Salta i links e vai al contenuto

Io e Io

Bene! eccomi qua per la prima volta, per scrivere, per sfogarmi! Ma con chi? Con persone che non mi conoscono, che non mi possono giudicare per come sono, ma solo per quello che “racconto”! Ho 21 anni e sono una ragazza davvero triste.. Sono cresciuta troppo in fretta.. a soli 5 anni badavo a mio fratello mentre i miei erano in giro per ospedali poiché la “sclerosi multipla” era stata diagnosticata a mio padre! E da quel giorno ho iniziato a crescere.. a non saper cosa vuol dire l’infanzia.. l’adolescenza.. Ho sempre saputo che non sarei cresciuta troppo.. e infatti mi sono ritrovata a vivere la mia vita da adulta.. paragonarmi sempre a ragazze che si godevano la propria vita! E ora, alla mia età diciamo che pago le mie conseguenze.. anzi le ansie e le paure che Dio mi sta facendo affrontare.. ma c’è la farò? Ho i miei dubbi.. credetemi.. Ci sono giorni che ho bisogno di un abbraccio, di una parola di conforto e invece no, sono sempre io a dover consolare e prendermi cura degli altri.. e di me chi si prende cura.. l’unica persona che si prendeva cura di me, Dio l’ha voluto con se.. e io sempre più sola.. più sola in questo mondo che non sembra far per me.. un mondo che non mi può dare nulla di positivo.. beh, ci saranno persone che diranno: e l’amore? Beh, innamorata 5 anni di un ragazzo che al primo ostacolo mi ha abbandonata.. e ora.. innamorata di un “uomo” distante da me.. ci dividono 150Km.. sembrano pochi, beh effettivamente lo sono.. ma per lui no.. sono un ostacolo! sarà sfortuna o destino? sono destinata a soffrire pur sempre per il genere maschile? Alle volte credo, so che peccherò, che forse era preferibile sparire da questo mondo.. andare lontano da tutti e tutto.. e perché no andare dall’unica persona che si prendeva cura di me! non mi sembra che esista un motivo per cui io debba ancora vivere..! qualcuno mi direbbe: l’università! Certo.. studio ma non riesco a darmi le materie.. perché? troppi interrogativi e troppi problemi affollano la mia mente.. troppe cosa da affrontare sola come una donna di 50 anni.. e invece no. sono una RAGAZZA di 21 anni che non sa che vuol dire VIVERE LA SUA ETÀ!!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

3 commenti

  1. 1
    cassandra8 -

    Mi sembra di leggere me stessa… Ah, quanto ti capisco! So cosa significhi badare a tuo fratello e fargli da mamma, perchè in quel momento i tuoi genitori hanno dei problemi gravi da risolvere… So cosa vuol dire detestare questa società e desiderare di allontanarsi da tutto e da tutti, pensando anche alla morte. So cosa si prova in questi momenti di sconforto, in cui si ha bisogno di un affetto privatoci da sempre. Cerca di andare avanti, sii ottimista! Hai solo 21 anni. Non reprimere i dubbi, le ansie e le paure, perchè sono emozioni normali, emozioni che ti faranno sentire viva… Viva come gli altri che hanno avuto una vita più adagiata. Prenditi cura di te stessa prima che lo facciano gli altri! Il tempo poi ti ricompenserà… Nel frattempo vedi la tua “crescita forzata” come un pegno da pagare per poter essere quello che sei oggi, una ragazza con qualcosa in più rispetto agli altri… Perchè la sofferenza ci permette di vedere le cose in un modo diverso, ci fortifica e ci fa dare il giusto valore alle cose.
    Un abbraccio.

  2. 2
    kombo -

    Cara PiccolaANNUNCA,
    probabilmente sei sottoposta a un carico di responsabilità notevole, rispetto alla tua età. In base alle tue parole, sembra che il tuo percorso non sia stato facile.
    Quello che conta, non è tanto il fatto che ci sia una persona che ti abbracci, ti sostenga nei momenti difficili, ti capisca; più di questo, è capire che tu stessa hai le risorse per affrontare tutto ciò.
    Come dice Seneca: “la virtù, senza le avversità, marcisce”. Gli ostacoli lungo il percorso servono a testare il tuo carattere, a fortificarti. Sicuramente ti rendono migliore.

    E non sentirti mai sola, soprattutto quando sei sola. Le risorse, dentro di noi, sono infinite.

  3. 3
    matilde -

    Mi dispiace davvero x te ma c’è sempre un motivo x cui vivere e affrontare le cose , credimi anche io ho passato dei momenti nei quali volevo morire , sparire da tutto ciò e tutti quanti , delle volte volevo uccidermi ma ho detto no , io mi devo fare forza ci sono persone che vivono situazioni peggiori delle mie , fatti forza in bocca al lupo e spero x te che troverai la felicita’ che ti meriti :**

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili