Salta i links e vai al contenuto

De corpore et anima: in gabbia

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    Garofanorosso -

    Guarda, io non sono nemmeno certa che tu sia seria, ma in ogni caso ti chiedo di non commentare più, per favore.

  2. 12
    Angwhy -

    Cara ragazza mi spiace per le scemenze incomprensibili che hai letto,ormai sono una consuetudine che peraltro sta facendo allontanare molti utenti dal sito.se ne scrivevano molte anche tempo fa ma almeno facevano ridere e anche di gusto.penso che non ti dovresti fissare troppo sul tuo aspetto fisico un po perche posso garantirti che tutti vorrebbero cambiare qualcosa di se, ma sopratutto perche l’aspetto caratteriale di una persona è quello che alla lunga la farà preferire ad un altra.inoltre sono quasi sicuro che questo grande problema stazioni piu nella tua mente che non nella realta e magari moltissime persone te lo hanno gia fatto notare in piu occasioni

  3. 13
    Garofanorosso -

    Ciao Angwhy. Ti ringrazio per le tue parole

  4. 14
    Yog -

    Per darti un parere serio, bisognerebbe vedere come sei messa davvero, sennò devi accontentarti dei vaticini della Regina de Noantri. In ogni caso stai tranquilla, io conosco una che invece pensa di essere bellissima e tutti sappiamo che assomiglia a un cavallo e appena si gira sai che risate. Il mondo è vario.

  5. 15
    Il mio nome è mai più -

    Cara Garofanorosso,

    sai, una persona mi disse che non ci sono disturbi dell’alimentazione, ma della relazione.

    Capisco molto bene cosa significhi quando fuori niente sembri gratificarci. Il cibo è capanna in una selva. E diciamoci la verità, quante volte una buona pietanza ha dato più gratificazione di un uomo? 😀
    Di quelle fatte bene, di quelle che dopo un morso, o dopo un sorso, ti fanno sentire ricca, sazia come una regina. Cibarsi perciò, non è una colpa, ma una funzione terapeutica. Come il sushi all you can eat!

    Non mi piace immaginare questa importante funzione vitale sotto un’etichetta disfunzionale. Secondo quali canoni, poi, si decide quanto e perché mangiare? Ogni essere umano ha una sua saggezza interiore, ed evidentemente alcuni esseri umani funzionano così, come molti altri organismi viventi. Succede anche a me di volermi riempire, fino al fondo di quel mio pozzo senza fondo.

    Pensa a questa domanda. Qualsiasi cosa sia successa nella tua vita, è davvero più grave dell’11 settembre?

    Spesso mi faccio questa domanda, la cui risposta che segue è sempre un “no”. Quel no è la carrucola.
    Quella spinta che ci fa risalire. Io avevo visto la luna riflessa in un pozzo, mi ci sono spinta. Sono annegata più volte. Ma laggiù era umido, freddo, e ho capito che la vera luna non era lì.

    La carrucola ti porta verso la luna che splende nel tuo cielo, anche quando possiamo solo contemplarla dal fondo di quel pozzo che in fondo, un fondo di verità lo ha.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili