Salta i links e vai al contenuto

Mollata dopo 30 anni di matrimonio

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

14 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    rosa11 -

    Buongiorno a tutti
    piccolo aggiornamento…..ieri sera è tornato mio marito, anzi il mio ex marito a prendersi altre cose e su suggerimento dei miei “ragazzi” mia figlia e mio genero” ho cercato di parlargli, di capire meglio le sue motivazioni e di vedere se fosse possibile un ravvicinamento…..forse l’avevo già pensato anch’io ma mi serviva “una spinta” per metterlo in pratica. Viene in casa e comincia a girare per le stanze a prendere le cose che gli servono e io che in pratica parlavo con la sua schiena!!! va beh già quello non prometteva nulla di buono, ma proprio per rispetto a tutti gli anni passati insieme mi dico fa niente, magari è solo imbarazzato…..alla fine riesco a fermarlo e a parlargli, in due secondi mi liquida dicendomi che per me non prova più nulla se non un tiepido affetto, e questo lo posso anche se non capire accettare, ma il modo no, non puoi dall’oggi al domani non provare più nulla, sino alla sera prima mi accarezzava, si comportava come un marito “normale” e la mattina scopro questi altri messaggi e a quel punto cogli l’occasione al volo e “sparisci”?…..Gli dico anche, OK che i sentimenti per me sono cambiati ma per tua figlia no, lei deve sempre essere un tuo pensiero, una tua priorità….sono circa 3 settimane che non le manda un cenno, un saluto, un messaggio, la sua risposta è che è inutile chiamarla perché lei è rabbiosa nei suoi confronti…..tra l’altro mia figlia sta organizzando il matrimonio, si sposa nella prox estate…..gli dico, ok che lei è rabbiosa, ci sta, è disorientata, tra l’altro non sta neppure bene, continua a vomitare…..mi risponde…..sarà nervosa….certo che è nervosa, ognuno di noi metabolizza in modo diverso, ma tu che la conosci sai che lei è così…..

  2. 12
    rosa11 -

    mi dice che deve ritornare a dicembre perché dovrà riprendersi altre cose e che continua a stare da sua madre, che tra l’altro vive con un nuovo compagno che lui non ha mai visto di buon occhio, mio suocero è deceduto circa 10 anni fa.
    In tutto questo nessuna parola di affetto non dico per me, anche se come fai a dimenticarti così in un attimo, ma per sua figlia…….
    forse ha ragione mia figlia…..lui è sempre stato così e non ce ne siamo accorti….sino a che gli andava bene OK, poi come trovi uno spiraglio con un’altra abbandoni tutta la famiglia, senza curarsi se stiamo bene, male, se ci manca qualcosa, senza voler condividere con tua figlia i preparativi del matrimonio….boh, ragazzi ditemi qualcosa, perché io non ci capisco niente…..continua a dirmi che con questa c’è solo amicizia…..in pratica continua a negare anche l’evidenza…..ma caspita tira fuori gli attributi e sii uomo…. ammetti le tue responsabilità……anche la vendita della casa…è una cosa di cui mi devo occupare io, non si preoccupa neppure dell’impatto emotivo che avrò nel vendere una casa dove c’è tutto…..ma a quanto pare solo per me……

  3. 13
    Yog -

    Eddai, Rosa11. Se doveva condividere pure i preparativi del matrimonio, ha fatto bene a tirare fuori le palle ed andarsene. Checc’entrano i maschi con i preparativi di un matrimonio??? Quanto alla casa, la società attuale sta orientandosi verso la logica dell’accesso, non del possesso, perciò cerca di essere più moderna.
    Il problema è che semmai tra qualche mese, come il luminare anatomopatologo ammico mio t’ha già detto, quello ti rientra come un boomerang e vi tocca pure andare in affitto.

  4. 14
    rossana -

    Rosa,
    “sino alla sera prima mi accarezzava, si comportava come un marito “normale” e la mattina scopro questi altri messaggi e a quel punto cogli l’occasione al volo e “sparisci”?…..” – alcune persone imparano a immedesimarsi così bene nei ruoli che s’impegnano a recitare che diventa davvero difficile distinguerne l’ambiguità di comodo. oppure accumulano cambiamenti interiori che nascondono e che si rivelano poi all’improvviso, quando matura la svolta finale o si presenta l’occasione favorevole. tutto purtroppo molto umano: solo in determinate circostanze emerge l’essenza più intima. basti osservare cosa accade in quasi tutte le famiglie quando si tratta di suddividere un’eredità.

    “lui è sempre stato così e non ce ne siamo accorti….sino a che gli andava bene OK, poi come trovi uno spiraglio con un’altra abbandoni tutta la famiglia” – nonostante la tua sofferenza, che posso solo vagamente immaginare, sforzati di reggere la situazione per amore di tua figlia, che la soffre anche fisicamente. questo padre, che stento a definire tale, ha perso equilibrio e buon senso. può darsi che li riacquisti ma per ora mi sembrerebbe opportuno tranquillizzare temporaneamente la ragazza sdrammatizzando, invitandola a non prendere l’allontanamento come definitivo. aiutarla a entrare a poco a poco nell’ottica della nuova situazione potrebbe esserle utile per indurla a viverla con minor destabilizzazione, senza contare che il fuggitivo potrebbe davvero ricredersi, anche se magari non a tempi brevi.

    quanto ai preparativi per il matrimonio, lascia un po’ sbollire la sua attuale frenesia. riprendi il discorso fra qualche mese o se noti momenti in cui sia meno teso verso il futuro che immagina per sé. soprattutto, rifletteteci bene su prima di mettere in vendita la casa.

    so di non averti scritto nulla che già non sappia. ho solo cercato di esprimerti comprensione. in famiglia è spesso la donna a doverne reggere il maggior peso.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili