Salta i links e vai al contenuto

Un consiglio…

Salve direttore,mi è capitato spesso di leggere qualche lettera però sempre per curiosità.
Ora è il mio turno..cercherò di spiegare bene la mia situazione.
Stavo da 3 anni con un ragazzo che il primo anno mi ha fatto soffrire con i suoi dubbi e le sue incertezze, fin quando mi sono stancata lasciandolo,e li che lui iniziò a capire che mi amava. Comunque iniziai a quel punto a rifarmi una vita, convinta di voler cambiar aria veramente e non volerlo più. Fatto sta che lui mi ossessionò per almeno un mese, sin quando poi è sparito e li sentendo la sua mancanza dopo due settimane di silenzi da parte sua lo ricercai e tornammo assieme.
Da li partirono due anni bellissimi solo che da quel momento abbiamo un po trascurato le nostre vite private facendo un errore troppo grande,nonostante questo questi due anni sono stati fantastici sino a questa estate quando lui dopo un infortunio e una brutta situazione universitaria inizia a essere strano ,io le sono stata vicinissima facendo di tutto e lui era stra innamorato sino a una settimana fa..quando a seguito di alcuni battibecchi inizia a dirmi che e confuso, che non si sente più se stesso ma che comunque è almeno sicuro dei suoi sentimenti.
Mi chiede una pausa di riflessione gliela concedo dato che mi ha detto di amarmi e che era solo un breve distacco dopo due giorni mi faccio sentire per sapere come stava e iniziava a mostrare dubbi anche riguardo i sentimenti e che non sapeva se volesse una storia seria ora che voleva ritrovare se stesso e i suoi spazi..io a quel punto lo mollo anche se gli chiesi di dirmi in faccia che non mi amava e lui disse che non poteva farlo!Lui distrutto,lo ricerco il giorno dopo per dirgli che lo avrei aspettato come lui aveva fatto l anno precedente cosi tra una cosa e l altra sono riuscita a farmi dire con sincerità che le mancavo.. e che avremmo parlato la sera del mio messaggio..La sera invece cambia nuovamente rotta dicendomi che ora vuole stare solo, che non le manco perchè e come se mi avesse,che magari si pentirà della cosa a breve ma per ora vuole stare un po cosi.
Io lo amo tanto,però ho anche una dignità cosi gli ho detto che mi sarei fatta da parte..Volevo qualche consiglio in merito a questa mia situazione,come si può sino a una settimana prima amare alla follia (dimostrandomelo) una donna e dopo un paio di giorni cadere cosi tanto in confusione da buttare all’aria la storia perfetta cosi chiamata per lo più da lui..siamo sempre andati d’accordo abbiamo un ottima sintonia e ogni volta che si presentava un problema un ottimo team,un profondo amore ci ha sempre legati lo sentivo sempre nel suo sguardo nelle sue parole.
Non so che pensare..come devo comportarmi?Secondo me l unica cosa che non andava era che ognuno doveva riprendersi i suoi spazi le proprie amicizie ma stando assieme visto che l amore c’era..Insomma confido in voi..Vi mando un forte abbraccio e un grazie in anticipo..

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti a

Un consiglio…

  1. 1
    andy -

    tu lo ami?
    siete stati sempre un ottimo team…

    fatti tu una domanda..
    perchè se tu lo ami e pensi questo di voi e non sei mai riuscita a lasciarlo, nemmeno quando ci hai provato… perchè non faresti mai a lui quello che lui ti fa di continuo?

    forse che per lui non è la stessa cosa e non ha le palle per decidersi a stare solo?
    allora secondo me questa persona starà con te solo per questo.
    e se trova un’altra che ci starà e verrà corrisposto vedrai che le troverà all’improvviso quelle palle.

    le risposte le abbiamo in noi stessi, nei nostri comportamenti.
    non c’entra la differenza e la varietà dei caratteri.

    l’amore è universale, nei litigi si rafforza, non si può stare più di una settimana col telefono staccato, l’amore te lo impedisce, orgoglio o meno, forza di volontà o meno.

    e già.. l’AMORE… QUANDO C’E’!!

  2. 2
    INCUBO.. -

    se non prendete per certe le mie parole non mi sarete di nessun aiuto..Io sono sicura che lui sino a una settimana fa mi amava tantissimo.Sono stati dei mesi molto duri per lui ma io non c entro nulla anzi!!Non ha fatto che riempirmi d attenzioni come il primo giorno ma poi non capisco che e successo..sarà che anch io ultimamente ero molto nervosa per degli esami e magari gli ho contaggiato questa tristezza.non so che pensare in ogni modo volterò pagina..

  3. 3
    Ares -

    Ma basta con queste persone che si fidano solo delle parole dette. Leggo migliaia di lettere di persone che si fanno venire le paranoie se il proprio partner un giorno dice ti amo e l’altro giorno non lo dice più. La finiamo di fidarci solo delle parole? Uno con la bocca può dire quello che vuole e può farlo solo per accondiscendere al volere di un altro ma poi magari con la testa pensa altro. L’amore non esiste. Che cosa e’ l’amore secondo voi? L’amore non esiste altrimenti non ci sarebbero tutte queste lettere di persone straziate. Esiste solo un sentimento di condivisione: di persone che decidono di procedere per lo stesso cammino e con lo stesso obiettivo ma due persone distinte. Io sono io e tu sei tu che decidiamo di incamminarci per la stessa via ma siamo liberi e sottolineo liberi di cambiare strada in qualsiasi momento. Le lettere che leggo qui sono di persone che pensano che la strada del sentimento sia sempre diritta, si convincono che quando uno gli dice ti amo è fatta e vissero per sempre tutti felici e contenti. Ma non è così. Per fare funzionare una storia ci vuole: coraggio, maturità, indipendenza e libertà. Coraggio nel sapere andare avanti nonostante le difficoltà della vita e le diverse vie che si possono intraprendere. Maturità nel essere consapevoli di un progetto comune e nel conoscere le proprie possibilità e le proprie capacità nel saperlo mantenere. Indipendenza emotiva, fisica e psicologica: due soggetti diversi devono avere i propri spazi, in quanto persone. E’ sbagliatissimo inglobare la propria vita personale nella vita di coppia. Vita personale (amicizie, interessi, passioni ed hobby), vita di coppia (sentimenti ed azioni che si compiono col partner) e vita professionale (lavoro e relazioni coi colleghi) sono come tre gemelli: insieme sono tutt’uno ma ognuno ha la propria indipendenza ed il proprio spazio entro il quale realizzarsi prima in se stesso e poi insieme a altri. Vi siete mai chiesti perchè ci sono così tante lettere simili?

  4. 4
    Ares -

    Perchè la gente non ha ancora capito che il partner o il fidanzato o un marito o moglie o donna o amante sono solo dei ruoli e non degli stati di essere. Lo stato di essere e’ la persona in se’ che racchiude vari ruoli nei confronti di chi gli sta intorno. Esempio: io, lucia (nome di fantasia) sono una persona con i miei hobby ed i miei desideri con una mia vita e con le mie speranze. Nei confronti di claudio ho il ruolo di moglie, prima lo sono stato di fidanzata e poi compagna. Nei confronti di adele e giuseppe, ho il ruolo di figlia. Nei confronti di andrea e luca ho il ruolo di madre. Nei confronti del dottor rossi ho il ruolo di segretaria. Nei confronti di anna, giulia e laura ho il ruolo di amica e così via. Ma siamo persone. Individui. Singoli, sempre che decidono in qualsiasi momento di relazionarsi con coloro che ritengono giusto. Quindi basta con questa idea delle pause di riflessioni, con questi obblighi che ha il partner o voi di chiamarsi sempre, di sapere sempre cosa fa, di essere sicuro nel vostro rapporto o nei sentimenti che prova per voi. E dico basta di cercare nell’altro delle certezze. Le certezze ce le dobbiamo avere noi per la nostra vita. In qualsiasi momento, io come entita’ fisica e psicologica e come persone devo sopravvivere indipendentemente da chi ho intorno. Basta cercare risposte negli altri, cercare protezione, cercare amore. L’amore ce lo dobbiamo avere noi per noi stessi e di conseguenza è naturale che lo avranno anche gli altri per noi. Quando riuscirete a raggiungere questo stato di indipendenza psicologica, vedrete che avrete tutto il mondo ai vostri piedi perchè saranno tutti abbagliati ed affascinati dalla luce forte e sicura che amanate. E dopo avrete il coltello dalla parte del manico e dopo sarete voi a decidere. Non sarete più voi a soffrire nè ad essere lasciati. Il segreto e’ dare risposte: univoche, semplici, concrete, brutali ma concise che vanno a fondo del problema, scoprono la causa ed estirpano il male per sempre.

  5. 5
    andy -

    ares.
    l’essere convinti in modo del tutto assoluto di se stessi, non è brillare di luce propria, ma è solo una illusione.

    “un giorno credi di esser giusto e di esser un grande uomo..
    in un altro ti svegli e devi.. cominciare da zero..”

    te lo dico perchè tu sei convintissima di quello che scrivi, lo avverto nella forza con cui ti esprimi.

    sembra un ragionamento che fila, eppure ti dico che siccome io so cos’è l’amore che è fonte assoluta di irrazionalità, il tuo discorso cade.

    l’amore c’è, le coppie che funzionano DAVVERO ci sono pure.
    l’amore si fonde su poche cose: prima di tutto STIMA.
    poi FIDUCIA.

    tutta la roba pratica che hai scritto se ne va alla ceppa e sai perchè?
    perchè non siamo noi responsabili della nostra vita, è una illusione, la forza non risiede in noi, è la vita stessa che ci da e ci toglie tutto.

    la vita va aggredita è vero, ma sempre consapevoli da dove veniamo e chi siamo.

    altrimenti poi un bel giorno ti svegli… e devi ricominciare da zero.

    la tomba dell’amore è l’individualismo cieco, sfrenato.
    occhio che stai percorrendo quella strada, mentre tanta gente si ama e vive e mentre tu sei fermamente convinta che costoro siano degli illusi.. beh l’illusa sarai tu.

    l’uomo è razionale in tutto, in ogni decisione, tratta le cose come oggetti e spesso anche le persone.
    fin quando non arriva l’amore che rompe ogni regola mentale e logica.

    il problema nella coppia non sono i problemi, la gelosia o gli spazi.
    chi ama li lascia in automatico, gode nel vedere l’altro godere dei suoi successi e poi la gelosia ci sta pure, alimenta la passione e l’autostima.

    il problema è che c’è gente disillusa che non crede nell’amore che stanca della solitudine prima o poi cede e si accontenta.
    quello non è amore, quella è finzione, è razionalità e nella ragione c’è e ci sarà sempre l’alternativa migliore..

    ecco da dove nascono queste lettere.

    spero che tu non diventi una di queste disilluse.
    perchè sento che hai tanto da dare a qualcuno che lo merita.

    ciao.

  6. 6
    INCUBO.. -

    allucinante su 5 commenti alla mia lettera manco un consiglio disinteressato..mahhh..

  7. 7
    Ares -

    Per incubo: i nostri sono consigli disinteressati proprio perchè non ti conosciamo. Tu sei libera di leggerli, accettarli o no, noi non siamo nella tua vita, non lo possiamo sapere. Ma di sicuro non possiamo avere la chiave per la tua felicità… non ce la abbiamo nemmeno per noi!?

    Per andy: mi piace molto quello che hai scritto, mi piace sapere il parere di persone che la pensano in modo diverso. Io approvo quello che hai scritto ma il mio era più un discorso generale forse dovuto alla rabbia mia di avere amato troppo una persona che non mi ha dato niente ma solo sofferenza. Una rabbia mia nell’aver creduto nell’irrazionalità del sentimento e di essermi buttata a capofitto in questo “amore” che sapevo mi avrebbe portato in un vicolo cieco, ma ci ho voluto credere ed ho sprecato gli anni migliori della mia vita. Mi dispiace solo che, per aver aiutato una persona a risolvere i propri problemi, ci ho rimesso io anni della mia vita. Quando tu dai tutto ma proprio tutto ed alla fine vedendo che l’altra persona fa l’egoista e l’egocentrico, che si prende tutto senza dare niente in cambio e poi quando tu decidi che non hai più niente da dare e che vorresti qualcosa, lui ti dice che vuole restare solo e che è ancora innamorato del ricordo dell’amore che provava per la sua ex. Allora ti dici che se fossi stata più razionale, molto più egoista forse come lui che si è sempre fatto i fatti suoi, che si dimenticava di uscire con me perchè voleva dormire che era stanco, che non mi ha mai regalato niente in due anni che siamo stati insieme. Allora ti dici: ma chi caspita me l’ha fatto fare? Ok, l’irrazionalità, l’innamoramento. Ma forse sarebbe stato meglio che avessi ascoltato di più le mie amiche ed i miei quando mi dicevano di lasciarlo. Invece no, io fettine di prosciutto sopra gli occhi. Vorrei solo che altre persone non soffrissero come me, vorrei metterle in guardia, vorrei che nessun altro nel mondo pagasse per l’egoismo e l’egocentrismo di chi crediamo di amare.

  8. 8
    andy -

    incubo:
    ti ama sta impazzando per te, è solo influenzato dalla zia della tua amica che gli dice che forse ha bisogno di una pausa di riflessione..

    INCUBO MA HAI LETTO quello che ti abbiamo scritto?
    io non ti do un consiglio, ma una mia opinione..

    secondo me non ti AMA, ok?
    il resto sono tutte scuse, devi decidere tu di tenerti uno che va ad intermittenza non appena trova qualcuna che gli piace.
    poi se non la trova torna da te.

    la convenienza è razionale incubo, l’amore no.
    l’amore è quello di ares.

    non leggi quante persone sono state lasciate il giorno dopo aver fatto l’amore?
    io ho cancellato i messaggi mandati venti giorni prima, altimenti te li inoltravo… ti amo. ti amo. ti amo.

    questa gente ha la pellaccia dura e fin quando non ha la certezza che l’altro si è insidiato, continua a recitare per non perdere la strada vecchia e la nuova appunto..

    come dice ares un fatto solo, val mille messaggi d’amore, sta a te riflettere sui suoi comportamenti, piuttosto che su attenzioni astratte.. le parole non si pagano sai..

    ed ora te ares:
    per come sono fatto io, se ci fossimo conosciuti, se fossimo stati nella stessa città e mi fossi piaciuta..
    beh io non ti avrei mai lasciata per nessun tacco a spillo.
    ti obbligavo a metterli semmai mi fossero piaciuti 🙂
    ecco perchè non mi fidanzo a caso.
    per me l’aspetto fisico è fondamentale e non voglio tradire la mia fidanzata.
    se mi piace, mi basta uno sguardo come 4 anni appena passati, ogni volta come se fosse la prima, nessun bisogno di altre tette fidati.

    cosi per te, per incubo, per tutte le altre.

    il dubbio atroce che mi viene è se la gente, compresa me, si innamora di chi non da nulla stando con gente che non è innamorata perchè riceve troppo.

    e allora li si che sono casini.
    devo altresì pensare al fatto che magari la mia ex mi avesse dato qualcosa in più.
    l’avrei amata 10 volte di più quindi no, anche questa è na stronzata.. o almeno speriamo! 🙂

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili