Salta i links e vai al contenuto

Non dovevo mandarlo via

Lettere scritte dall'autore  

E’ la prima volta che scrivo in questo sito , che trovo molto interessante e come tante altre persone io sto soffrendo per amore … per le scelte che ho fatto per i sensi di colpa ( a volte ingiustificati) che mi sto facendo .
ero felice perché dopo una storia di 6 anni molto travagliata in cui ero stata lasciata e quindi ero stata come potete ben immaginare .. ,malissimo , ho conosciuto dopo 5 mesi una persona che mi aveva fatto subito stare bene mi ero rialzata in quanto era una persona tranquilla , facevamo tante cose assieme … insomma stavo bene
Dopo 8 mesi abbiamo deciso di andare a vivere assieme ( lui si fermava già quasi tutti i weekend a casa mia – io vivo da sola) e vi giuro che mi sembrava di sognare , di avere trovato veramente la mia felicità .. essendo una persona molto sensibile e dopo avere superato anche gravi problemi di salute pensavo finalmente una persona che mi rende FELICE E SERENA.
Durante la convivenza le cose , purtroppo , sono precipitate nel senso che lui per tutti i mesi della nostra convivenza lavorava ma non percepiva uno stipendio ma solo provvigioni che ovviamente non vendendo non percepiva…
La mia situazione . io dovevo con il mio stipendio pensare a quasi tutto, al mutuo (che ho sempre detto) che lo pagavo io , alla maggior parte delle volte alla spesa alle bollette etc… il mio nervosismo era perché avevo di fronte una persona che non gliene fregava niente, un bambino che non pensava assolutamente che vivere con una persona c’erano delle responsabilità…
Non usciva alla sera perché non aveva soldi , e se uscivamo con la mia macchina sempre e dovevo pagare sempre io, insomma più passavano i giorni e io diventavo insofferente per la situazione , poi io non ce l’ho più fatta della sua indifferenza di fronte alla nostra situazione e le ho detto di andare via … che mi stavo logorando e stavo male a causa delle tensioni …
E’ andato via dicendo in effetti che era giusto cosi mi avrebbe alleggerito un po’ … e’ andato via e la sera stessa ci siamo visti e tutto normale come se niente fosse successo … poi dal giorno dopo per 2 mesi nessuna chiamata e se lo chiamavo non rispondeva il telefono squillava a vuoto…
L’ho cercato e l’ho rivisto … e ci siamo frequentati per altri 2 mesi come se niente fosse successo , senza nessuna spiegazione … siamo andati via per 2 weekend ancora a mie spese e poi e’ sparito ancora, cosi la domenica al ritorno dal weekend tutti felici al giovedì e’ sparito di nuovo (senza chiamare e rispondere al telefono), sono riuscita a vederlo e l’unica cosa che ha saputo dirmi e’ abbiamo riprovato ma non funziona …
Io sto molto male non riesco a capire come ho fatto ad essere stata cosi stupida e sono arrabbiata perché non dovevo mandarlo via / e cosi forse eravamo ancora assieme e io non stavo cosi male …

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

- Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

20 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Marco da Roma -

    …ma volete fare pace con il cervello ?!

  2. 2
    Ant062 -

    Gli uomini dovrebbe tornare all’età della pietra…
    Una bella bastonata e via andare…!!

    Si scherza, eh!

  3. 3
    Spectre -

    guarda che il problema è solo tuo eh. lui è palesemente così com’è. stop. sei te che continui a cercarlo. vedi tu cosa ti fa stare bene e cosa no e poi decidi. alla lunga la risposta ti arriverà vedrai.

  4. 4
    heaven -

    si hai ragione Spectre , lui e’ proprio cosi ..
    forse adesso e’ un po presto perche’ si e’ invasi dalla disperazione , riesco purtroppo a pensare solo ai bei momenti avuti con lui..
    ma la cosa che mi fa piu’ male e’ come fa una persona a sparire cosi , come se io non fossi mai esistita ..dopo tutto quello che ho fatto per lui .. forse e’ questo il problema aver fatto troppo per una persona

  5. 5
    Spectre -

    sparire serve per non specchiarsi nell’altro vedendo nei suoi occhi, innamorati, il male che si è in grado di procurare a chi abbassa tutte le proprie difese e ti aspetta a braccia aperte. Ti diranno addirittura che è altruismo, senso di protezione, ma è solo egoismo che alcune persone palesano perchè dentro di loro. E’ innato, soltanto legato, ma in attesa di scappare. Chi è stronzo, non può reprimersi in eterno. Chi è perdente, “usera una certa stampella per colpirti alle spalle” vero tina 😉 .

    Fare le MERDE con gli indifesi è un’arma a doppio taglio, fa sentire tanto grandi i piccoli, ma anche tanto tanto tanto più piccoli… sempre i piccoli.

    Il problema E’, per te, ora, quel che hai fatto per lui a “fondo perduto”. È sempre il solito discorso di bilancio in amore: ognuno metta sui piatti l’argomento che più gli sta a cuore… chi la fiducia nell’altro, chi la fedeltà, chi quanto questo ricambia, chi ancora la disponibilità, la forza morale… ognuno ha il suo.

    Sarò cinico, ma bisogna tutelarsi per non PUNTINI PUNTINI PUNTINI.

  6. 6
    DANY73 -

    HEAVEN , come ti capisco ! Io ho fatto le stesse cose, gli stessi sbagli per undici maledettissimi anni ! Mi sono privata di tutto , per far star bene lui e noi ! Ho sacrificato tutti i miei stipendi , mi restavano a fine mese a malapena 100 euro … Anche lui problemi con il lavoro , ed io a preoccuparmi giorno e notte per lui , dicevo Dio mio ti prego aiutaci , soffrivo per lui e mi sono ammalata a furia di ingoiare la sua insoddisfazione che si ripercuoteva su tutto ! Bene , ascolta , mi sono ammalata , capisci bene !
    Una sera sono andata a dormire , e mi sono fatta la pipi’ addosso , non capivo , sentivo scorrere il sangue cosi’ velocemente che pensavo fosse un infarto ! No depressione ! E’ quella sera un attacco di panico che non auguro a nessuno ! Dopo undici anni di aiuti continui da parte mia, lui non e’ venuto nemmeno dal medico con me e non finisce qui ! Dopo 11 anni di aiuto , lo ripeto , mentre stavo dimagrendo , e non ero in forma , mi ha detto che era meglio il culo delle cubane (senza dubbio) , mi ha massacrato psicologicamente giorno dopo giorno , pensavo fosse diventato matto ! non era possibile ! No non era matto ! Per 11 anni si era sentito una nullita’ al mio fianco , ha covato in silenzio , e alla fine ha aspettato il momento debole per esplodere ! Mi ha abbandonato come una bestia , mi sono fatta il trasloco da sola , gli ho chiesto un aiuto perche’ non stavo bene e non ha spostato un dito, mi ha lasciato un prestito che tuttora pago sul mio conto , non si e’ mai degnato di sapere come sto’ , niente ! Sto male credimi , perche’ non riesco ancora a capacitarmi di come certe cose siano possibili , capisco la fine dei rapporti , ma no’ le cattiverie gratuite ! Un vigliacco , una persona falsa , un finto buono , un finto amore …. Non meravigliarti , stringi i denti e non fare piu’ opere di bonismo col tuo futuro uomo, nessuno ti ringrazia, nessuno apprezza alla fine ! Dosa il tuo bonismo e concedilo solo a chi merita veramente e sai che non ti tradira’ mai ! Ciao Dany

  7. 7
    heaven -

    Ciao Dany , hai detto bene , anch’io sto male perche’ non riesco a capacitarmi e mi faccio domande su domande e purtroppo l’unica risposta che riesco a trovare in questo momento e’ che ci sono parecchie persone che non hanno sentimenti , che non si fanno scrupoli .. e secondo me sono persone che non riescono ad amare veramente fanno tutto solo per puro opportunismo perche’ “purtroppo” si trovano di fronte persone come noi che siamo persone vere , non sbagliate come sono loro e per questo dobbiamo solo essere fiere di esserlo. io sto ancora male , cerco di rialzarmi ma a volte mi prende lo sconforto mi sembra tutto cosi assurdo , cosi strano cosi difficile da accettare…io non so piu’ cosa fare cosa pensare , non l’ho piu’ sentito ne visto l’ho chiamato piu’ volte senza ricevere nessuna risposta , le chiedo come sta e niente il silenzio totale.. e tu dany come stai??? un bacione

  8. 8
    astarte -

    leggendo i vostri commenti mi dispiace veramente molto che girino approfittatori del genere…
    però, ragazze, una cosa è certa: sta anche a noi porre un limite e quel limite è l’amor proprio.
    aiutarsi è giusto e doveroso. lasciarsi spennare un po’ meno… per stare bene insieme penso che ci voglia la giusta reciprocità come in tutte le cose, e servono anche obiettivi e valori comuni perché altrimenti i rapporti non funzionano e si creano meccanismi di frustazione da ambedue le parti.
    come può una persona grintosa e piena di energie lasciarsi mettere la palla al piede da qualcuno che non ha voglia di rimboccarsi le mani? non è solo una questione di lavoro, secondo me… è anche una questione di testa.
    una persona che si lascia mantenere in tutto e per tutto che razza di persona è? io piuttosto andrei a fare l’ultimo dei lavori, lavorerei 12 ore al giorno ma non resisterei un giorno a fare la mantenuta totale, accanto a un uomo.
    lo dico perché ci sono passata ai tempi dell’università. il mio ragazzo di allora era più grande e aveva già un buon reddito mentre io, invece, contavo gli spiccioli e mi sentivo inadeguata per questo, nonostante lui non me lo facesse in alcun modo pesare. ero io piuttosto che avrei voluto a tutti i costi ricambiare.
    non avere i soldi in tasca quando qualcuno ti propone una vacanza o un’uscita in più, non è una cosa bella, tutt’altro. mi faceva sentire perennemente a ricasco.
    studiavo e non potevo fare grandi cose ma, nel mio piccolo, mi sono messa a dare ripetizioni, a fare la baby-sitter, a fare la barista, e mi sono trovata i soldi necessari per continuare ad avere il genere di vita a due che desideravamo senza dovermi sentire in debito.
    certo, ovviamente, se perdevo il lavoro ero certa di poter contare su di lui per il lasso di tempo necessario a trovare una qualunque altra cosa da fare ma, scroccare, non può essere una regola.
    ci vuole un po’ di buona volontà!
    è ovvio che una cosa è racimolare i soldi per una vacanza, ed un’altra è pagare la rata di un mututo. sono problemi molto diversi e di entità differenti, però se uno non può contribuire al mutuo, che perlomeno si preoccupi di dimostrare di voler pagare almeno una birra!
    ognuno dei due membri della coppia deve contribuire alle spese, seppur ciascuno secondo le proprie possibilità.
    so che può suonare male, ma io al posto vostro sarei felice di essermi liberata da queste sanguisughe!
    l’amore è un’altra cosa: è avere ma anche dare… e non solo in termini economici, in termini di costruzione propositiva di una vita a due.
    in bocca al lupo! sono sicura che arriveranno persone migliori a rendervi felici!

  9. 9
    DANY73 -

    ciao heaven, ti lascio la mia e-mail , ti aspetto e ti sono vicina. Non chiamarlo per niente al mondo ! Sbatti la testa al muro, fai quello che vuoi ma non chiamarlo ! Non serve a niente ! Leggi le lettere di questo sito e se non basta documentati con altre risorse , non chiamarlo mai , mai, mai , mai, mai, mai ….. io l’ho fatto, non ho seguito i consigli di nessuno , mi ha trattato peggio , mi ha mortificato etc… Lo sai poi come ti ritrovi , ti ritrovi con la sofferenza di adesso , piu’ la sofferenza delle mortificazioni che ti fanno questo schifo di uomini !! Dammi retta , non chiamare !!

  10. 10
    Monk -

    heaven, ma ce la offri una pizza? No, perché, vivaddio, sei una cassa continua 😀

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili