Salta i links e vai al contenuto

Incapacità generale nell’approccio, sotto tutti i punti di vista

Lettere scritte dall'autore  Master

BUONGIORNO A TUTTI.

Arrivo subito al punto, dopo una conversazione avuta con degli amici ieri sera, sono arrivato alla conclusione che in ambito di relazioni, sentimentale e sessuale sono un incapace.
Non lo sto dicendo deprimendomi, ma ammettendo che in me c’è qualcosa che proprio non va.
Vi spiego meglio ed in maniera semplice:
Sentendo loro (so bene che non ci sono solo io ad avere problemi) approcciare è semplice basta buttarsi, arrivare al sodo subito è fattibile, come dire ci esci e ci vai a letto.
Già questo (vista nell’ottica del puro divertimento, non prendetemi per un emerito stronzo e basta) sarebbe un risvolto per me degno della piu rosea delle aspettative, il punto è che fanno anche di peggio e cioè la conoscenza e la trombata istantanea, cosa che a me non è mai successa, come non è mai successo di rimorchiare per esempio in discoteca.
So che mi direte “è ma se non ti butti è normale”, perfetto quindi partendo dal presupposto che per quantomeno rimorchiare debba buttarmi, come arrivi a fare subito sesso? facendo lo spudorato e chiedendolo direttamente? è così che fate? Chiedo a chi ha avuto questo tipo di esperienze.
So bene che la sicurezza personale gioca il più importante dei ruoli, ma prima o poi lo si trova un escamotage per non sentirla e riuscire nell’intento, un pensiero, un ragionamento, un motto che possano dare quella spinta forte a buttarsi,  no? E’ assurdo ma a me ancora mancano! 🙁
Si, sono una frana, dalla mia insicurezza derivano le mie esperienze, nonostante provi a combatterla non trovo nemmeno mai un conforto
od un riscontro che mi dia coraggio o che magari faccia felice il mio ego triste ed arido.
Anche sessualmente parlando, atto pratico, non ho nessuna certezza su di me, perchè nonostante i periodi di fidanzamento, dove le cose
giravano meglio poichè più tranquillo, comunque non ho mai trovato quella dimensione personale, anche in termini di dinamica e durata (non entusiasmante), da lasciarmi sereno per un eventuale relazione divertente o una fugace trombata, ecco l’ho detto.
Insomma mi piacerebbe, arrivato alla mia età (27), di fare un pò tutto quello che mi è mancato in totale normalità, e non parlo solo di sesso sia chiaro, però non so realmente da dove cominciare e probabilmente, visto come è stato fino ad ora, senza qualcuno che mi aiuti e mi consigli non ci riuscirò.

Ciao a tutti.

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Incapacità generale nell’approccio, sotto tutti i punti di vista

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Me Stesso - Relazioni

4 commenti

  1. 1
    Rossella -

    Non dovresti discutere di queste cose con gli amici. Se fossi stato un mio amico avrei pensato che un giorno avresti potuto vivere con imbarazzo il rapporto con quella che sarebbe diventata tua moglie. La vergogna è da mettere in conto anche se adesso ti sembra un aspetto del tutto marginale. Ad ogni modo, quando sarà, t’invito a non cedere all’orgoglio e a non farti condizionare da quello che eri.. quando incontrerai la donna della tua vita sarete complementari e non ci sarà neanche bisogno di discutere o di chiedere la mediazione di terzi… alla peggio vi separerete ma non ti chiederà mai nessuna rinuncia. Almeno questa è la mia opinione, lo dico forte della mia fede nel sacramento del matrimonio.
    Penso che dovresti cominciare dagli amici.

  2. 2
    nevealsole -

    Non preoccuparti, se sei un ragazzo piacevole con un bel modo di fare e curato, non c’è bisogno di essere bellissimo né particolarmente originale per rimorchiare una donna in discoteca. La maggior parte delle donne che vanno in discoteca, non importa l’età, si agghindano proprio per farsi notare dai maschi (dico maschi non a caso). Aspettano solo che qualcuno si avvicini a loro. Al massimo ti becchi una sberla o un no ma che ti frega, anche ai tuoi amici sarà successo. Non sembreresti ridicolo. Comunque secondo me a te non interessa molto questo meccanismo dell’approccio facile, piuttosto vorresti sperimentare ancora per far bella figura a letto quando arriverà la ragazza giusta. Sbaglio? Se la intendi in questo senso ti do anche ragione.. Ma penso che per diventare bravi a far l’amore ci sia da farlo tante volte sempre con la stessa persona piuttosto che cambiando continuamente partner. Credo che la scopata del sabato sera non ti farebbe sentire fiero e fico come a vent’anni, ma ti lascerebbe amarezza e voglia di passione con una donna da amare.

  3. 3
    Gaudente -

    tu ascolti troppe chiacchiere da bar.
    l’unico modo per trombare subito e’ andare a t.... e pagare , chi ti dice il contrario e’ un emerito bugiardo.

  4. 4
    Master -

    @Rossella
    Perdonami ma non ho capito il tuo commento. @_@

    @nevealsole
    Beh, mettiamola così, non sono quel tipo di ragazzo che ti rapisce, ma nella maniera più assoluta, non sono nemmeno mai stato fisicamente troppo attraente (sto lavorando per questo finalmente) mi reputo simpatico, allegro e comunque piacevole da frequentare, il problema che di primo acchitto, quando c’è da porsi e mostrarsi, quando devi fare colpo e liberarti di ogni freno, sono impacciato, imbranato, a volte ridicolo e tutto tranne che piacevole, questo è quello che penso e credo di essere.
    Quindi appunto, il problema è l’avvicinarsi e dire e/o fare qualcosa di intelligente e che abbia un certo spessore, il problema più grave è che nemmeno ci provo e se c’è anche quel vago sentore che ci stia o magari gli amici che ti dicono di buttarti, io mi freno, mi tiro indietro e lascio perdere, insomma mi cago sotto. 🙁
    No in realtà l’apporccio in tranquillità senza tutti questi problemi che ho è la mia primaria speranza, certo come dici mi piacerebbe raggiungere questa tranquillità anche sotto il profilo intimo, poichè una padronanza e tranquillità nei rapporti con le donne ti rende anche più sereno all’atto pratico (credo possa essere così).
    Quindi no, non sbagli se pensi che io abbia la voglia di migliorare sotto questo aspetto per essere diciamo migliore per la futura ragazza che incontrerò, cercare di essere il meglio per la mia donna è sempre stato un mio punto fisso.
    Il ragionamento che faccio deriva dal fatto che quelle poche volte in cui ho avuto delle relazioni fugaci, la non disinvoltura mi ha portato a delle prestazioni non eccezionali (ma non sempre sia chiaro) e questo penso derivi da questa non tranquillità nel rapportarsi, quindi in contesti “prova” come la discoteca esce fuori il mio limite estremo, se lo supero sono sicurissimo di risolvere.

    @Gaudente
    Io l’ho sempre pensato, ma conosco anche amici che per capacità e bellezza, prendono, conoscono, una botta e via ed è finita la serata.
    Poi ci sono una marea di chiacchieroni e bugiardi, ma ho questi esempi reali che comunque mi fanno pensare, non che voglia per forza una cosa del genere, ma che quantomeno un normale approccio per conoscere e provarci sia il minimo.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili