Salta i links e vai al contenuto

Famiglia bisognosa

Egregio sig. presidente Silvio Berlusconi, sono una mamma di 6 figli, lavoro (per dire) con una ditta privata di pulizie. ho saputo che ero incinta nel mese di gennaio 2008 e da tale data sono cominciati i miei problemi. Non ho percepito nessuna retribuzione che mi spettasse per legge, con certificazione di gravidanza a rischio valutata dall’ispettorato del lavoro e nonostante ciò niente paga. Ho denunciato il caso ma i tempi sono molto lunghi, dovevo rientrare in servizio il 23 maggio 2009 ma mi ha sospeso per mancanza di commesse. Sono piena di debiti, non mi è stato fatto recapitare il cud, in modo che potessi fare domande che ci sono per il nucleo familiare.
Fino ad oggi la mia situazione è molto disagiata con bambini che hanno bisogno almeno del necessario. Mio marito non ha un lavoro stabile e quindi mi ritrovo con reddito (virtuale) devo pagare le visite mediche specialistiche etc. le chiedo solo se fosse possibile accorciare l’iter burocratico, perché mi è stata datata la causa a gennaio 2010.
Distinti saluti e la ringrazio
Paola Silvestre

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia

5 commenti

  1. 1
    Alda -

    Non è una critica la mia, ma una curiosità. Come mai con un marito
    che non ha un lavoro stabile ed il suo reddito chiaramente non alto continuate a mettere al mondo figli?
    Pensi a quanto di più avrebbero potuto avere i suoi primi due figli e quanto disagio e miseria e degrado invece avete inflitto a tutti, voi compresi.
    Non venitemi a dire che regna l’amore e tutto si supera perchè non è credibile.
    Altra cosa , perchè pensate che lo stato debba aiutarvi? Lo stato siamo noi e mi chiedo perchè dobbiamo? Quando bastava un po di buon senso a limitare i danni. Suvvia ora la tv l’abbiamo tutti….

  2. 2
    misterx -

    si e’ vero quello che dice aida, pero’ io penso che forse una mano la signora , deve pur averla.
    magari anche noi , almeno noi qui sul forum , penso che possiamo far qualcosa per lei.
    se magari signora lei ci comunicasse gli estremi , io potri spedirle qualche maglioncino per i suoi bimbi , o qualcos’ altro che magari non va piu ai miei bimbi, solo questo non mi chieda soldi , quello che posso fare per aiutarla io sono disposto a farlo.
    capisco che magari sei figli al giorno d’oggi sono tanti , pero’ doveva pensarci prima, ora ci sono e’ bisogna vedere come andare avanti , e poi se lei chiede aiuto a BERLUSCONI , ma lui ne ha 5 di figli !!! solo che il nostro PRESIDENTE e’ molto piu bravo, lo e’ stato e lo e’.

  3. 3
    paola silvestre -

    scusate forse non mi sono espressa bene,non chiedo l’elemosina io chiedo quello che e’ un mio diritto,essendo un operaia e quindi ne pago di contributi.Comunque ho due coppie di gemelli e due singoli con una differenza di 10 anni.Cara Aida io la penso come te ma purtroppo quando sei sicura di non poter restare incinta per problemi di natura ginecologica,poi quando succede che cosa fai? Grazie

  4. 4
    graziano -

    salve potrei esserle d’aiuto se le proponessi una casa vitto e alloggio per superare questo momento difficile?mi faccia sapere!saluti graziano

  5. 5
    paola silvestre -

    gentile sig. graziano, scusi se le rispondo adesso ma non avendo internet a disposizione quotidianamente non potevo sapere della sua gentile offerta. le lascio un indirizzo email dove potermi contattare, e nel frattempo la ringrazio vivamente, tevez77@hotmail.it.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili