Salta i links e vai al contenuto

Crisi estrema. La vita, la serenità, il lavoro

Lettere scritte dall'autore  jamesjonahjameson

Innanzitutto buona pasqua a tutti.
Purtroppo una Pasqua da me poco sentita, in parte anche dolorosa.

Non sto parlando di quei problemi emotivi che derivano da abbandoni, sentimenti, confusioni, ma di un vero e proprio dilemma che spero pochi di voi abbiamo affrontato a lungo: trovare una direzione nella vita, un senso, uno scopo, una “raison d’eitre”.

Ho 27 anni e mi trovo davvero smarrito.
Periodo Covid, lavoro nell’immobiliare, o meglio ci lavoravo fino a qualche mese fa.
Purtroppo la pressione fiscale eccessiva persino per un ragazzo della mia età mi ha portato a dubitare molto sia della professione a se che della nostra stessa nazione.
Lavorare oltre 230 ore al mese per poi riuscire ad arrivare a malapena a fine mese in un loop frustrante, eterno, meccanico e per nulla redditizio a causa dei famosi regimi di tassazione italiani.

Sarei dovuto partire per Dubai in seguito ad un’offerta di lavoro che poi si è rivelata essere tutto fuorché conveniente.
Da un lato però ci speravo, ci contavo, ci vedevo uno “spiraglio di luce”

Ora mi trovo qui a Milano, smarrito.
Non riesco a tornare indietro ne ad andare avanti, non so se perseverare in questa professione o se nei tempi attuali non abbia proprio senso farlo.
Non percepisco soddisfazioni, stima, direzioni. Non so cosa fare. Mi sento in una stanza del tempo.

Anche qualora volessi decidere di fare altro non saprei cosa fare, ne dove, ne come, ne con quali competenze.
È vero che “fai un lavoro che ti piace e non lavorerai un singolo giorno della tua vita” ma è anche vero che se fai un lavoro che non paga abbastanza avrai paura ogni giorno della vita stessa no?

Il subject mi piace, il settore, astrattamente a se stesso, mi piace.
È il metodo, l’esecuzione nella maggior parte delle società che lo trovo ripetitivo, noioso, cinico addirittura.
E non saprei come applicarlo altrimenti.
Vorrei investire in qualcosa, magari crearmi qualcosa di mio, ma non saprei con chi farlo, a chi sottoporre la mia idea.

E mi sento in gabbia. Vuoto. Triste. Spaventato sul domani.

È vero che sono ancora giovane, ma trovo altrettanto vero che in questi anni ciò che facciamo conti due volte per gli anni a venire,
e purtroppo questi tempi non perdonano.

Ho paura gente, davvero.
Ho perso la bussola e non so come riaverla.

Un grande abbraccio a tutti,
Jacob.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Crisi estrema. La vita, la serenità, il lavoro

Lettere correlate a:

Crisi estrema. La vita, la serenità, il lavoro

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Me Stesso

2 commenti

  1. 1
    ElisaFanti -

    Ciao Jacob, non so come si fa penso si vada a tentativi… O almeno lo spero. Io lavoro in azienda di famiglia da oltre 10 anni, non ho imparato un mestiere in particolare, non ho una specializzazione in qualcos e, ho solo sviluppato grandi capacità organizzative dialettica ecc… Detto ciò a 32 Ann is to lasciando tutto per fare un salto nel vuoto. Ho in mente di avviare una società ma non ho da parte molti soldi ergo che ad un certo punto dovrò iniziare a pregare. Posso dirti che a me da ispirazione studiare le cose olistiche sulla visione del mondo e del. Fatto che. L’universo ci guida, è dalla nostra parte e ci mette i tasselli da seguire. X realizzarsi… Forse una frase di un amico, un offerta che credi inutile, un lavoro impensabile… Devi affinare l istinto… Secondo cui ci guida verso il ns percorso. Non la mente, l istinto, l’anima. Non ti dice il futuro ti dice solo passo per passo cosa fare ogni giorno. Scrivi qui, vai lì, parla con… E da lì nasce poi il percorso…

  2. 2
    Tronky -

    Vai in Germania , troverai nuovi stimoli e lavoro alla svelta e con decente stipendio. Inoltre , se sei persona seria quanto sembra da tuo scritto, troverai un paese meritocratico , con possibilità di carriera.
    Ovviamente devi imparare il tedesco all inizio
    Il nostro paese ormai è finito

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili