Salta i links e vai al contenuto

L’ho mandata via da me… era un amore impossibile

Lettere scritte dall'autore  

L’ho mandata via da me… era un amore impossibile…
Città diverse… obiettivi diversi… per l’uno e per l’altro…
Lei mi trascinava, voleva che la seguissi nel suo mondo, nella sua città… mi ha soffocato…
Lei sempre presente… le ho detto basta… dopo un tira e molla…
Volevo crederci ma le forze all’esterno dell’amore erano troppo forti…
Avrei dovuto allontanarmi dalla mia città che amo… avrei dovuto sostenere per questo spese che non avrei potuto affrontare.. allontanarmi dalla mia famiglia…
E adesso mi manca… ho provato a ritornare da lei, ma anche lei adesso è convinta che sia la soluzione migliore…
che terrà nel cuore i bei momenti trascorsi assieme…
Spero di non aver perso la donna della mia vita… anche perché sono stato io a non crederci mentre lei ci credeva…
e ho rimpianti…
Ma adesso è tardi…
Forse è meglio così, avrò una posizione, un ruolo importante e potrò coltivare il mio sogno…
ma dire addio a chi si vuole bene, spacca il cuore..
A 29 anni… senza amici… mi sento solo…

L'autore ha scritto 11 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

19 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    silvana_1980 -

    ma perchè non ci riprovi? qual’è il tuo blocco?
    sei già impegnato?
    perchè se sei libero, santo cielo….nell’era di internet, dei cellulari, dell’alta velocità, dove con volo low cost puoi andare dal nord al sud dell’italia in un ora….sentire che un rapporto finisce perchè si è di 2 città diverse, o perchè si hanno obbiettivi diversi….non so cosa intendi…forse lei non da importanza alla carriera e tu invece si…ma non lo vedo sto problema
    boh…l’hai respinta, lei ora se ne è fatta ua ragione…perchè si riavvicini a te nuovamente devi convincerla, devi essere sicuro di quello che vuoi
    vuoi lei? o vuoi la tua città, la tua famiglia?
    tutto non si può avere, ma si può cercare un compromesso…venirsi incontro, non solo lei da te anche tu da lei
    insomma…dovrei capire bene sta storia come è iniziata come è finita, cosa sono sti obbiettivi diversi, ste città diverse (milano-palermo?)…quanto è durata, se c’è stata una storia o poteva esserci ma non c’è stata
    se vuoi un consiglio, perfavore, spiegati un pò meglio grazie…sento che sei in crisi ma senza info non ti riesco ad aiutare
    ciao!

  2. 2
    poesianotturna -

    Ciao Kavaba, secondo me se ti sei davvero pentito potresti provare a ricominciare…certo magari mettendo in chiaro che almeno all’inizio ognuno resterà nella sua città…
    mi rendo conto che prendere e lasciare tutto è davvero una decisione importante, ma Silvana ha ragione, ormai con internet, skype e i voli low cost le distanze non sono sempre un problema…
    potreste vedere come prosegue tra voi facendo qualche sacrificio per vedervi nonostante la lontananza e poi potrai decidere se trasferirti…
    ovviamente se decidi di riprovare dovrai essere davvero sicuro di volerlo!
    la questione degli obiettivi diversi potrebbe essere un problema, ma bisogna vedere di che tipo di obiettivi si tratta e se sono davvero così importanti per entrambi…che posto occupano nella scala dei desideri…non saprei…
    è anche vero che raggiungere obiettivi personali senza poterli condividere con nessuno non è la stessa cosa…ma è chiaro che dipende molto dalle persone…
    immagino il senso di solitudine che provi ora…mi dispiace…in ogni caso valuta queste cose…
    un abbraccio!

  3. 3
    susy -

    Per un attimo ho creduto che la tua lettere fosse stata scritta dal mio “lui”..il lui che porterò nel cuore per tutta la vita ma che, come te, mi ha allontanata perchè non se la sentiva di lasciare il nostro paese, gli amici, le abitudini…mi diceva che mi amava, pensavamo al matrimonio, poi quando gli ho prospettato di partire per un anno e che sarei andata lontano da lui ben 1200 km mi ha “gentilmente” scaricata, da vero vigliacco, con un sms, dicendo che eravamo su due binari diversi, che magari SE un giorno le nostre strade si fossero incontrate di nuovo avremmo potuto ricominciare…squallido vero? ha ignorato le mie lettere, le lacrime, le telefonate..dopo mesi di silenzio è riapparso e io come un’idiota mi sono illusa…finchè lui non ha deciso ancora una volta che non poteva farcela a sostenere tutta quella distanza e bla bla bla…Dio solo sa quanto ho sofferto!! Speravo che mi contattasse in cuor mio, probabilmente lo amo ancora (non lo sento da un anno) ma che sicurezze potrebbe darmi una persona del genere? lui non se la sentiva di cominciare tutto da zero insieme alla persona che diceva di amare, io ho lavorato come una pazza, mi sono creata una posizione, amicizie..tutto da sola!! e se si ripresentasse?? bella domanda..ma vedi, ti ho scritto proprio perchè io sono nei panni della tua amata ora e ti assicuro che non è per niente facile cercare di dimenticare, di non soffrire, di andare avanti..ora ti manca e ti senti solo e sono sincera se ti dico che mi dispiace..ma se solo aveste (tu e il mio “lui”) osato un pò di più forse ora non saremmo qui a soffrire e a confidarci, che dici? il mio consiglio è: prova ancora, contattala, parlale, provaci in tutti- e dico tutti- i modi!! Non essere un debole come quel “lui” di cui ti ho parlato..amici in comune mi dicono che ora sta soffrendo, ben gli sta. tu sii più forte, se è lei ciò che vuoi, se la ami rendila felice..e rendi felice te stesso! non è difficile venirsi incontro..in tutti i sensi!!

  4. 4
    Susy -

    Week-end alterni, voli last minute, cellulari, tanta tecnologia per sentirsi più vicini..poi si vedrà!!
    In bocca al lupo e ti auguro di essere felice!!

  5. 5
    Gio -

    Che forza che noto in te Susy! Brava! Meriti il meglio…

  6. 6
    max -

    Ci sono molti modi di perdere un amore che pensavi fosse per sempre, ma te ne accorgi solo dopo, quando ormai è tardi e l’altra persona si è resa conto che è meglio così, anche se c’è amore da tutte e due le parti, come nel mio caso.
    Io l’ho perduta perchè non ho saputo aspettare, lei mi ha chiesto del tempo in modo che lei potesse mettere le cose a posto, col suo ex marito, con i suoi figli, io la volevo tutta per me e subito, non l’ho capita, mia amava molto, sono stato oppressivo, ho fatto stupidaggine che solo ora me ne sto rendendo conto, non capivo che per lei c’erano molte difficoltà, in fondo ogni tanto ci vedevamo di nascosto, ci sentivamo e ci mandavamo 100 sms al giorno, era bello anche così, ma io mi sentivo solo, ogni giorno che non lo vivevo con lei, lo vedevo sprecato e dopo un anno e mezzo l’ho persa.
    Non contento di questo, quando mi ha lasciato, ma non sò se era vero, sono subito tornato a casa da mia moglie, pregandola di riprendermi con lei e con i miei figli, adesso se solo lei mi chiamasse io sarei pronto a correre da lei, ma ormai è tardi, ha detto che ho fatto la mia scelta e ormai lei deve voltare pagina.
    E’ facilissimo perdere un amore importante, però quando siamo in quella situazione non ci pensiamo, e solo dopo che è finita ci rendiamo conto cosa abbiamo perduto.
    Non mi rimane che il vuo9to dentro di me e il bellissimo ricordo di un incredibile storia d’amore che nessuno mi porterà più via.
    Io però ci spero ancora, Torna AMORE MIO, fatti viva, lo sai che io cisarò sempre.

  7. 7
    miriam -

    In effetti è difficile capire perchè se ci si ama così, si arrivi a lasciarsi. Io ho allontanato l’uomo che più di ogni altro abbia mai amato circa un anno fa e da allora vivo in un limbo proprio perchè non è “umano” amarsi e scegliere di percorrere una strada diversa da quella dell’unica persona capace di renderti felice.Nel mio caso però, i problemi e gli impedimenti erano concreti.Sposati entrambi, lui obbligato per lavoro in un’altra città ed io inchiodata alla mia perchè mio marito non mi avrebbe mai permesso (giustamente) di portare mio figlio, di appena 3 anni,con me.
    Lui, dall’inizio per nulla intenzionato a desistere, io di contro, pessimista e pronta a ricordargli che c’eravamo arenati in una storia impossibile. Un anno di tira e molla,poi la sua partenza.Non ci sentiamo più, ma dopo mesi lui ritorna con un sms piuttsto che con una mail:”ti amerò per sempre”..ed io crollo!
    Li mi rendo conto Di non aver fatto un passo. Mi chiedo come faccia lui a continuare la sua vita..la mia si è fermata!
    Buona fotuna!

  8. 8
    max -

    Ciao Miriam, spero che i tuoi pensieri siano gli stessi del mio amore, anche per me la vita si è fermata, anche per noi c’erano dei probemi molto grandi da superare, però credo che la forza dell’amore, faccia superare tutti gli ostacoli se è davvero forte, altrimenti non sò, io comunque ci spero sempre e voglio che lei torni da me, lo desidero e sono prtonto a tutto per lei, non le scrivo piu da 15 giorni, ma lo farò, o lo farà lei, sono certo del nostro amore.

  9. 9
    miriam -

    Ciao Max, non so perché ma leggere le tue parole mi ha dato un po’ di sollievo.Forse perché mi fanno immaginare che sia vero ciò che lui continua a scrivermi(non ti nego che a volte non ci credo più),e pensare di non essere solo io a soffrire mi fa stare meno male.Forse è un po’ egoistico come concetto ma vedi,oltre all’amore ci sono in campo tanti altri sentimenti e stati d’animo.Mille volte gli ho chiesto,sin dall’inizio, di mettere la parola fine a quella che senza dubbio sembrava una storia impossibile e ogni volta lui ritornava a cercarmi o a scrivere ancora le stesse parole:“ti amerò per sempre”; e a lasciarmi in uno stato di totale disperazione perché in grado di riaccendere in me l’amara consapevolezza che non sarei mai riuscita a dimenticare,a riprendere in mano le redini della mia vita,i miei ruoli (che quantomeno prima mi rendevano una donna serena),a ritornare a VIVERE.Vivere è godere ogni giorno delle piccole cose, apprezzare ciò che hai, stare bene con te stesso e con ciò che ti circonda.Per me non è così da allora,anche se ho imparato a sopravvivere,sorridere,lavorare duro per non pensare,e dare il meglio di me a mio figlio. Ma io? Dove sono? Cosa voglio? Cosa altro potrà rendermi felice? Ogni volta che “ritorna” fa cadere le poche certezze che io, con tanta sofferenza provo a mettere in piedi. La “pseudotranquillità” che mi ostino a mettere su,crolla in un attimo e lui lo sa.Sa quanto mi fa star male,sa cosa provo e allora perché continua a tormentarmi?Perché se non c’è speranza continuare a mantenere questo sottile filo che altro non fa che non consentire a me di guardare avanti.Non ti nascondo che provo rancore nei suoi confronti, per questo ma anche perché in questi mesi è riuscito a “continuare” la sua vita, ad eccellere nel lavoro, a starmi lontano.Vivere così è come avere la consapevolezza di dover vivere il resto dei propri giorni a metà, è avere sul cuore una ferita sempre aperta,e mi chiedo:“chi ama può provocare tanto dolore?”

  10. 10
    miriam -

    Max scrivimi ancora se ti va!
    Ciao

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili