Salta i links e vai al contenuto

Mia madre

Lettere scritte dall'autore  

Non so nemmeno da dove inizare. Mia madre mi ha rovinata. Sono una ragazza di 20 anni, ho un bell’aspetto, studio, ho diverse amicizie e di primo acchito le persone mi trovano una persona simpatica. Queste cose le dico perchè mi sono sempre state dette. Quello che penso di me invece è che sono una fallita, una persona odiosa e insopportabile. Questo grazie a ciò che mi ha sempre detto mia madre. Odio ogni cosa di me in cui le somiglio. La odio perchè è una bugiarda, una narcisista e mi ha sempre messa contro a mio padre e presa in giro con gli altri parenti. Non esce di casa nemmeno per buttare le immondizie se non è tirata a lucido, e poi dice a me “cosa te ne frega se sei struccata, esci lo stesso, non sono tutti lì a guardare te!” (e questo di solito quando vuole che vado a fare qualcosa che non ha voglia di fare lei). Non ha mai lavorato e anche in casa fa poco, passa le giornate a guardare la tv o a giocare al pc. Eppure alla fine sono io a sentirle anche da mio padre perchè “non faccio un ca**o”..peccato che è già tanto se tra università e tirocinio ho 1 ora di riposo al giorno! Si lamenta che le faccio sprecare soldi (università, viveri, e il minimo indispensabile per quando esco) mentre i soldi casomai sono di mio padre che lavora, non suoi! Saranno ben spesi per comprare i sue mille creme di bellezza! È completamente costruita, è falsa. Lo è sempre, anche nelle cose più insignificanti. Io la vedo com’è con gli altri: da come parla a come si muove e pone è tutta finta, e si vede lontano un miglio. È tutta un sorriso tirato e ride come una bambina anche quando non c’è nulla da ridere, solo per sembrare una simpaticona. Si fa mettere i piedi in testa da tutti, però poi quando racconta ad altri cosa è successo si inventa tutto, dice di rispondere a tono e di riuscire a zittire l’interlocutore (quando mai? è capace solo di mettere i piedi in testa alla figlia, con gli altri è uno zerbino).Mi spiace dirlo ma è anche ignorante, ogni tanto se ne esce con domande tipo “ma ‘purtroppo’ si scirve tutto attaccato? con quante P?” e non mi stupisce il fatto che dopo 2 bocciature alle superiori non sia riuscita a finirle. E poi si arrabbia in modo indescrivibile se IO non prendo 30 in un esame. Quando mangia fa un rumore indescrivibile, mangia con la bocca aperta e si pulisce il naso strusciandosi con la mano. Se le fai notare qualcosa del genere va su tutte le furie, non lo faccio più da quando, nella mia innocenza dell’infanzia, l’ho imitata e mi ha picchiata con la scopa. A mio padre racconta sempre la sua versione, di solito totalmente inventata, e mio padre le crede ciecamente, quindi quella in torto sono sempre io! Ogni volta che ho il ragazzo fa di tutto per screditarlo ai miei occhi. Ora sono assieme da un anno con un ragazzo adorabile, impossibile da criticare. Eppure lei riesce ad appendersi ad ogni cosa pur di farlo passare per un cretino con qualche problema mentale! Poi quando parla con gli altri parenti lo imita in modo goffo e inventato di sana pianta, così che tutti possano sapere con che idiota mi sono messa! Ma che bisogno c’è? Si può sapere che problemi ha? mi ha rovinato la vita!! da sempre mi sono sentita dire che sono una fallita, un’incapace e un’obesa (da piccola ero sovrappeso. anzi, direi normopeso abbondante). E lei che è un pozzo di ignoranza ed egoismo si comporta da primadonna. Non ne posso più di lei. Quando riuscirò ad andarmene da qui e a farmi una famiglia, non mi vedrà più. Tanto cosa se ne fa di una figlia fallita con un marito idiota che faranno di sicuro dei figli altrettanto idioti e falliti?!

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    dancan -

    innanzitutto, dovresti ringraziarla per non essere come lei. poi, i 18 anni li hai fatti. il ragazzo ce l’hai. potreste anche levarvi dalle palle e andare a vivere insieme, se è cosi tanto adorabile. perchè se aspetti la sicurezza economica, ragazza mia, quella non ce l’avrai mai. quindi.. fatti forza e cammina sulel tue gambette. a proposito. tua madre fa bene ad incazzzarsi, se non le porti a casa i 30. lei non ha questa possibilità. tu si. quindi, è giusto che ti impegni al massimo.

  2. 2
    Marco -

    Avessi una tal “madre”, io le direi bene in faccia quel che penso di lei, alla prima perfetta occasione in cui sfogarsi (senza rabbia, ma anche senza esitazione); e succeda poi quel che deve succedere: una crisi epocale è sempre meglio di un eterno stillicidio.

  3. 3
    Mariù -

    E io mi lamento di mia madre…
    Ha ragione Duncan comunque,vai via di casa con lui..! Se aspetti la sicurezza economica arriverà prima la pazzia in questo modo.

  4. 4
    desi -

    abitare da sola? io e il mio ragazzo studiamo.. io non posso materialmente ad avere un lavoretto, lui sì, ma non si vive in 2 con 300 euro al mese!!

  5. 5
    dancan -

    e secondo te in 3 con 600 si? è la vita,amica mia. scelte. o questo o quello. oppure accetti i compromessi e mandi giu i rospi. oppure ti impegni di piu e cerchi anche di lavorare. nulla di ciò che ha valore,nella vita, è semplice.

  6. 6
    Margherita -

    Duncan da quello che dici sembri una persona tutt’altro che intelligente e sgaia nella vita. Molto saggia la tua frase “potreste anche levarvi dalle palle e andare a vivere insieme, se è cosi tanto adorabile.” ah perchè se una persona è adorabile significa che può far uscire magicamente i soldi dal suo cu*o per salvare quello di un altro? Mi pare che te parli un pò troppo con facilità. Penso che questa ragazza stia già facendo il possibile per uscire da questa situazione, se deve trovarsi un lavoro o meno lo decide lei, non te.
    Cerca di cambiare un pò ‘tono’, non atteggiarti così con una persona che nemmeno conosci, e fai meno l’uomo di vita vissuta. Quelli come te han solo tanta parlantina ma vorrei vedere se hai davvero tutta questa decisione e faccia tosta anche nella vita reale. saluti

  7. 7
    dancan -

    @margherita: e’ da quando avevo 22 anni,che la famiglia la mando avanti io,e il mondo so come gira. e so che se hai vicino qualcuno di speciale e che ami,i sacrifici si sopportano meglio. punto. la vita e’ fatta di scelte: la scuola o il lavoro.l’amore o la propria realizzazione personale. nn si puo’ avere tutto. specialmente se sono altri a pagarti le bollette. quindi.. deve scegliere: la vita di ora, difficile ma piu semplice. o farsi la sua famiglia, rinunciando a molte cose che ora invece dä x scontat

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili