Salta i links e vai al contenuto

Enzo Biagi

Lettere scritte dall'autore  

Caro Direttore , ho appena finito di leggere il libro di Enzo biagi titolato : Era Ieri. Ho cercato disperatamente un modo per poter fare sentire la mia voce e ho trovato questo sito. Alla fine del libro ho capito una cosa molto importante, e cioè che il nostro è un paese molto strano. Se una società di calcio viene penalizzata per brogli finanziari, partono le sommosse popolari , si bloccano i traghetti insomma si fa tutto ciò che è lecito e magari si va oltre , per protestare contro la giustizia. Se invece il più grande giornalista viene messo in condizioni di non poter parlare in tv , si prova un senso di amarezza , ma tutto passa come l’acqua sotto i ponti. Perchè scrivo questo , perchè vorrei che una persona chè può dare tantissimo al popolo italiano, che può aiutare le persone a riflettere, a comprendere seriamente le cose che accadano , ritorni a Illuminare le coscienze delle persone attraverso quella meraviglioda trasmissione che era ed è il Fatto. Vorrei far partire una raccolta firma affinche questo enorme tesoro che ainoi si sta esaurendo ( per l’età) ricominci a comparire sugli schermi della Rai.

Con sincera Ammirazione

Luciano

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Cultura

6 commenti

  1. 1
    Andrea Atzori -

    Condivido il contenuto della proposta di Luciano.
    Biagi deve tornare in Rai.
    Basta con la censura.E ora che la nuova maggioranza dimostri
    davvero la sua diversità dal centrodestra.
    Una RAI libera e autorevole non può fare a meno di un grande professionista come
    Enzo Biagi

  2. 2
    filippo -

    chi è all’altezza di Biagi può pure non sentirlo o vederlo, tanto eventualmente lo legge; ma per la massa è di sicuro più importante che siano passati miliardi ai faccendieri disonesti delle squadre di calcio e a 11 illetterati che si divertono con un pallone, piuttosto che alla ricerca scientifica, che campa quasi di beneficenza, e al resto delle cose importanti, tra cui la cultura storica.
    che ci fa questa massa con un Biagi?!
    Biagi tornerà in TV, se ne ha tempo e forza (non dico bisogno, ché non credo!), perché il tempo scorre anche per lui e recentemente non m’è parso in forma smagliante, forse anche dopo quello che ha passato per un tanghero, ossia un maldestro, fastidioso e aggiungo ignorante e disdicevole, come Berlusconi, ma soprattutto se ne ha voglia, perché io penso che qualche valutazione di merito l’ha pure fatta su ciò che è successo in questi ultimi 6 anni e magari avrà concluso con la domanda: “ma chi me lo fa fare?!”.

  3. 3
    chicca -

    Caro direttore,
    sono davvero indignata, per non dire schifata, dall’altissimo livello di strumentalizzazione raggiunto dai tg delle reti italiane. mi riferisco in particolare all’edizione delle 20.30 di stasera del tg2 in cui è stato ampiamente pubblicizzato il libro in uscita “la grande bugia” di pansa. non mi sconvolge tanto il fatto in sè, quanto la totale mancanza di “par condicio” nella trattazione di temi come le grandi bugie della storia! xkè dare tanto spazio ad un libro che svela le bugie della resistenza e non fare lo stesso con gli altrettanti, – e forse più attendibili – testi relativi alla storia delle destre? mi riferisco all’illustre storico e giornalista giorgio bocca ad esempio e chiaramente all’ indiscutibile pilastro della nostra italia quale enzo biagi……già eccessivamente censurato……..
    in questo moto di rabbia avevo bisogno di uno sfogo e questo sito mi è sembrato il più opportuno!
    cordiali saluti
    francesca-lecce

  4. 4
    Erika -

    mille grazie ad Enzo Biagi, per quello che ha fatto, fa e farà!

  5. 5
    mauro -

    Grazie al direttore Enzo Biagi per tutto quello che ha fatto per noi italiani onesti e democratici.Rimarrà nella nostra memoria la sua onestà e la grande professionalità. Ci vorrebbero migliaia di persone come il Direttore Biagi.
    Ai parenti, vivissime condoglianze.

  6. 6
    Luciano -

    Avevo scritto questa lettera pubblica all’inizio, un po di tempo fà. Adesso Enzo Biagi ci ha lasciato. Incredibile la risonanza che ha avuto in tv la sua morte, si sono ricordati della sua importanza adesso che non c’è più. Persino colui che ha fatto si che finisse di stare in Rai , è venuto a parlarci di Grande Stima nei confronti di Biagi. Si vergogni! Se tanta gente non ha più potuto ascoltare le sue parole , lo dobbiamo a quel gran Signore di Silvio, che per paura della verità ha messo a “tacere” la voce di Biagi. Noi che lo abbiamo ascoltato , noi che amiamo la libertà, noi che amiamo la bellezza della sincerità, noi che amiamo la cultura , che apprezziamo la Storia , che ci fermiamo davanti ad una parola di saggezza, oggi siamo un po più soli. Ma la voce di Enzo Biagi non smetterà mai di “Andare in onda”, ogni sera , dopo il Tg1 nel “Fatto” . Addio….e sinceramente e sentitamente GRAZIE .

    Luciano

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili