Salta i links e vai al contenuto

Lara

Sono un uomo di 53 anni sposato (ormai solo sulla carta), con figlie grandi, 1 nipote e un altro in arrivo, quindi non giovane, ma quello che mi è successo mi ha stravolto la vita e ho bisogno di sentire i pareri di gente che non sia di parte.
Conosco su un social network una donna di 38 anni che però abita a 550 km di distanza. Inizialmente i nostri discorsi erano limitati al calcio (lei è grande tifosa del Milan) ma piano piano si comincia a parlare anche di altro. Di lì a poco ci scambiamo i cellulari, le foto e inizia un contatto telefonico con una persona che si rivelerà una donna sensibile, dolce e gentile… cose che io ormai non ricordavo più. Durante una telefonata all’improvviso lei mi dice che fra qualche giorno prenderà l’aereo e verrà per un giorno dalle mie parti per conoscermi. Meravigliato ma contento organizzo l’incontro e quando il giorno prestabilito la vedo in aeroporto rimango di stucco nel vedere una donna meravigliosa. Passiamo una giornata stupenda e la sera mentre la accompagno all’aeroporto sento che mi mancherà ma penso anche che quella sia stata la prima e ultima volta che ho visto il paradiso. Contrariamente a quanto pensavo nei giorni successivi continuiamo a sentirci e fissiamo un nuovo incontro a Firenze. Stessa storia… giornata indimenticabile e meravigliosa e la promessa di rivederci ancora quanto prima. Riesco ad organizzare due giorni al mare che come sempre sono stati unici, fantastici e meravigliosi.
Fin qui la parte bella della storia, ora inizia la parte brutta. Io sono sposato, lei è separata e spesso lei mi dice che questa situazione non le va bene e che bisogna trovare una soluzione. Ovviamente cerco di spiegargli che la mia situazione non è piacevole ma il mio amore per lei è forte e decido di cominciare a fare qualcosa poiché sento che questa storia può avere un futuro. Purtroppo nelle ultime telefonate sento che lei si sta distaccando e infatti una mattina mi dice che, pur amandomi, non riesce a mandare avanti la storia per via che sono sposato. Cerco di spiegargli che ho deciso di rendere pubblica la nostra storia iniziando da mia sorella dimostrando chiaramente le mie intenzioni. Nonostante ciò lei mi dice che non è giusto, si sente in colpa verso le mie figlie soprattutto quella incinta e decide di chiudere la storia ribadendo… “ti amo ma non posso andare avanti così.”
Questa storia, indipendentemente da come è andata a finire, mi ha dato la forza per decidere finalmente della mia vita, ed infatti ho già iniziato la trafila per la separazione.
Voglio finire ricordandomi di lei come di una donna unica, meravigliosa, con una dolcezza incredibile e una carica sensuale spaventosa. Non so cosa succederà ora, ma so che questa donna mi ha reso un uomo felice e le sarò sempre riconoscente.

Ti amo Lara

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

18 commenti a

Lara

Pagine: 1 2

  1. 1
    Fabrizio -

    Ma ti rendi conto di cosa stai dicendo ? Sei un uomo sposato, padre e nonno. Hai una famiglia, una bella famiglia e tenti di rovinarla per una passione momentanea ? Si perchè di passione si tratta, lascia stare l’amore è un’altra cosa.
    Ma anche se fosse ma che mi rappresenta ? Distruggere una famiglia perchè si incontra un’altra persona ?
    Hai sposato una donna (per amore spero, altrimenti lasciamo stare tutti i discorsi), ci hai fatto dei figli, hai dei nipoti e ora…che vuoi fare ?
    Ma sii uomo. Prendi la cosa per quello che è. Una piacevole conoscenza. Ma ci sono le cose serie e importanti nella vita. E la famiglia è una di queste. Anzi la più importante

  2. 2
    Never -

    Mi è piaciuta la tua lettera. Devo dire che io sono sulla trentina e il mio ideale (se mai esiste) di amore è un attimo diverso ora come ora. Ma posso immaginare quali sentimenti possa aver risvegliato in te questa donna. La tua maturità ti fa scrivere parole molto belle, da cui cmq mi sembra trasparire una certa sofferenza perchè forse iniziavi a crederci in questa storia…
    Bisogna vedere però anche bene cosa intendi per “matrimonio finito”, perchè se è finito per entrambi è un conto, ma se è finito solo per te vorrebbe dire cmq tradire tua moglie.

  3. 3
    Hopeful -

    Ciao! non è mai troppo tardi per rifarsi una vita, ma obbiettivamente, sento che stai per prendere una bella fregatura. Non hai provato a rilanciare il rapporto con tua moglie prima? insomma, hai figli e nipoti, parzialmente perderai anche loro e te ne pentirai al 100% (alle comunioni,cresime, lauree, le domeniche.. ci pensi?) Sebbene non mi sia molto chiara la tua storia, questa Lara che tu descrivi come una dea, per me è stata una grande manipolatrice e pure str...a a “ricattarti psicologicamente” dopo poche volte che vi siete visti, e poi, ha 38 anni, ci pensi vagamente all’età che vi separa e sopratutto al fatto che sei lei ti lasciasse si troverebbe qualcun altro in mezza giornata e tu probabilmente no? Scusa, ma voglio indurti a queste riflessioni, non sono affatto accuse, perchè mi sembri partito su un missile verso quella che tu pensi essere la Luna, e rischia di rivelarsi l’inferno. Buona fortuna

  4. 4
    Kid -

    Eh…già!
    Sei diventato tifoso anche tifoso del Milan?

    “Ti amo ma non posso andare avanti così” in altre parole , come disse Boskov: “Rigore è quando arbitro fischia!”

  5. 5
    Phil95 -

    Sono allibito….la domanda è….come si fa?

  6. 6
    antonio spalletta -

    Dice un passaggio della bibbia “… chi è senza peccato scagli la prima pietra…”

    Siamo tutti capaci di giudicare e condannare senza sapere assolutamente nulla. Sarei tanto curioso di verificare la vostra di onestà e correttezza prima di giudicare una persona.

    Per quanto riguarda te amico mio vai dove ti porta il cuore ma verifica con attenzione ogni tua decisione per non trovarti un giorno con una mano davanti e una dietro. Buona fortuna

  7. 7
    Elena -

    Se fossi mio padre e io sapessi di tutto questo, sai che ti direi?

    ”Sparisci dalla mia vita”.

  8. 8
    rossana -

    Elena,
    alcuni figli sono di un egoismo spaventoso. spero che tu sia minorenne. solo in questo caso, se tu fossi mia figlia, continuerei ad accettarti come tale.

  9. 9
    rossana -

    Pierluigic,
    spesso si critica chi lascia perchè ha trovato un altro ramo a cui aggrapparsi, e non si può dar completamente torto a questo giudizio negativo.

    tuttavia, a volte si resta in una situazione sfavorevole per timore del cambiamento e per inerzia, di vario genere, non essendo allettati da altre possibilità. se queste si materializzano, si perde la testa e si pensa che a quel punto valga la pena lottare e anche arrecare dolore ad altri per riprendere in mano la propria ricerca di felicità. umanamente comprensibile anche questo atteggiamento.

    non so se la differenza d’età fra te e la donna di cui sei innamorato non finirà con il crearvi problemi, nè se lei stessa dimostrerà nel tempo di avere davvero le belle qualità che ti hanno conquistato. questa donna si è comunque comportata correttamente nei confronti della tua famiglia, che ha rispettato, cosa che depone a suo favore.

    il futuro è nelle tue e nelle sue mani. in ogni caso, visto che hai compreso che è per te negativo continuare a stare in famiglia, sarebbe forse auspicabile che portassi a termine la pratica di separazione, pur con l’eventuale prospettiva di restare poi da solo.

    da questa tua frase: “questa donna mi ha reso un uomo felice e le sarò sempre riconoscente.” mi sembra di capire che il tuo sentimento è sincero. spero lo sia anche quello della donna a cui aspiri.

  10. 10
    Elena -

    Rossana,
    spero che tu non abbia figli, perché se tu pensi che sia più importante a come rifarsi una vita sentimentale piuttosto che a pensare di mantenere un rapporto solido con i tuoi figli, credimi lascia perdere.
    Non sei tagliata per fare la madre.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili