Salta i links e vai al contenuto

Perdere un amore

Sono con mio marito da 10 anni… sono rimasta incinta dopo 4 mesi che uscivamo e a distanza di un altro anno abbiamo avuto la seconda bimba. Diciamo che è andato tutto bene per il primo anno ma poi tutto ha iniziato a lacerarsi. Il non essere accettata dai suoi genitori, non essere mai difesa da lui alle offese gratuite fatte dalla sua famiglia! Ho sempre tenuto duro perché lo amavo, era l’unica mia ragione di vita! A letto la sera piangevo e lui non se ne accorgeva, se cercavo di avvicinarmi mi mandava via perché troppo stanco. Devo premettere che è un gran lavoratore e un ottimo padre, troppo con i bimbi tanto che faceva anche da mammo.. Io continuavo a dirgli che mi mancavano le attenzioni da parte sua, non avevo bisogno di cose materiali perché lavorando potevo acquistarle da sola ma avevo bisogno di amore, di sentirmi una donna e di essere importante! Dopo 5 anni di continue suppliche succede un dramma.. ho conosciuto un uomo più grande e vedevo in lui ciò che mio marito non mi dava! L’ho tradito, ho avuto questa relazione per un paio di mesi ma stanca della falsità l’ho confessato a mio marito! È stato un duro colpo per lui.. Abbiamo pianto e parlato a lungo su quello che era successo e il perché. Abbiamo deciso di riprovare, ma ogni volta era sempre peggio! È arrivato il terzo figlio e le cose non andavano ancora bene, io ormai mi ero creata una vita tutta mia nell’uscire con le amiche perché lui a casa era come se non ci fosse mai stato e ricopriva anche il mio ruolo di mamma.. Uscivo e andavo al locale dell’uomo con cui l’ho tradito e pur sapendolo non si è mai imposto per farmi restare a casa, farmi capire che io ero sua moglie! E mille volte gli ho detto che io al posto suo mi sarei barricata sulla porta e non sarebbe andato ma nonostante tutto… niente! È sempre stato un sali e scendi tra noi, non c’era dialogo e nemmeno rapporti perché lui soffre di un disturbo ma mai voluto sistemare. È sempre stato un uomo accasato, non voleva mai uscire con gli amici e ne da soli.. Da 2 mesi se n’è andato di casa dicendomi che non riesce a perdonare me e nemmeno se stesso per quello che è accaduto. Dopo qualche settimana che se ne andato gli ho detto di riprovare e fare le cose con calma, ma lui niente! Mi dice fatti la tua vita che io sono fatto per stare solo! Ho conosciuto un uomo che stravede x me e mi fa stare bene ma non è lui! Settimana scorsa alle 3 di notte mio marito mi capita a casa e facciamo l’amore, come non abbiamo mai fatto, nonostante anche se andato via di casa abbiamo rapporti una volta ogni 2 settimane circa. Il giorno dopo gli chiedo perché l’ha fatto adesso, adesso che non mi vuole più e lui mi dice che ci sono sempre stata, sono l’unica donna x lui e fa fatica a staccarsi da me, ma che prova sia odio e amore! Con l’altro uomo mesi fa avevo scattato una foto che mi dava un bacio a stampo perché dovevo provare ad essere felice e farmi la mia vita come voleva mio marito! Beh, ha trovato la foto sulla macchinetta nel mio armadio. Mi dice che è definitivamente finita x quella foto. Mi dice che era in dubbio se stesse facendo la cosa giusta ad essersene andato e che io dovevo dimostrargli qualcosa. Mi sento confusa, ho lo stomaco chiuso.. ho paura di averlo perso del tutto! Ho sbagliato non una sola volta ma due.. io lo amo ma purtroppo tutta la mia stupidita nel fare le cose me l’ha portato via! Non ero mai felice perché il rapporto tra noi era tirato solo dalla quotidianità e abitudine ma ogni volta che io facevo un passo verso di lui, lui non se ne accorgeva! Mi sono fatta fregare, pensavo che x lui fosse davvero finita come diceva invece no!! Ora invece non si fida più, non mi crederà mai!! Non vuole saperne….

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

20 commenti a

Perdere un amore

Pagine: 1 2

  1. 1
    dancan -

    mi dispiace, ma… sei la prova vivente che voi donne nn siete mai contente.. cercate un brav’uomo, serio e posato. invece volete uno che vi dia emozioni forti… ma il periodo da fidanzati, non ti ha insegnato nulla, di lui? ma piu che lui, il problema è che si vuole sempre qualcosa di piu. ti lamenti perchè lui faceva il mammo? e c...o. la mamma sei tu…. se lui fa anche la tua parte…. tu che fai? e poi, comunque… allora…. tu l’hai tradito un paio di volte. uno che l’unica colpa è non avere interessi fuori dalla famiglia? sicuramente, se avesse avuto interessi che non fossero la famiglia, ti saresti lamentata perchè seguiva i suoi interessi, invece che te. non pensi che se lui si è ‘raffreddato’ un po nei tuoi confronti, la colpa è anche un po tua?
    rimuginare sulle cose, ora non serve a una mazza. devi fare una scelta. o ti butti tutto alle spalle e ricominci, o ti dai una ridimensionata…
    non lo so.. prova un po a pensare a lui, cosa ha passato… tu che avresti fatto?come ti sentiresti?

  2. 2
    sisley-68 -

    esperantia…leggendo la tua lettera mi e’ venuta nella mente una domanda: il tempo, dove lo trovi il tempo con tre figli piccoli a relazionarsi con 2 uomini?! tuo marito stava a casa con i figli mentre tu uscivi con le amiche? ma che sant uomo che avevi, peccato ma hai perso! lui nn tornera da te perche siete incompattibili sessualmente. buona notte.

  3. 3
    gimmy -

    esperanthia

    Voglio essere franco,ma quando la smetterete di dire di amare un marito ,una moglie dopo averlo tradito piu volte e con persone diverse. E’ un amore allargato il tuo ? un amore a comitiva ?? come funziona ? xkè io sinceramente non lo concepisco, forse sono piu tradizionalista rispetto alla vostra modernità di lasciarvi andare affettivamente con cosi tanta leggerezza.Io non credo ke sia lui ad avere un disturbo , forse sei tu troppo illimitata perkè non ti sta bene niente,se non ti sentivi amata, come sei riuscita a fare l’amore con lui?? quest’uomo dedito alla famiglia,a cui avvolte la quotidianità del lavoro, i figli ,appiattisce un pò il rapporto; qualunkue tua ragione ke potevi avere, non ne giustifica il tradimento. Se proprio non và, lasci e tenti di andare avanti con il rispetto verso te stessa e nei confronti di quei figli ke avete fatto insieme. Non piacevi alla sua famiglia,e ki se ne frega!! quando kiudevi la porta di casa la tua famiglia era tuo marito e i tuoi figli ,lui sbagliava soltanto a non difenderti,e in questo ti do pienamente ragione.Ma come caspita pretendi di ricucire un rapporto se quando esci vai nel locale del tuo amante,era lui a doverti barricare o non doveva passarti neanke per l’anticamera andarci?? Sei ancora una ragazzina immatura…e come dice dancan ridimensionati….altrimenti non raggiungerai mai una tua serenità !!!

  4. 4
    sisley-68 -

    gimmy….sono daccordo com lei.

  5. 5
    esperanthia -

    Penso ke abbiate perfettamente ragione! Purtroppo mai contenta,purtroppo di base ci sono altri mille problemi ke nn racconto xke nn sono belli da raccontare ma sinceramente so ke la colpa in primis e’ mia! E’ vero,il tradimento non e’ giustificabile e posso solo immaginare la sofferenza ke ha provato nel sapere una cosa simile!
    So ke mi porterò il peso d’aver perso l’uomo della mia vita….
    L’unica cosa e’ concentrarmi sui miei angioletti e farli crescere sereni..
    Grazie x la sincerità nelle vostre risposte!

  6. 6
    dancan -

    a me dispiace essere duro. ma dovete spiegarmi perchè ste cose vanno sempre cosi. trovate uno che vuole una famiglia,che si impegna, che cura pure la casa… e vi lamentate!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ah gia, deve anche trattarvi come i primi due giorni di relazione. e magari senza neppure che voi vi impegnate un pochino di piu del solito. come dici tu.. la sera non ti voleva, perchè era stanco dal lavoro. mava??? e tu in cambio, facevi qualcosa? hai mai fatto qualcosa per andargli incontro?

  7. 7
    rossana -

    Esperanthia,
    scusa la domanda indiscreta (se vuoi, ovviamente, puoi anche non rispondere): non è che il matrimonio è stato in qualche modo favorito e/o affrettato dal fatto che sei rimasta incinta?

    mi sembrate assai poco ben assortiti ma la più confusa e squinternata (passami il termine) mi sembri tu, come tu stessa ammetti.

    a mio avviso quest’uomo è un santo ma anche la bontà e la pazienza, e dai e dai, possono arrivare al punto di non ritorno. a volte, la goccia che fa traboccare il vaso non è la più grave ma soltanto l’ultima in ordine di tempo…

    sono, fra l’altro, stupita per l’arrivo del “terzo figlio” in un rapporto d’insieme così precario e in bilico.

    temo per te, e spero per lui, che la vostra storia possa concludersi qui. se poi, invece, dovesse essere tanto generoso (e innamorato) da darti ancora una possibilità, cerca innanzitutto di fare la mamma e di comprenderlo meglio, sia nelle sue difficoltà psico-fisiche che nel suo temperamento.

  8. 8
    Esperanthia -

    Beh sicuramente quella incasinata sono sempre stata io… Diciamo ke x rispondere ad alcune domande di dankan,certo ke ho provato ad andargli incontro e tutte le volte,su quello posso dire ke ho fatto mille e più cose x attirare la sua attenzione! ripeto e con questo non voglio giustificarmi tante altre cose ci sono ke nn voglio dire,xke penso già di avergli fatto del male e andare a dire certe cose anke se nessuno ci conosce non mi piace. Cose personali che molto probabilmente potrei veder cambiare le vostre opinioni ma sinceramente mi va bene così! Mi prendo le colpe tutte io e so ke cmq ho tante colpe anch’io!!

  9. 9
    rossana -

    Esperanthia,
    in un rapporto di coppia le colpe non sono MAI tutte da una parte. i fatti, però, a volte possono essere più pesanti delle parole.

    comprendo che ci siano “tante altre cose” che non vuoi dire, ed è bello da parte tua essere discreta su particolari che non coinvolgono soltanto te.

    nessuno può giudicare gli impulsi e le decisione soggettive altrui, che vengono da lontano, non solo dai suoi vissuti ma spesso anche da ragioni genetiche.

    da come scrivi e da come hai detto di comportarti, mi sembra di dedurre che tu sia molto giovane, e questo potrebbe spiegare il tuo atteggiamento in famiglia. ho la sensazione che tu sia stata privata della spensieratezza della gioventù e che non sia nemmeno ora del tutto matura per una vita in casa.

    stai, però, a poco a poco acquisendo in modo fermo il concetto di cosa è bene e cosa è male in un rapporto di coppia, visto che non hai retto l’inganno di un tradimento per più di due mesi. dunque, in te c’è molto di buono… devi soltanto fermarti un attimo a riflettere, per decidere poi, in modo volontario, il percorso da seguire in futuro.

    scusami se sono stata un po’ “pesante” nel post precedente, senza tenere abbastanza in conto le tue difficoltà.

  10. 10
    dancan -

    @rossana: quindi, quando ci sono dei problemi, giustifichi un tradimento? avevano dei problemi. o meglio: lei ha dei problemi con il marito. provare magari a risolverli, prima di tradirsi? specialmente se hai uno di quegli uomini attaccati ai figli?

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili