Salta i links e vai al contenuto

Parole in lingua inglese: un modo per non farsi capire?

Lettere scritte dall'autore  AMOROSO FRANCESCO

Abitualmente si ritiene che la lingua ufficiale di una Nazione rappresenta il simbolo di un’identità sociale comune e condivisa ed il veicolo del suo patrimonio storico e culturale. La l . 15.12.1999, n. 482, «Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche»,art. 1, espressamente statuisce che «la lingua ufficiale della Repubblica è l’italiano», anche se quell’articolo è guitoda una norma che indica le minoranze linguistiche merittevoli di tutela.Non penso che possa mettersi in dubbio che dal punto di vista prettamente giuridico, la lingua ufficiale sia lo strumento mediante il quale viene espressa la volontà delle istituzionie e mediante il quale i pubblici poteri comunicano con tutti i soggetti dell’ordinamento.
Se quanto detto è da condividere non capisco come sia possibile che in moltissimi provvedimenti sia legislativi che normativi da parte delle istituzioni sia stat introdotta la abtudine ci disseminare parole di altroidioma e, quasi sempre inglese sena peraltro indicare almeno tra parentesi l’esatta traduzione in lingua italiana che ne renderebbe più intelleggibile il significato. Generalmente di tutte queste parole esiste la traduzione fedele capace di rendere compiutamente il significato. A tutto ciò si aggiunga che gli italiani non hanno poi tutta questa dimestichezza con la lingua inglese. Da uomo della strada penso che se proprio si vul ricorrere alle parole in altre lingue si possa ufficializazre un elenco in cui riportare tutte le parole entrate nel linguaggio comune con indicazione accanto a ciascuna della traduzione in lingua italiana e della pronunzia.
Ho l’impressione che spesso chi governa o detiene il potere faccia come il manzoniano Don Abbondio che a Renzi parlava in latino nel non trovare giustificazione al rinvio del matrimonio con Lucia.
Francesco amoroso,uomoqualunque.

L'autore ha scritto 65 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Parole in lingua inglese: un modo per non farsi capire?

Lettere correlate a:

Parole in lingua inglese: un modo per non farsi capire?

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Politica - Riflessioni

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili