Salta i links e vai al contenuto

Non mi riconosco più… cosa dovrei fare?

Salve a tutti…non è la prima volta che scrivo in questo forum…precedentemente ero in cerca di consigli riguardo le problematiche della mia famiglia…genitori divorziati ed entrambi alcolizzati…a causa dei loro problemi con l’alcool mi sono dovuta mettere a dura prova con me stessa…grazie al mio ragazzo e a mio fratello,che purtroppo non vive con me e quindi vedo solamente una volta a settimana,sono riuscita a concludere l’anno scolastico in un modo dignitoso,considerando che rischiavo di essere bocciata…adesso pero’ dovro’ affrontare un mese all’insegna dello studio per poter recuperare le materie che mi hanno dato a Settembre…il “fronte Famiglia” possiamo dire che si sia calmato…ma in me c’è sempre qualcosa che non va e non capisco che cosa….ho paura di non riuscire ad affrontare il prossimo anno scolastico ( l’ultimo del liceo classico),paura che il mio ragazzo mi lasci,che mia madre scapocci di nuovo…non potrei reggere tutto questo! come se non bastasse adesso si è aggiunto un altro è problema..un po’ imbarazzante…e non so davvero con chi parlarne…tutti mi dicono che sono una ragazza bellissima,con un fisico invidiabile…ma troppo troppo timida e insicura…in quest’ultimo periodo,vi parlo di un paio di settimane circa,mi sono messa a dieta,mangiando solo a pranzo e a cena…e stando bene con me stessa! Sono riuscita a dimagrire un bel po’…il mio ragazzo mi ha detto che sto bene,molto meglio di prima,anche se gli sono sempre piaciuta….adesso pero’ sento come il bisogno di dover essere perfetta…continuo a mangiare pochissimo…mi alzo tutte le mattine presto per fare almeno un’ora di ginnastica…ma piu’ passa il tempo piu’ mi guardo allo specchio e non mi piaccio…mi vedo il seno troppo piccolo,mi sento grassa….non so piu’ che fare…io non sono mai stata così e non capisco perchè stia cambiando in questo modo…l’aspetto fisico non è mai stata una mia priorita’…sono sempre stata una ragazza acqua e sapone che non si faceva problemi a mangiare un piatto di pasta a qualsiasi ora del giorno…e mi piacevo! Adesso invece cerco di raggiungere la perfezione …e piu’ ci provo piu’ mi vedo imperfetta….cosa dovrei fare?? sono stressata….ho addirittura incominciato a programmarmi le giornate ora per ora…prima la ginnastica,poi la doccia,poi lo studio e infine si esce…sto diventando pazza!! vi prego datemi un consiglio….questa sera ho provato a vomitare dopo aver mangiato perchè una mia amica scherzando mi ha detto che sono cicciona…io sapevo che stava scherzando ma appena andata in bagno sono scoppiata a piangere…poi…sono tornata direttamente a casa…

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

10 commenti

  1. 1
    silvana_1980 -

    Ti capisco perfettamente, non è facile essere il genitore dei tuoi genitori…e questo è un passaggio obbligato quando sei figlio di un alcolista. Io non li ho tutti e due, solo uno e grazie a Dio non è quello che sta in casa dopo la separazione.
    Tu ora vuoi essere perfetta come i tuoi genitori non sono mai stati. Il mio problema non è sul cibo come te, ma anche io avrei un pò questa tendenza a voler essere un pò perfetta in molti settori anche a costo di sacrifici molto duri. Che non sempre pagano.
    Parlane con qualcuno, anche col tuo ragazzo e cerca di staccarti gradualmente dai tuoi genitori perchè tu non te ne accorgi ma ti mettono una goccia di veleno nelle vene ogni giorno che passa.
    Se il tuo problema con il cibo non si risolve nemmeno così, vai da uno specialista nel settore.
    L’alcolismo è una brutta bestia ma ne puoi uscire…uscire dall’anoressia o dalla bulimia è un pò più difficile. Ama te stessa e accetta i tuoi difetti. Per quanto grandi siano non ti possono uccidere.

  2. 2
    Clara -

    E già che ci sei racconta alla tua amica “intelligentona” quello che hai detto a noi… magari ci pensa 2 volte prima di dirti che sei grassa… e se ha il cervello piccolo come una pulce… fuori dai piedi! So quanto può essere brutto venire “offesi” da quelli che consideriamo amici

    Ciao

    Clara

  3. 3
    Federica -

    Ciao, io ti capisco. I miei sono morti e io vivo con i miei nonni…
    Due anni fa, rischiavo come te di essere bocciata (io vado allo scientifico), ma poi gli amici, specialmente uno, mi hanno aiutata a superara quel momento difficile. A scuola non ho mai avuto problemi, ma credo che sia stato lo stress. Avevo troppe cose a cui pensare, lo studio, il fatto di non avere una madre che mi desse dei consigli e un padre che mi volesse bene.. tutto mi faceva sentire male, ero depressa. Ma alla fine, come te, ce l’ho fatta 🙂
    Ma ti devo proprio dire una cosa. Allora, non mangiare solo a pranzo e alla sera! Semai, se proprio vuoi saltare un pasto, salta la cena.
    La colazione è il pasto più importante della giornata. Al pomeriggio, se vuoi saltare la cena, mangia della frutta. Un po’ di pane (se per caso non lo mangiassi) però serve, altrimenti poi si rischia la salute.
    Per dimagrire, bisogna diminuire le dosi di cibo, non saltare i pasti. E se il tuo ragazzo ti dice che stai bene, sii felice. Non tutte hanno la fortuna di sentirselo dire sinceramente. Da quanto ho capito, sei una bella ragazza, quindi guardarti con degli occhi diversi. Questo ti farà essere più felice, in generale.
    Spero di esserti stata d’aiuto! Buona fortunaa!! 🙂

  4. 4
    rossana -

    Clara,
    più ti leggo e più mi sei simpatica, e non si può certo dire che tu non abbia le idee chiare… complimenti!

  5. 5
    Clara -

    Ahahahah Rossana, grazie! Cos’altro hai letto di me? Sono semplicemente una persona sincera, non mi piace girare troppo intorno ai problemi, o meglio, per un po’ può anche funzionare, ma a lungo andare è meglio essere chiari. Odio soprattutto le persone che fanno soffrire… A causa della disabilità che ho dalla nascita ho sofferto parecchio nel rapporto con gli altri (adesso va decisamente meglio, a parte l’amore, che al momento non c’è…), ma non ero io ad autocommiserarmi, erano gli altri che, a volte, mi hanno ferito. Me ne sono sempre fregata della carrozzina e a tutti gli amici che ho (non tantissimi)non ho mai fatto pesare il mio handicap. Spero ti divertirai ancora a leggere ciò che scrivo 🙂

    Clara

  6. 6
    Luca -

    Cambia specchio!

  7. 7
    stef -

    ciao a tutti non riconosco più mio fratello maggiore……..abbiamo sempre avuto amicizie in comune e abbiamo sempre fatto tutto insieme…..si sono verificate delle brutte situazioni negli ultimi anni che non vanno bene siamo senza lavoro come tutti la sfiga ci perseguita……..siamo rimasti da soli gran parte delle persone che conosciamo chi si è fatto una famiglia chi si è fidanzato o chi se ne andato………..è da un paio di mesi che frequenta gente più piccola di lui……il più piccolo a 19 anni…….e io da un po mi ci sono distaccato perchè è una vergogna che una persona di 33 anni se la fà con i bambini e uno di loro è il più deficente di tutto perchè deve essere seguito come un neonato ed è una persona ignobbile un rompi co...oni di prima categoria approfittatore e adesso si è attaccato a mio fratello come un parassita gli fa fare come vuole lui i suoi comodi adesso se ne approfitta che mio fratello con la sua ragazza gli viene a rompere le scatole ogni sera……..qualche settimana fà lo aveva allontanato perchè lo tartassava troppo e invece quel deficente è andato a piangere da mio fratello dicendogli siete uno dei pochi amici di cui mi posso fidare.
    cosa debbo fare per farlo allontanare da lui aiutatemi non so più cosa fare……non sto più in pace con me stesso

  8. 8
    Golem -

    Nulla: è maggiorenne. Mica è tuo cognato il 19enne.
    Non credo che un antiparassitario servirebbe date le dimensioni presunte del giovanotto.

  9. 9
    Yog -

    L’antiparassitario è ok se preso per os. Effettivamente se era tuo cognato era tutta un altra storia: per mantenere la qualifica di cognato bisogna infatti soddisfare a ben 18 norme ISO. L’Europa c’è lo chiede.

  10. 10
    Sofia -

    Per Greta con la valigia…( questi nick!!!()
    Allora…credo tu stia scaricando la tua insicurezza timidezza,le tue incertezze e dubbi sul tuo futuro e famiglia su questo tuo nuovo,chiamiamolo cosi,progetto di dimagrire…

    Quando si è magri e ci si continua a vedere grassi ..è un segno molto pericoloso e brutto… Se poi uno ha un carattere debole ed è fragile come il tuo… Allora basta una battuta (es.di qualche amica) ad andare in tilt e cominciare a fare una delle più grandi merdate e stronzate che si fa, mangiare e poi farsi vomitare dopo tutta la roba!
    Il livello e la soglia tra diventare magri e anoressici è sottilissima..ed è tutta una questione di mentalità.. È prima la mente che diventa “anoressica” poi il corpo….che segue ovviamente la mentalità sbagliata!
    Hai sofferto tanto e stai sfogando questa cosa e i tuoi tormenti OK..è normale..sei dimagrita ma ora devi fermarti..!
    Io nella mia vita ho sofferto di fame nervosa,anche io sfogavo tutto li!mangiavo come non so,ero ingrassata come una balena!poi quando ho toccato il fondo per l’ennesima volta mi sono resa conto di quello che mi ero fatta..anche se non mi importava più nulla di me e ne della mia vita ho deciso di mettermi a dieta,in due anni ho perso 28 chili e sono tornata quella di prima, solo che sono stata scelta per servizi fotografici più avanti e sono diventata per un periodo modella (non sto a dire il porcaio che c’è dietro)cmq ero sempre attenta al mangiare, questo no .quell’altro no,tutto no no no…era una vita di merda!
    Sono arrivata a mangiare solo una volta al giorno,finché in un servizio sono svenuta! Mi mancava la forza e l’energia e le vitamine!tutto!
    Quindi attenta..vediti magra che lo so che lo sei,sfoga la tua rabbia e dolore in un altro modo.la tua sta diventando un ossessione.. E loro non portano mai nulla di buono;
    Fidati! Mangia solo moderatamente .tutto ma moderatamente, cerca di avere un tuo pensiero e personalità e mai seguire tutte le stronzate che fanno le…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili