio di più è vedere su facebook: “Non mi vuole nessuno”. Lo trovo ridicolo, ma queste persone ridicole a volte hanno la meglio come nel caso mio, ho beccato la più cogliona di tutte, con cui non potevo stare troppo tempo insieme da solo perché lei si preoccupava del “morale” di questo che, appunto stava così male che veniva a romperci i coglioni e a farsi vedere da lei triste mentre stava con me. Com’ è finita? Io ora sono qua, single, e lui è insieme a lei. Roba da pazzi. Ma è così e l’unica cosa che si può fare è sorridere, sbattersene e rimanere in pace con sé stessi.

L'autore ha scritto 11 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Riflessioni

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Geronimo -

    Ciao anonimamenteio, sei un grande.
    Alla tua età hai già capito tante cose.
    Vivi la tua vita sorridendo e sbattitene dei piagnoni che si trascinano la vita con l’aiuto degli altri.
    Sicuramente hai scelto una via difficile ma è sicuramente la più ricca di soddisfazioni e di emozioni.
    Passerai momenti duri, momenti dove ti cadrà il mondo addosso ma alla fine ti spunterà sempre un sorriso.
    Attento però a non confondere i “vittimisti” con chi ha veramente bisogno di aiuto, ma siccome sei sveglio li riconoscerai alla svelta e li aiuterai perchè chi pensa positivo è un generoso di natura.
    Un piccolo consiglio, se non l’hai già fatto leggiti una poesia di Rudyard Kipling che si intitola “SE” (http://www.publiweb.com/area/poesia/) a me l’aveva insegnata mio papà alla tua età e mi è stata molto utile, ma ricordati che è dura restare diritti.
    Un saluto e buona fortuna.

  2. 2
    Anonimamente io. -

    Grazie dei consigli e della poesia,veramente bella!

  3. 3
    francy -

    Anonimamente io..Trovo un’interessante argomento il tuo,vittimismo.Intanto e’ meglio fare distinzione fra vittimismo o sfogo..Tutti attraversiamo dei momenti bui e sfogarsi e’ la cosa migliore,certo che per fare questo devi aver vicino persone che sanno capirti,che ti voglio bene,che soprattutto ti conoscono veramente, sanno che il tuo e’ uno sfogo del momento un po’ negativo..Fare del vittimismo e sfogarsi,quindi son due cose ben diverse..Poi c’e’ chi fa del vittimismo in modo strumentale, vittimismo manipolatore( in questo sito c’e’ ne un bel po’)Nel reale riesci”staccartene” un po’ meno,i sensi di colpa e la sensibilità’ dell’altro sono un mezzo per incatenare gli altri e far fare a loro ciò’ che il nostro egoismo vuole,anche solo per far perdere tempo,magari rompere le p..Non so se la tua lei ha la sindrome della crocerossina,o semplicemente e’ una buona amica..Comunque non e’ da condannare per la sua scelta..Un saluto

  4. 4
    bauhaus -

    Ciao Anonimamente io! che bello leggere queste perle di saggezza da un ragazzo così giovane e disilluso! Attenzione essere disilluso per me è sinonimo di grande intelligenza e capacità critica nei confronti della vita!
    Non hai bisogno di stupide ragazzine come quella che hai icontrato, che ha pensato bene di mettersi con il ragazzino che era giù di morale, il frignone! Fregatene, hai bisogno di un altro tipo di donna tu! Tu che sei capace di scrivere su un blog di persone adulte e catturarne l’ attenzione, molto meglio di certi rimbambiti 40enni che pongono alla nostra attenzione delle testimonianze ridiccole!
    E’ di ragazzi come te che ha bisogno la nostra società per rinascere ed io sono convinta che ce ne sono molti, non ci sono solo ragazzi che scrivono su face book dei loro malesseri adolescenziali, troppo viziati e annebbiati per poter capire che la sofferenza è fatta di ben altre cose! Ma è anche vero che in questa fase ci siamo stati tutti, è quasi un passaggio obbligato. Solo che ci vuole testa per affrontare ogni situazione!
    E tu caro amico, tu sì che ce l’ hai! Sono contenta di sapere che ci sono ragazzini così arguti! solo a distanza di anni dalla mia laurea umanistica mi rendo conto che mi sarebbe piaciuto veramente insegnare italiano e storia dell’ arte a persone come te, peccato che non sia più possibile!

    un caro saluto!

  5. 5
    Spectre -

    ehehehe…
    per fortuna che scrivi dell’argomento in questi termini. ti fa onore.

    il vittismo è un meccanismo psicologico di cui ho letto recentemente qualcosa, quel genere di libri che mettono nero su bianco cose che si potrebbero intuire senza tanto aver studiato, ma che lette diventano lampanti e inconfutabili.

    ti dico la mia: tutti soffrono, tutti hanno bisogno di “amore e attenzioni” ma chi fa notare quanto sta male ha uno scopo base, cioè ricevere la domanda “cosa c’è che non va?” e provare ad estorcere “considerazione”, “ascolto”, “vicinanza”. Non è tanto diverso, se vogliamo, da chi si compra il macchinone, da chi lo compra e lo lava ogni giorno, da chi gira in auto con la musica “cool” a palla, o dalle donne che si conciano da pornostar per andare a prendere il figlio all’asilo (sai te che qualche papà…), da chi sfoggia la propria cultura ad ogni occasione, forse perfino da chi è ipocondriaco.

    Cmq, fai la vittima e: se ti cagano, puoi continuare a nutrire questo comportamento con altro vittimismo. se non ti cagano, puoi dire che tutti sono cattivi, tu sei incompreso e il mondo fa schifo. Sempre vittimismo

    facile no? Fa anche sorridere, perchè non devi mica muoverti troppo. basta che stai nel tuo brodo ed ottieni un risultato. anzi, la ricerca di attenzione non è mica rivolta al voler trovare una cura, ma solo a proseguire su quell’andazzo. chi vuole veramente stare meglio, è facile che abbia un amor proprio che gli dice “ma che cazzo, non voglio mica fare pietà!”. se vuoi guarire non fai la vittima, ti tiri su le maniche e mordi la tavola coi denti. altroche “oggi sto male” su FB.

  6. 6
    Anonimamente io. -

    Volevo dire una cosa. Grazie a tutti per l’interessamento,per i consigli e per i complimenti fatti. Non pensavo il mio blog suscitasse tanto interesse,ma vedo che ci siete passati tutti in queste situazioni, volevo comunque ringraziarvi ancora e faro’ ,dei vostri consigli, un tesoro su cui basarmi per l’esperienze future. Grazie ancora!

  7. 7
    toroseduto -

    Geniale! Non mi va di commentarla questa lettera.
    Mi chiedo solo una cosa, hai cominciato a scrivere senza sapere
    dove saresti arrivato. Quando scrivi ponendoti una argomento, rimani
    nel sistema solare o vai oltre? Ho sentito un fraseggio di Mozart nei
    concetti che esprimi, a quando l’opera prima? Grazie a te!

  8. 8
    Anonimamente io. -

    Mmh non so, l’argomento mi e’ venuto in mente scrivevo, comunque grazie per il complimento di Mozart, sono lusingato e grazie a te!

  9. 9
    toroseduto -

    Voglio precisare che mi riferivo solo e specificamente a QUESTA lettera.
    Un fraseggio può venire anche per caso.

    Nelle altre lettere ho sentito un quartetto d’archi e ognuno suonava
    uno spartito diverso.

    Prima di ringraziarmi, tu che sei un gran furbetto,
    sei sempre stato vago sull’età: 14-15-16 non che abbia importanza,
    Dream-on!
    Anche a me piace giocare, ma la musica la prendo molto sul serio.
    Fatti sentire di nuovo, e rispetta lo spartito.
    Mi piacerebbe sentire che non mi sono sbagliato! DREAM ON!
    T.S.

  10. 10
    Anonimamente io. -

    Eheh, comunque per quanto riguarda l’eta’potrei anche scriverla:15 anni, ma non ho trovato il bisogno di farlo. Per quanto riguarda le mie future lettere,aspettero’ l’ispirazione giusta. Spero non ti sia sbagliato anche io. DREAM ON!
    Anonimamente io.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili