Salta i links e vai al contenuto

Non voglio più…

Lettere scritte dall'autore  giulia70
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

33 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 11
    giulia70 -

    Per Angelo,Robeta,Toroseduto e Vally: avevo una risposta per tutto quello di cui aveva “parlato” Andy,e stavo finendo di scrivere il mio commento.Ma le cose sono precipitate e io e il mio compagno,ci siamo lasciati.O meglio,nonostante tutto quello che ho passato e tutte le mie ragioni (credo,innegabili),mi ha lasciata lui non risparmiandomi nessun genere di insulto.Ma soprattutto, senza darmi nessuna spiegazione (e ripeto:nessuna),a parte l’aver sentenziato che la colpa è solo ed esclusivamente mia.Va bene.Prendo atto del fatto che lui non ha una briciola di responsabilità e la colpa è solo mia.Non ci credo,ma non cambia le cose.E discuterne,è inutile perchè si è chiuso nel suo solito silenzio. E’ finita,dunque.Era inevitabile.Vorrei piangere,ma stranamente in questo momento non mi scende neanche una lacrima.Eppure,questo è un fallimento totale.Io lo so,che d’ora in poi sarà dura,ma devo pensare che questo è il punto di partenza per trovare finalmente la mia serenità e riprendermi la mia vita.Non ho detto “felicità”,ma “serenità”,perchè come dice giustamente Toroseduto,potrei anche non essere mai baciata dalla fortuna ed incontrare la persona giusta.Ma se ci fosse anche una sola possibilità di incontrarla,come potrei sperarlo,se me ne sto qui con lui?Non sono stata io,nonostante tutto,a dire “basta”,poco fa.E’ stato lui.Tutta la mia famiglia e i miei amici,diranno.”finalmente tornerai a sorridere”.Ma io mi sento lo stesso a pezzi.Eppure,nel mio cuore so che questa è stata la mia fortuna.Se non mi avesse lasciata lui,forse io non l’avrei fatto mai.Se invece,avessi trovato il coraggio di farlo,avrei avuto tanta paura di sbagliare,e avrei sofferto ancora di più.Chissà,forse è per questo,che non sto piangendo.Perchè lo ha fatto lui.Non era questo,che volevo.Io avrei voluto essere felice insieme a lui.Ma non è stato possibile,nonostante tutti gli sforzi.Vi chiedo solo,se potete,di non abbandonarmi.Non voglio pesarvi,credetemi.Ma le vostre parole mi danno forza.Grazie

  2. 12
    giulia70 -

    Per Roberta: ho dimenticato di scriverti che è vero, vivo ad Alessandria. Ti scriverò all’indirizzo che mi hai dato.Ti scriverò di sicuro.E ti mando un bacio,per ringraziarti per la tua disponibilità. Sono solo gli amici,che ci aiutano a superare i momenti bui. Sono loro,il nostro scudo contro la sofferenza. Io ti ringrazio, come ringrazio tutti quelli che mi sono vicini, con una parola o con la vicinanza. Il mio più grande amico vive lontano, a Milano, e soffrirà nel sapere che le mie speranze erano vane. E ho qualche cara persona,che si preoccupa per me, come sta facendo la mia famiglia. E forse, questa è la famosa porta che si chiude,in attesa di vedere aprirsi un grande portone.

  3. 13
    andy -

    giulia se è vero tutto quello che hai scritto…
    non temere:

    chi ci ha perso non sei tu.
    ma è sicuro.
    da quel che apprendo come al solito il lavoro è una della principali fonti di separazione.
    è certo che lui ha le sue ragioni e tu le tue.

    sono dell’idea che bisogna sempre chiarire.
    cmq dicendoti lui che tutto ciò che hai scritto è vero ha affermato che ha avvertito delle tue mancanze.
    se è uomo deve darti una possibilità di ricominciare e tu darti una possibilità di cambiare.

    altrimenti non hai PERSO NULLA.

    e cmq tu sei donna, ti rifarai a breve.
    per lui trovare un’altra pacchia CHE DURI è molto più difficile.

  4. 14
    toroseduto -

    Va bene anche così, l’importante è riprendere a vivere per te stessa.
    Solo un’ultima cosa, sei serena perchè è stato lui a troncare, quando
    avevi tutte le ragioni di questo mondo per farlo benissimo tu.
    E’ questione di carattere, tienilo presente nel proseguimento della tua vita. E cosa importante scrivi a Roberta, è una persona matura e disincantata, conosce bene chi scrive su questo blog, ti ha dato la sua mail per tirarti fuori da questo pantano.
    Da parte mia, sai come la penso. Era una cosa che si doveva risolvere già da tempo, comunque meglio tardi che mai. Ciao

  5. 15
    Spectre -

    ho vissuto di riflesso una situazione simile.

    giulia70, la famiglia della mia ex era come voi due. identica. solo che la moglie so per certo che era (e penso sarà ancora) una figura troppo debole e tendenzialmente fredda. lui troppo forte, ma irascibile in questa maniera assurda. due persone pazzesche insieme. incredibili. se ci ripenso mi viene la pelle d’oca. arrivavo da lei contento e mi diceva “silenzio, scusami, ma i miei hanno litigato”. e tomba era. io: “andiamo qui o la oggi?” lei: “non posso, meglio che io non mi muova, i miei hanno litigato”.

    andy, capisco tutto, ma vivere con un uomo così è assurdo, e lo dico da un uomo che ha vissuto da spettatore “pagante di suo” questa situazione. pensa una donna, MOGLIE…

  6. 16
    andy -

    “andy, capisco tutto, ma vivere con un uomo così è assurdo, e lo dico da un uomo che ha vissuto da spettatore “pagante di suo” questa situazione. pensa una donna, MOGLIE”

    spectre mi spiace siamo limitati.
    la VERA verità la sa solo chi vive certe situazioni e il tuo termine di paragone non può reggere praticamente, perchè quello era il tuo rapporto.
    io non li conosco e penso che il marito non abbia tutti questi torti che noi vorremmo attribuirgli di riflesso alle nostre esperienze.
    PER ESEMPIO (e sottolineo che è un esempio) che ne sappiamo che lui o i genitori di lui, tempo addietro dicevano alla moglie: “non andare a lavorare li, perchè poi potrebbero nascere (quei) problemi”
    ma lei si è impuntata eppoi quei problemi sono affiorati.
    chi giustamente glielo avrebbe fatto notare è poi diventato il nemico, solo perchè, ripeto GIUSTAMENTE, di reazione ha detto: “hai voluto la bicicletta e ora pedala”.
    ecco in una situazione (INVENTATA) del genere, è facile venire a raccontare solo la seconda parte del discorso, travisando nettamente la prima.
    nel mio ex rapporto capitava di continuo:
    i miei consigli non venivano mai ascoltati eppoi nn solo dovevo consolare, ma spesso anke togliere le castagne dal fuoco.
    e mi rifiutavo di farlo!
    ma lo sbaglio non era il MIO rifiuto, anzi!
    lo sbaglio era il SUO non seguire il consiglio.
    però poi è facile andare a raccontare agli altri (per aver la scusa di cornificare):
    “il mio ragazzo nn mi aiuta e nn mi sta vicino nelle difficoltà”, raccontando SOLO la fase finale del discorso.
    chiunque ti darebbe ragione.
    ma la VERA verità sta da un’altra parte.
    ecco spero di esser stato chiaro..
    sono sicuro che entrambi hanno di che farsi perdonare l’uno dall’altro.
    ma fin quando si rimane sul tema delle incomprensioni si DEVE AVERE IL DOVERE DI CHIARIRE, ma soprattutto DA AMBO LE PARTI di CAMBIARE e CAMBIARE DAVVERO, non a parole.
    chi molla, nn mi piace.
    è più forte di me e parlo per me.
    se è stato lui a mollare, lei nn ci ha perso niente.

  7. 17
    maddy235 -

    Ciao Giulia, scusa se ti rispondo solo ora ma ho avuto pure io un sacco di problemi purtroppo. Intanto voglio dirti che ti capisco benissimo, ho vissuto con un uomo che ha fatto cose assurde spesso anche davanti ai figli. Pensa, tanto per raccontartene una, una volta tornavamo da un pranzo e ho dovuto guidare io perchè era ubriaco e mi ha gridato insulti pesanti davanti ai bimbi perchè eravano in una strada pericolosa e ho perso gli amici che erano davanti, che andavano a bere l’aperitivo. Purtroppo i caratteri non si cambiano, e mio marito, ormai quasi ex, sfogava tutte le sue frustrazioni su di me che ho sempre avuto un carattere molto docile e sapeva che dopo un po’ l’avrei perdonato. Ma col tempo ti accorgi che non puoi andare avanti, forse a uomini così ci vorrebbero donne con più polso in modo da metterli più in riga, allora forse si darebbero una calmata. Ti ha lasciato lui ma forse per te è meglio, io oggi ho detto a mio marito che non me la sento più e che si faccia la sua vita, sto male e mi si stringe il cuore, pensa che se non l’avesse fatto lui, l’avresti fatto tu e avresti sensi di colpa perchè nonostante i motivi per farlo ci sono, tronchi sempre una relazione di anni e fa male! Ma leggendo la tua lettera come potevate continuare? Credimi il dolore un giorno svanirà per sempre e meno male che non ci sono figli di mezzo, i miei due piccoli che sono la mia vita la stanno prendendo bene ma i contatti con lui li dovrò avere purtroppo per sempre, invece tu hai chiuso e non lo vedrai più. Se hai bisogno di amicizia, di conforto ci sono, non so se si possa scriversi in privato, non so ancora bene come funzioni questo forum, ma se vuoi fallo così ci aiutiamo a vicenda! Un abbraccio e ti sono tanto tanto vicina!

  8. 18
    giulia70 -

    Per Toroseduto:hai ragione,e non posso che ammetterlo.La verità è che sono sempre un pò stupida.Non ho la malizia per capire come stanno davvero le cose.E mi illudo che qualcosa cambi.Affidando la mia vita a chi non lo merita.Mia mamma è una di quelle persone che dicono sempre:”Abbi pazienza, vedrai che prima o poi le cose cambieranno”.Sicuramente, ero anche io così.Ma ora, basta.Certo, è facile dirlo ora, che ci ha pensato lui,a chiudere.Ma tutte le volte che lui mi ha minacciato di lasciarmi,io lo imploravo di non farlo e chinavo la testa,subendo.Stavolta,non ho pianto e non ho implorato.Ha detto di “togliermi dai co...... il più presto possibile”.L’ho guardato bene in faccia, e ho risposto:”Visto che ho vissuto molto male con te,voglio andare a vivere meglio.Quindi,siccome io ho la residenza qui tanto quanto te,me ne andrò quando avrò trovato l’appartamento giusto per me.Ma non temere, ho molta più fretta di te,di andarmene”.

    Per Spectre: grazie anche a te,per avermi descritto una situazione simile alla mia.Guardarle anche dal di fuori,aiuta sempre.

    Per Andy:mi fa piacere,leggere le tue parole.E concordo sul concetto che hai:si deve avere il dovere di chiarire e di cambiare, da ambo le parti.Ti assicuro che l’ho fatto,e lui lo sa molto bene.Avevo ancora molti esempi, molti episodi,da spiegare.Ma ora, non credo sia più necessario.Finalmente,sono arrivata al dunque.Che non era, stare senza di lui.Ma era, semplicemente,smettere di soffrire.

  9. 19
    giulia70 -

    Non ci posso credere.Lui ieri sera,oltre ad avermi detto di togliermi dai co...... il prima possibile,mi ha anche detto che non gliene frega niente di mangiare a tavola con me,finchè resto in casa con lui.E poi,ha aggiunto:”E finchè resti qui,mi dai la metà esatta di affitto e bollette”.Io gli ho risposto:”Va bene,non c’è problema.Ti ho sempre dato metà dell’affitto e metà delle bollette, se è per questo.Ma visto che potremmo ancora convivere fino alla mia partenza,in maniera civile,e invece ti comporti così,sarà meglio che io mi prendo un ripiano del frigo e ci tengo la mia spesa,visto che ognuno si cucina e si mangia il suo cibo da solo.Anzi,se volessi scendere al tuo livello,dovrei tenermi tutto quello che c’è nel frigo io,visto che la spesa,ultimamente,la facevo e la pagavo da sola.Ma io non sono come te”.Stamattina,a ora di pranzo,è entrato nella mia stanza e mi ha chiesto:”Mangi?”.Ho risposto:”Sì, dopo di te, come da accordi”.E lui:”No,dai,cucino io e pranziamo insieme”.E così abbiamo fatto.Nel pomeriggio,è stato gentile.Io non capivo.Sono uscita con mia mamma,l’ho accompagnata a trovare una sua amica a Genova.Le ho descritto il comportamento inspiegabile di lui.Lei mi ha detto:”Forse ha cambiato idea e non vuole più che vi lasciate”.Ho pregato che non sia vero,non perchè sono cattiva o orgogliosa,ma perchè lui non ha espresso nessun pentimento,non ha cercato in nessun modo di chiarire e non posso credere che si aspetti che dopo due parole gentili,tutto ricominci e continui nello stesso modo.Ma non è andata così,fino ad oggi?Però,non capivo davvero questo suo atteggiamento.Ma ora,pensando a quanto è egoista e opportunista (lo conosco bene,sotto questo aspetto),è probabile che lui abbia deciso di fare così,pensando che in questo modo può usufruire del cibo che è in frigo (che ho comprato io) e di quello che comprerò.Insomma,lo fa per risparmiare.Se è così,mi viene la pelle d’oca.Ma conoscendolo,è probabile.Se è così,davvero non ho parole.Siamo all’asilo.

  10. 20
    Spectre -

    andy, che noia che sei. rilassati.
    era solo un semplice esempio, ed una mini conclusione riguardante quell’esperienza. vedo che l’interessata ha compreso il SENSO di quel che ho scritto.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili