Salta i links e vai al contenuto

Solitudine (4)

  

Mi ha aiutato molto scrivere la precedente lettera, perchè per la prima volta ho scritto tutto quello che provavo e soprattutto la prima volta che esternavo i miei problemi e sofferenze “pubblicamente”
Il mio continuo problema con me stessa mi logora dentro, il fatto del sentirsi costantemente sola e triste mi uccide dentro. Ricerco tutto ciò di cui ho bisogno nei miei amici o nell’uso di sostanze stupefacenti.
Mi faccio pena, mi vergogno di me stessa per come io possa essere così superficiale nel cercare ristoro e benessere in cose che forse mi distruggono sempre di più.
Mi sento tanto sola, la continua voglia di piangere mi assilla, litigo con mia madre e mia sorella anche avendo ragione passo sempre dalla parte del torto per come mi pongo, per come urlo e sgrano gli occhi dal nervoso talmente son facilmente irascibile.
Sono ansiosissima e irrequieta e mi verrebbe la voglia di scappare via, così lontano da non preoccuparmi più di quello che vogliono o provano gli altri. Faccio di tutto per tutti ma a me non torna mai niente indietro, non che io faccia tutte queste cose per poi aspettarmi un compenso.
Il fatto di non avere una persona che mi ami e che mi aiuti mi fa star peggio, ho bisogno di aiuto e forse le persone che ho intorno non potranno mai darmelo, l’aiuto che cerco è molto più personale di quanto io pensi. Ho la famiglia, la famiglia dovrebbe aiutarmi più di qualsiasi altra persona, ma ho bisogno di essere amata e voluta in un’altra maniera; non avere di fianco un ragazzo che mi voglia con sè, che rimanga con me i pomeriggi d’inverno, che esca mano nella mano con me o che passi intere giornate a scrivermi o a pensarmi, mi fa male da morire. Ho sempre cercato questo per me stessa, ma non riesco più a trovarlo, non mi vuole più nessuno mi sento sbagliata, sento delle mancanze in me che non riesco a capire ancora.
Che cos’ho che non va? Devo cambiare? Perchè sempre io?..queste son alcune delle frequenti domande che mi girano in testa, mentre sorrido e dico “si si va benissimo! come sempre, invece tu come stai?”
Sono falsa. Oggi sarei voluta uscire, ero tanto nervosa e triste e volevo passar del tempo con i miei amici, non c’era nessuno oggi, tutti avevano degli impegni – chi con la ragazza, chi con la palestra, chi invece stava semplicemente a casa; e io?? Io sono sola, io non avevo il ragazzo dal quale tornare a casa e starci assieme il pomeriggio, non ho impegni significativi..la malattia ha segnato in modo pesante la mia vita, vincolando molti miei impegni, venendone a meno questi hanno lasciato un vuoto totale dentro me. Ho tanto bisogno di aiuto, ho tanto bisogno di conoscere quella persona in grado di riempirmi e cambiarmi, ma io non ne sono in grado… pensare che tempo fa riuscivo a trovarmi bene con una persona e riuscivo a trovarne subito una che comprimesse tutta questa sofferenza, ora non c’è più niente da fare per me se non sperare in giorni migliori di questo, e forse chiedo questo a babbo natale…

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

6 commenti a

Solitudine (4)

  1. 1
    IO -

    la droga non farà altro che peggiorare la tua sensazione di solitudine e tristezza.
    Anzi ti farà diventare ancora peggio..

    per prima cosa datti una mano da sola, tronca subito con la droga e con gli amici che te la passano

    chiuditi in casa, rifletti e purificati dallo schifo che hai dentro

    poi esci e vedrai che il mondo ti sorriderà

  2. 2
    Cherie -

    So che i consigli che leggerai non scalfiranno affatto il tuo dolore. Ma devi fare queste due cose che ti dico. Provaci. Fallo. Provale ok? Se non provi allora vuoi star così male, hai capito? Non vuoi stare così male? Allora provaci.
    1-vai alla biblioteca più vicina, nella sezione ragazzi (anche adulti) e cerca un libro che parli di una situazione simile alla tua. Ce ne sono. Hai anche internet e puoi benissimo cercare, ce la puoi fare. Leggi quel libro da sola e rifletti.
    2-Se l’opzione 1 non ti ha fatto ne caldo ne freddo e non hai sorriso o pianto neanche una volta leggendo il libro allora rivolgiti al centro di salute mentale della tua città. Sei minorenne è gratis, chiedi loro di parlare con una psicologa. Se non ti aiuti tu non ti aiuterà nessuno. Quel dolore infinito che ti porti dentro puoi affrontarlo e una persona esterna alla situazione può aiutarti.
    Provaci. Rifletti e non fidarti di tutto quello che ti dicono, di tutto quello che leggi su intrnet.

  3. 3
    Lovesad -

    Comincia con il lasciar perdere sostanze stupefacenti ti bruciano il cervello e non ti portano a nulla..vai da uno psicologo piuttosto..fatti aiutare..rimetti in sesto te stessa e vedrai che l amore non tardera’ ad arrivare!

  4. 4
    Gabriele -

    Ciao chiara

    Ho letto il tuo sfogo e l’unica cosa che non va di te, è solamente il fatto che non ti ami e non ti accetti.
    Questo conflitto interiore che hai, molto forte, ti rende impossibile essere a tua volta amata.
    Come puoi pretendere che qualcuno ti ami, se tu stessa non ti vuoi del bene?

    Non c’è nulla di sbagliato, nel piangere e nel volere, non aiuto, ma ben si affetto dalla tua famiglia.
    In realtà le scenate e le sfuriate che hai, sono solamente un modo, per chiedere sicuramente aiuto, ma anche per comunicare che hai bisogno di affetto e attenzione.
    Di ciò ne soffri tremendamente la mancanza.

    Ricercare queste mancanze in un ragazzo, non è la strada giusta, e sai per quale motivo?
    Semplice, perchè non riusciresti a goderti il rapporto appieno, e rimarresti succube di lui, pur di non rimanere sola.

    Paradossalmente, ora devi stare sola fino a quando non starai bene tu stessa.
    Non è una cosa semplice da fare, perchè da quello che ho compreso, sei una ragazza sensibile, ma anche molto romantica.
    Non cercare disperatamente le certezze nelle persone, non fare questo salto nel vuoto, potresti pentirtene.

    Piuttosto sfogati piangendo sul tuo letto, scrivi, ma sopratutto cerca un aiuto da una psicologa che puoi trovare tranquillamente nelle strutture ospedaliere della tua zona gratuitamente.

    Un’altra cosa, le sostanze stupefacenti o l’alcool ti potranno solamente annebbiare la mente, ma non risolvere il problema.

    Se ti fa piacere, esterna anche in questo piccolo spazio virtuale i tuoi pensieri.

    Ciao

  5. 5
    Samurai83 -

    Cara amica, Devi cercare di tirarti su, fai lo stesso errore che faccio io…guardo gli amici fidanzati…no cavolo vivi! segani anche tu in palestra trova un hobbye dedicati a qualcosa e tieni la mente impegnata. il resto ci penserà il tempo un abbraccio

  6. 6
    Martina -

    Dimostra alle persone che ti circondano il tuo dolore e piangi davanti a loro

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili