Salta i links e vai al contenuto

Un papà per nemico

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

14 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    kosmo -

    Allora direi che dovresti renderti conto che la stampa ha il bavaglio. La retorica la fate voi perchè avete sempre tutto dalla vostra parte e basta.

  2. 12
    marisa -

    sono una mamma separata da novembre 2004, sono convinta che ci sono molte donne che isolano i padri dei loro figli, ma attenzione ci sono tantissime donne e mamme che vivono il dramma dell’abbandono totale del padre, che ignorano completamente la scuola, gli interessi e le esgenze del proprio figlio, visitano i figli come visite di cortesie perchè deciso dal giudice, inventano tantissime scuse per rinvisre gli incontri con i figli, giorni senza telefonate e senza sapere i loro papa’ dove sono, qualche incontro fugace portandoli nei supermercati , parcheggiandoli alla sala giochi per potersi incontrare con qualche amante di turno, le festività saltate perchè impegnati in viaggi con altre donne, mi spiegate come si fa a tollerare tutto questo? vedere rientrare il proprio figlio triste edire che non vuole vedere il padre? Ditemi come si fa ? Un padre che ignora la Prima comunione del proprio figlio? è umano tutto questo?
    Pare che a questi padri bisogna tollerare tutto? Ditemi come si fa a tollerare tutto questo e rimanere calma per far sI’ che si possa essere una brava mamma? Mi sta aiutando la fede e la mia famiglia di origine, ma sinceramente sono schifata da tutto questo, pare che questi uomini fossero presenti nel Medioevo!!!!!!!!!!
    Grazie e scusate lo sfogo personale

  3. 13
    Antonio -

    http://www.troviamoibambini.it/index.php/aiutiamo-un-papa-bambini-scomparsi/

    GRAZIE

  4. 14
    Giulia Gabbia -

    Papà sarai solo tu.. per sempre..

    Amo mio padre esageratamente è la persona più importante per me .Strano come l’alterno fluire del tempo riporti spesso nei miei pensieri la figura di quest’uomo, alla quale condividevo ogni cosa momenti di gioia e di dolore ..Quante cose ci portano alla mente il tempo che passa , come piccoli frammenti di un puzzle che ad uno ad uno si compongono fino a formare il quadro.Ecco completato il mio puzzle , e qui in questo quadro che rivedo ogni attimo della mia vita passata.. Momenti di delusione e di tristezza .. Tante sono le donne che in un momento di rabbia dopo la separazione decidano di penalizzare non solo il proprio l’ex coniuge ma soprattutto, i propri figli, privando della figura importante per la loro crescita . Questi figli diventando adulti scopriranno la vera violenza a cui sono stati sottoposti ed increduli a tutto ciò, cresceranno nell’insicurezza incerti nella loro vita. Mia madre questo lo ha fatto.. un po’ per rabbia un po’ per dispetto mi ha sottratto dell’unica vera figura che una bambina potesse avere nella sua tenera età.Quella che avrebbe fatto di lei con la sua presenza diventare donna ed affrontare le paure della vita con più fiducia ..Avrei voluto che mia madre capisse cosa mi mancava veramente, cos’è che mi turbava .. mi mancava la persona più importante .. MIO PADRE .. Non poteva sostituirlo con un altro. Mamma come hai potuto imporre la tua volontà su di me nel chiamare il tuo uomo Papà? , Non lo mai sentito come un padre, ne potrò mai accettarlo! Non conosco lui.. Vorrei trovare la forza per gridare che io un padre ce l’ho e che nessuno al mondo potrà mai sottrarmi dal suo amore. Volente o nolente il tuo potere su di me non mi ha mai privato di amarlo. E’ strano ma è vero .. più lo rappresentavi come un mostro più lo amavo.. Da lui ho appreso la tenacia, la precisione, la lealtà, la voglia di vivere, l’allegria, la gioia e il valore della famiglia continuerò sempre a portare avanti quello che nessuno può toglierci … l’amore di un padre.. Perché questo è vero amore..
    Dalla lettera “Pagine di un diario” di Giulia Gabbia

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili