Salta i links e vai al contenuto

La sua famiglia non mi accetta

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

27 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    Piccina -

    Ciao Barbara… purtroppo è andata male… dopo giorni passati a ricevere suoi messaggi in cui gridava aiuto mi sono fatta convincere a parlare con sua madre perchè lui non ne aveva il coraggio. Mi sono presa un sacco di insulti e cattiverie senza nemmeno provare a difendermi x evitare di peggiorare la situazione. Lei non ha voluto sentire ragioni, è convinta che io non ho avuto rispetto per una persona malata e che devo solo vergognarmi perchè ho rovinato la vita a suo figlio. Lui ha detto a tutti che stavolta avrebbe fatto di tutto per stare con me e che i suoi dovevano rassegnarsi…invece nel giro di poche ore è sparito senza darmi alcuna spiegazione.. ho provato a cercarlo, ma niente, telefono spento, sparito da facebook.. poi ho saputo da sua cugina che lui ha cambiato numero e non vuole avere più niente a che fare con me. Che dire.. voglio solo dimenticare tutta questa storia.. I miei amici sono sconvolti e continuano a dirmi che non devo starci male perchè una cosa del genere non me la merito proprio.. e credo abbiano ragione. Un bacio grande cara Barbara :*

  2. 12
    barbara -

    Cara piccina, perdonami se non ho avuto il tempo per risponderti…che dirti passerotto mio? La tua storia la conosco a memoria …perchè è stata la mia anche nei particolari : chiede aiuto , ti lascia e rilascia ma non vuole che lo scordi, sei tu che lo ricerchi e cerchi una soluzione con i suoi e loro ti trattano da pezza ma neanche questo lo smuove… Lui super sicuro di voi oggi….sparisce domani, cambia numero di telefono ( il mio sarà arrivato in 12 anni a 13 numeri diversi !) Sparisce pure da facebook….devo continuare ? Non credo, perchè avrai capito che cambiano i personaggi ma il copione è il medesimo. E sai perchè ? Perchè noi uomini siamo molto più semplici da capire di ciò che crediamo e cioè quando la figura primaria d’attaccamento ( la madre) soffre di serie problematiche emotive e scarica sulla persona più vulnerabile ( il figlio) le proprie frustrazioni e il bisogno di possesso ( questo chiaramente non ha niente a che spartire con il sano e reale amore materno) il figlio ( fisiologicamente dipendente affettivamente dalla madre- in misura diversa a seconda dell’età-) difficilmente ha la possibilita’ di comportarsi diversamente! Non è una sua colpa, non possiamo neanche sapere se la madre è consapevole fino in fondo del male che fa a suo figlio ( prima che a te) ma la cosa certa è che tu non puoi distruggerti per le sue problematiche psicologiche. Ricordati, e mi dispiace tanto dirtelo che tu non puoi fare niente per aiutarlo, ma lui puo’ senz’altro distruggerti !( pur amandoti !)…non e’ libero emotivamente e solo lui un giorno potra’ decidere di stroncare le funi che lo soffocano,paralizzano. Mio marito prima di incontrare me aveva avuto una solo storia seria durata 8 anni…alla mamma non piaceva perchè aveva deciso che era meglio non si sposasse proprio….alla fine l’ha lasciata!!! L’ho conosciuta, si è sposata ha due bambini, è felice…come puoi sapere se tu sei la prima….o la seconda con la quale alla fine è riuscito ( a quasi 50 anni!!) Ad uscire fuori da quella prigione di sensi di colpa, paura di dare un dispiacere alla mamma che sognava e chiamava pure di notte? Ora è un marito, un compagno adorabile, responsabile della propria famiglia..mai conosciuto così ! Ma se non fosse così per te? Io penso che abbiano davvero ragione i tuoi amici: non meriti tutto questo. Puoi fare solo una cosa: mettici una pietra su anche se è dolorosissimo( ne va della tua salute mentale e fisica)scordalo perchè se è vero amore, anche da parte sua, troverà la forza dentro di sè ,da solo per essere libero di tornare davvero con te…un bacione e se vuoi fatti sentire.

  3. 13
    Piccina -

    Ti ringrazio tanto Barbara…leggere le tue parole mi dà tanta forza. sono passate circa due settimane e devo dire che sto bene…cioè, meglio del previsto! Ho iniziato ad andare in palestra, esco più spesso, concedo a qualche ragazzo di offrirmi un caffè… insomma non mi sto isolando come tutte le altre volte. Lui qualche giorno fa mi ha mandato un messaggio su fb con un profilo falso (per non farsi beccare dalla madre immagino) dicendomi che gli fa male dirmi certe cose, ma mi ha lasciato andare per il mio bene e mi amerà sempre… io non gli ho risposto affatto… adesso i suoi amici mi cercano per sapere come sto e io mi mostro sempre allegra e solare. dice che ha paura di uscire perchè ogni volta che mi incontra sta male… sto cercando di fare l’indifferente. ho subito troppe cattiverie ingiustamente. Voglio pensare un pò a me stessa…tanto come dice la mia mamma, se è destino che dobbiamo stare insieme, ci ritroveremo anche tra 10 anni. Io però voglio vivermi la mia vita. Perchè penso che se scegli di stare con una persona vuol dire che con lui stai meglio di quando sei da sola e se questo però non avviene non ha senso continuare a distruggersi..stare bene due giorni e poi piangere due settimane.. non ha proprio senso così! Ti mando un bacio grande :*

  4. 14
    barbara -

    Parole sante quelle della tua mamma…..! Fanne tesoro quando ti sentirai di nuovo tentata a cedere ! Sai, il vero problema è che non hai a che fare con semplici “cattiverie” …..quelle potresti vincerle con tutto l’amore che provi e la pazienza che hai dimostrato anche nei confronti della sua famiglia..! Se amore e pazienza non sono riuscite a far crollare questo muro è solo perchè ti trovi davanti( secondo me) a turbe, per non dire vere e proprie patologie, psicologiche : una famiglia a quanto pare altamente disfunzionale che si è formata ed è cresciuta non nel rispetto e sano amore tra i vari componenti ,( pensa alla mancanza di rispetto per i sentimenti del figlio !!) Ma sulle ” stranezze” psicologiche e comportamentali della madre. Il padre ha rinunciato alla sua personalità, ai suoi pensieri ed è diventato completamente succube della moglie e dei suoi capricci…capirai che il figlio non possa non sentirsi moralmente obbligato a seguire l’esempio del padre…! Esci fuori completamente da queste dinamiche familiari malsane e distruttrici per chiunque gli si avvicini.quello ( secondo loro) è il loro mondo, il solo giusto modo di vivere e guai a chi osa mettere in discussione il loro modo di essere famiglia. Quindi chiusura estrema verso l’estraneo se si permette di dissentire ( come hai fatto giustamente tu , a suo tempo) che diventa e viene trattato da “nemico” in questo loro sistema familiare, ripeto, altamente disfunzionale e malsano… Io mi permetto di suggerirti una cosa ma non per cercare di riaverlo ma perchè è giusto per la tua vita: cambia nm di telefono – cancellati da fb e se vuoi riiscriviti con altro nome ( l’ho fatto anche io) cerca di cancellare ogni possibilita’ di mettersi in contatto con te….chiudi ogni canale anche il piu’ piccolo….come se fossi andata all’estero ! Zero assoluto . Silenzio assoluto..possibilita’ di arrivare a te : zero assoluto ! Questo per il tuo bene, e poi a che servirebbe lasciargli ancora la possibilità di comunicare con te ? Per farti dire che non può stare con te però ti amerà per sempre? E che vuol dì?!!!!
    Oppure chiedere aiuto a te per non essere un bambino davanti alla mamma e poi lasciarti perchè questo aiuto l’hai dato? Quindi quando te la sentirai rifletti sul mio consiglio e se ce la fai attualo, senza indugi o paura di perdere qualcosa….. Se nonstante questo nulla cambierà, devi solo ringraziare dio che non ha permesso per te una vita ( te lo garantisco che sarebbe stata così) d’inferno !!!!
    Sei nei miei pensieri, cara piccina, perchè penso che potresti essere mia figlia e capisco quello che hai sofferto e ciò che rischi…perdonami se posso sembrare un pò brutale e mi permetto di darti dei consigli..ma è solo per l’affetto che provo per te, pur non conoscendoti di persona…hai una vita meravigliosa davanti e la tua sana famiglia che ti adora e il traguardo della laurea e i tuoi amici… Godine ! Ti abbraccio forte forte, mia cara, dolce piccina.

  5. 15
    Piccina -

    Non sei affatto brutale, anzi apprezzo tanto che dedichi un pò del tuo tempo a darmi tanti consigli. Stamattina mi è arrivata una chiamata anonima..era lui..mi ha detto le solite cose..che gli manco, che vuole vedermi, che ha sbagliato, che senza di me non ce la fa, che farà di tutto per riavermi. Gli ho detto di guardare avanti e di lasciarmi in pace perchè io adesso sto bene e che il suo non è un comportamento normale e io mi sono stancata di essere presa e lasciata come una bambolina di pezza. Gli ho detto che ormai non ha nemmeno l’appoggio dei miei genitori perchè adesso ha davvero deluso tutti e che deve rassegnarsi perchè non possiamo più stare insieme. Mi ha raccontato che ha cambiato numero per il mio bene, in modo che non mi venisse la tentazione di cercarlo, ma gli ho fatto notare che è sempre stato lui a farsi risentire e che anche se ha cambiato numero il mio lo sa a memoria, infatti ha preso il telefono per l’ennesima volta per chiamarmi e ha usato fb per cercarmi.. Mi ha mandato un messaggio col suo nuovo numero e mi ha detto che avrebbe dovuto chiamarmi subito e che non ci resta altro che andarcene via insieme. Ho insistito fino alla fine dicendogli che deve lasciarmi in pace e che non voglio più sentirlo. Mi ha detto che è disposto ad aspettarmi perchè non rinuncerà a me. Piangevo mentre lo respingevo, ma avevo in mente le tue parole e ho cercato di essere forte e di mostrami serena. Continuerò a non farmi sentire e se sarà necessario cambierò numero anch’io.. vedremo 🙁 Grazie, come sempre cara Barbara!

  6. 16
    barbara -

    Cara Piccina, c’è qualcosa di nuovo sotto il sole? Credo proprio di no !
    Chiediti e se vuoi scrivilo pure a me ( così ce lo avrai bello stampato)quante volte ha detto e fatto quello che ha fatto e detto ieri ! Ragionando lucidamente quanto pensi possano cambiare questa volta le cose? questo ragazzo avrebbe davvero bisogno di un aiuto terapeutico e lo dico con grandissimo affetto e dolore. Pensa che soluzione avrebbe trovato ” Andarvene via insieme” ! Ovvero non affrontare la realtà della sua famiglia da persona matura…ma ….fuggire…! Che sensazione provi davanti questa soluzione ? quella di avere di fronte un uomo o per l’ennesima volta un bambino indifeso di fronte allo strapotere psicologico esercitato dalla mamma? e se sinceramente la risposta giusta ti sembra l’ultima…cosa puoi aspettarti? E’ sicuramente un ragazzo dal cuore d’oro, intrappolato tra la morsa di due grandi dolori.:perdere te o la madre…ma il problema è proprio questo: il vivere te come esperienza che gli farebbe perdere la madre ! Ha veramente bisogno di aiuto ma la difficoltà starebbe anche nel trovare la persona giusta e nel fargli accettare di averne bisogno…( Ma ti rendi conto di cosa possa significare crescere con una madre che per ottenere istericamente ciò che vuole ,è pronta a mordersi il braccio?!) Dargli fiducia significherebbe soffrire di nuovo e quello che più mi fa paura è che potrebbe mostrarsi cambiato per un pò e nel momento in cui sei rilassata riemergere quella ferita che quando la madre riapre gli fa talmente male che non esiste più niente e nessuno : nè lui e ciò che vuole, nè te. Credimi: sarebbe disposto a distruggersi ( come sta già facendo) pur di allontanare da sè il terrore puro di essere rifiutato dalla madre ! Per lui sarebbe peggio che morire ! Come fai a combattere una cosa del genere? Pensaci bambolina mia, dovrebbe darti delle prove concrete della sua crescita interiore, concrete ! Non acconsentire assolutamente a vedervi di nascosto come avete già fatto, ad esempio) Quello della clandestinità è stato pure un altro mio passaggio durato due anni..prima di sposarci e pure dopo il matrimonio non era cambiato niente, anzi !!! Fai ciò che riesci a fare ma non farti del male…e se te la sentirai e quando…prova a seguire quel piccolo suggerimento…Ti abbraccio più forte che posso e se vuoi tienimi aggiornata qualsiasi cosa tu decida di fare….l’ho fatto io prima di te !

  7. 17
    Piccina -

    Ciao Barbara 🙂 Mi dispiace rubarti tempo, ma mi fa bene sfogarmi un pò con te, perchè so che mi capisci più di qualsiasi altra persona. Sto tenendo duro, anche se è difficilissimo. Per due giorni non si è fatto sentire, ieri sera mi ha cercata perchè ha visto che un ragazzo mi ha dedicato una frase…mi ha fatto una scenata di gelosia e io gli ho detto che è stato lui a lasciarmi e che adesso non ha il diritto di venire quando gli pare a sconvolgermi la vita. stamattina invece mi ha mandato un messaggio che mi ha fatto stare male..mi ha scritto che vorrebbe non essere mai nato e preferisce morire piuttosto che accettare di sapermi tra braccia che non sono sue. Mi ha ripetuto che vuole andare via e che vuole portarmi con sè ad ogni costo. Dice che si sta rovinando la vita con le sue stesse mani e che gli dispiace perchè così facendo sta rovinando anche la mia. Che fare adesso? Cosa devo dirgli? ho provato a fargli capire che la mia vita da ora in poi può solo migliorare senza di lui e senza la sua famiglia, ma lo sa benissimo che mento. Sono preoccupata, anche se forse non dovrei… Vorrei ignorarlo, ma mi sento egoista. Confusione totale 🙁

  8. 18
    barbara -

    Ciao carissima Piccina, perdonami il lungo silenzio ma abito in Ciociaria e a causa delle neve ho riavuto la linea telefonica addirittura solo ieri sera…la prima cosa che ho fatto stamane nell’aprire la posta, è stato controllare se mi avevi scritto….
    ho letto il tuo ultimo messaggio del 4, che dire ? probabilmente hai già deciso qualcosa da allora, ma quello che posso dirti è che certe frasi che usa ( Non vorrei essere mai nato, mi sto rovinando la vita da solo…etc…) se ci pensi bene , non hanno senso. Perchè dirlo a te ?!
    Cosa potresti fare per aiutarlo, più di quello che hai fatto fin’ora? Sbaglio nel dire che sei stata sempre disposta a tutto pur di stare con lui? Non hai mai avuto ripensamenti, non lo hai mai lasciato?
    E allora? Ricordo male o non appena tu cedevi e gli davi un’altra possibilità, è stato sempre lui a fare marcia indietro e decidere di chiudere ogni rapporto, lasciandoti più amareggiata e delusa di prima?
    La domanda è .” Cosa vuole da te?” Tale domanda ha senso proprio se rifletti sul fatto che ogni volta che tu hai ridetto “si” lui ti ha mollato! Il perchè del suo comportamento lo conosciamo….ma non cambia la situazione.
    Mi sembra che ti stia proponendo una cosa che ti fa sentire incastrata : andare via con lui ! Pensi che ce la farebbe? Pensi di sentirtela di dare un dispiacere ai tuoi genitori? Pensi che potrai sentirti mai sicura abbandonando tutto per lui? Pensi che potrai affidare la tua vita nelle sue mani, facendo una scelta così radicale, ed essere sicura che potrai confidare nella sua determinazione, forza e voglia di prendersi cura di te? Senza ripensamenti?! Pensi che smetterebbe di essere succube psicologicamente della madre e dei suoi ricatti emotivi, allontanandosi fisicamente da lei? Dove vorrebbe andare? Come? …..Tanta domande su cui, forse faresti bene a riflettere e che ti renderebbero tutta la situazione più chiara, e te… più serena….
    A me sembra abbia pensato ad una soluzione irrealizzabile solo per tenerti legata a lui, senza impegnarsi a risolvere i suoi problemi per davvero.
    Sta ancora chiedendo aiuto per le sue paure e la sua mancanza di forza a te…. ma già ti ho spiegato che fin tanto vedrai questo suo atteggiamento non potrai aspettarti niente di diverso…! Tesoro mio, sei una ragazza intelligente, ricca interiormente e tanto buona…. se ti fa piacere leggi quello che ti rispondo e riflettici… ma so che anche tu dovrai fare il tuo percorso e maturare da sola ogni tua decisione… io ci sono sempre per te, se vorrai sfogarti o chiedere consigli…. se mi leggi, dammi un cenno di risposta, se vuoi….Ti abbraccio forte forte, carissima Piccina !

  9. 19
    Piccina -

    Ciao cara barbara 🙂 Come sempre mi rincuora molto ciò che mi dici… Alla fine ho tagliato i contatti e ho cambiato anche numero. La sera di San Valentino si è presentato a casa mia con dei regali, dicendomi un sacco di cose dolci, facendomi mille promesse. I miei l’hanno accolto come sempre e mio padre gli ha detto che deve fare una scelta perchè è vero che i miei non si sono mai intromessi, ma non ce la fanno più a vedermi in questo stato. Lui ha detto che non poteva prendere una decisione e non poteva andare contro sua madre. Ha detto che ci avrebbe pensato comunque..e come sempre è sparito. Quando gli ho chiesto che fine avesse fatto mi ha risposto che abbiamo problemi più grandi di noi, ecc.. Le solite cose insomma e quando gli ho detto di chiudere ha colto la palla al balzo dicendomi che avevo deciso io per entrambi (così scappa dalle sue responsabilità dicendo che sono stata io a prendere una decisione). Adesso io ho cambiato numero per evitare che mi cerchi ancora, perchè non so cosa mi è scattato in testa, ma non riesco più nemmeno a stargli vicino, nè a guardarlo negli occhi senza pensare a tutto il male che mi ha fatto. Mi sento anche in colpa perchè sento che non provo più le stesse cose di prima, ma dopo tutto quello che ho passato sono da condannare? Penso che un’altra l’avrebbe mandato a quel paese da subito.. io mi sono spinta fino a qui da sola, per due anni… senza vedere un cambiamento, un miglioramento, un gesto da parte sua. Per ora sto così e sinceramente non sto troppo troppo male. Sono abituata alla sua assenza.. Forse lo dico per la rabbia e l’amarezza che ho dentro, ma sono stanca, ecco tutto 🙁 Voglio accanto un uomo che mia dia serenità e di cui possa fidarmi ciecamente, senza l’angoscia continua che lui possa sparire da un momento all’altro. Non so se è la cosa più giusta, ma sto così adesso 🙁

  10. 20
    barbara -

    Mia carissima Piccina ! Che piacere mi fa leggerti !
    Stai toccando con mano che il suo più che un “parlare” e fare progetti è un….farneticare ?! Ti fa mille promesse, ti dice cose dolci e poi richiamato alla realtà dal tuo papà che gli dice di fare una scelta…..Scappa….di nuovo ?! Capisci che emotivamente e psicologicamente non è padrone di se? ! La tua reazione nei suoi confronti ( che hai avuto, grazie a Dio ) nasce dal fatto che stai conoscendo davvero ciò che è questo ragazzo : un prolungamento della madre…non una persona a sè, differenziata da lei, ma,come per i bambini piccoli,( ma molto molto piccoli ! prima della fase dei “NO” che aiuta i bambini proprio a capire che sono qualcosa di diverso e “distaccato” dalla mamma) un tutt’uno con lei, i suoi pensieri, il suo modo di vedere…unito in un distruttivo ( per lui) rapporto simbiotico ….come lo sono i neonati…! Lo hai conosciuto dolce, amorevole, affidabile, costante e ricco di ogni altra qualità solo perchè il suo volere corrispondeva al volere della mamma ( perchè la facevi sentire importante andando tutti i giorni a trovarla, le facevi compagnia, etc etc). Venendo a mancare il consenso della madre ….è stato come tagliare una gamba al tuo ( spero ex) ragazzo. Deve avere la sua approvazione…altrimenti rinuncia….Credimi: non sei assolutamente da condannare ( non capisco come possa venirti in mente !). Hai fatto Benissimo a chiudere ogni contatto. A questo punto vedo con mio gran conforto, che stai maturando le giuste decisioni e alla luce dell’ultimo episodio, ti esorto ad essere granitica nella tua decisione. Purtroppo è un ragazzo con dei grossi problemi….ma non stare in pena per lui…anche lui ha scelto di rimanere così e di usare le stesse strategie della madre : fare la vittima per non perderti, senza, però, rischiare niente. Chiudi qui, davvero, se ce la farai, prima di scoprire altri lati ( peggiori di quelli conosciuti fin’ora) che generalmente hanno personalità come le sue. Le persone più deboli possono diventare le più pericolose.
    Tieni duro, tesoro, stai quasi per uscire dal tunnel…hai una vita meravigliosa davanti, dei genitori splendidi, la tua Laurea…che ti aspetta, i tuoi amici…e non ultimo… il tuo gran cuore ….
    Ti abbraccio forte forte… scrivimi quando vuoi e fammi sapere come stai….

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili