Salta i links e vai al contenuto

Figlio in affidamento condiviso negato al padre

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

127 commenti

Pagine: 1 11 12 13

  1. 121
    colam's -

    Un giorno dovra’ tornare la patriarcalita’, un 68 maschilista !

    NB: oggi femminista e’ un aggettivo, maschilista un insulto !

  2. 122
    marco s -

    La CTU è un’esame tecnico che solitamente richiede il tribunale per valutare a chi affidare un bambino per esempio..Io ne ho fatta una di queste CTU come ho già più volte scritto e nonostante fosse a mio favore e con condizioni precise sotto forma di suggerimenti…il giudice non ha tenuto conto minimamente della perizia che lui stesso aveva riciesto..quindi tutto dipende da un giudice e siccome sono per lo più una massa di menefreghisti,superficiali,bigotti,co...oni e di sinistra normalmente fanno come pare a loro e tu o noi ZITTI!
    Caro Mario,l’Italia è un paese di merda,tutto è corruzione e falsità e si va avanti facendo finta di essere pure un paese all’avanguardia,democratico ecc.
    Riguardo a quel che dici Michela ovvio che un uomo debba rispettare la propria donna,la propria moglie ma il rispetto ,deve essere reciproco…e nel caso mio non esisteva altro che la presa di giro,la bugia,l’inganno,l’imbecillità…Insomma,l’unica cosa buona di tutta questa storia a parte la bambina che per fortuna dopo anni di fatica,stress,rabbia,impotenza,umiliazione ecc…riesco a vedere…è che mi sono liberato di lei..Mi dispiace per mia figlia che adesso ha una madre idiota e un padre sfinito,sfibrato…amareggiato…A volte trovo difficile parlare con lei che ha 11 anni quando si tratta di affrontare temi come la giustizia,lo stato ecc…Non posso ingannarla e d’altra parte non voglio condizionarla quindi spesso mi astengo dal trattare certi argomenti…La legge in realtà non funziona,non ci sono più ideali,il senso dell’onore,la fiducia nel prossimo,la solidarietà….Quando entri in questi ingranaggi la giustizia ti schiaccia,ti frantuma,ti mette in condizione di deprimerti,di ammalarti,di non essere più niente e nessuno e per anni è andata così…Poi dopo tanti soldi,sacrifici,tempo perso,lavoro perso arrivano lentamente MOLTO LENTAMENTE a capire che non sono quel mostro descritto,ma di fatto pure vedendo mia figlia(l’ho avuta adesso per 15 gg al mare) e vedendola settimanalmente ancora sto aspettando che mi concedano(che brutta parola quando qualcosa dovrebbe essere un diritto) l’affidamento congiunto..Insomma,il mondo gira così e a me non piace..Io oggi non mi sento più italiano,non voglio niente dallo stato ma nemmeno lo stato avrà niente di niente da me…Per me è un NEMICO e basta e non per paranoie o disturbi mentali miei,ma nei fatti che nessuno conoscendoli potrebbe negare..Fatevi coraggio,fidatevi delle persone che vi vogliono bene e fan culo al resto

  3. 123
    valentina bologna -

    michela ma come fai a giudicare una situazione che non conosci? può essere che si sia comportato male come può essere anche che mario si sia comportato bene e che lei abbia fatto così semplicemente perchè certe persone lo sono…. io ne ho conosciute diverse e mi dispiace ma ti devo contraddire, non puoi dare x scontato che se uno/a viene trattato/a male è sicuramente perchè se lo merita o perchè ha fatto qualcosa di sbagliato

  4. 124
    valentina bologna -

    commento giusto ed equilibrato Marco. condivido.

  5. 125
    michela -

    Rispondo a Valentina, io non voglio fare polemiche, voglio dire hai ragazzi italiani che spero che si prendono le ragazze straniere perche li vogliono bene veramente, NO perche possono fare quello che vogliono perche una e in una terra straniera o che ha una situazione economica bruta. In bocca al lupo a Mario, spero che non e colpa sua … intanto ce un DIO che ci guarda! e la ruota gira sempre.

  6. 126
    Mario -

    Michela, il mondo é rotondo. La mia ex non é venuta in Italia per soldi, sicuramente é venuta per amore. Poi ci sono state delle condizioni per cui abbiamo deciso di separarci. Io ho dovuto farlo giudizialmente per evitare che lei per prima spostasse la giurisdizione in Polonia. Alla fine io le ho offerto (e le dò) un appartamento molto carino in centro città, completamente nuovo, dei soldi (a mio avviso né pochi, né tanti), la possibilità di andare e venire dal suo Paese quando vuole, tanto col bambino ci sto io. Tutti gli extra che, nei limiti del possibile, voglia, purché il tempo che lei passa col bambino sia un tempo di “qualità”, che lo faccia crescere in armonia col mondo e nella situazione che purtroppo si é venuta a verificare. E a fronte di tutto ciò vuoi ancora portarmelo via, in quel Paese di m. che é la Polonia???? E allora sì che ti faccio il culo come una campana… e non perché noi maltrattiamo le straniere. Ma perché le straniere credono di poterci prendere in giro come vogliono. Toccaci pure sui soldi, ma non sugli affetti…
    Mio figlio ha il diritto di vivere nel Paese in cui é nato e cresciuto, ossia questo. Con suo padre e sua madre, che già tutto riceve per poter stare bene qui.
    E che facciano mille CTU….

  7. 127
    alessandra orben -

    quanto dura la vigilanza su me e mio figlio ora 14 enne? le cose vanno bene e lui è bravissimo a scuola ed è sereno, vivace e felice?

Pagine: 1 11 12 13

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili