Salta i links e vai al contenuto

Cuspide d’Amore

Lettere scritte dall'autore  

Un saluto a tutti.

Polaroid di una fine.
Istantanea di un nuovo inizio

Anche stamattina, appena sveglio, devo superare quei 10 – 20 secondi in cui ho la sensazione di aver mangiato la sera prima un polpetta di vetro.
E’ come se avessi un gomitolo di aghi fermo sullo stomaco.

Ho uno sciabordio di pensieri che regolarmente si infrange sul mio essere.
Ma non devo pensare.
Non devo pensare che per lei sono diventato un deja-vu.
Uno sbaglio..da dimenticare con indifferenza. Con l’arrogante pretesa, assurda poi, di essere nel giusto.
Forse la vita le presenterà il conto. Ma ho la sensazione opposta invece.

Cosa mi serve pensare questo?
Certo, è molto probabile che sia così. Ma cosa mi serve? Nulla.

E’ tutto ininfluente. Dieta mentale. Allontano da me tutto. Lo alieno.
Lo spersonalizzo. Lo privo della componente emotiva. Lo rendo neutrale. E’ solo un problema da risolvere.

La ragione deve vincere sul cuore.
Ci sono io. La mia strada. E la mia voglia di reagire.

Non devo commettere gli errori del passato.
Anche se sarà altrettanto facile cadere nella solita spirale.

Ma posso farcela. Devo. Supererò questo nuovo guado.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    Sergio -

    Ti capisco, è lo stesso per tutti noi nella stessa condizione.

    Anche la pretesa di aver ragione….

  2. 2
    Alba -

    Esprimo tutta la mia ammirazione. Sì, purtroppo è necessario che la ragione vinca sul cuore. E tu ce la farai, perchè sembra di morire….ma poi non ci si riesce

  3. 3
    Rasputin -

    Quando leggo questo tipo di lettere mi viene un magone…..probabilmente perchè come te anch’io mi faccio le stesse domande. Già lo sai cosa serve: tempo.
    Ma quant’è difficile essere felici?

  4. 4
    Alaska -

    @ rasputin
    sai cosa..mi viene il dubbio a volte che invece essere felici è molto più facile di quanto non ci aspetterebbe.
    Perchè è tutto un percorso..in cui occorre “partire” da sè stessi. E’ un viaggio che solo noi staimo facendo..in cui tutto può essere un’opportunità da cogliere, anche quando si ha il cuore calpestato…non bisogna mai perdere la fiducia.

    Ti cito questa: “Si è protesa su degli abissi. Ha rischiato più volte di cadere. Ma alla fine non è precipitata. In bilico sul vuoto, non ha conosciuto la caduta. Ci sono stati cedimenti, sbandamenti, delusioni, scoramenti, ma la vita l’ha sempre avuta vinta.”
    Sai già cosa devi fare

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili