Salta i links e vai al contenuto

I costumi sono cambiati, ma la prostituzione aumenta sempre

Lettere scritte dall'autore  Domenico1
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

45 commenti

Pagine: 1 3 4 5

  1. 41
    Esther -

    Perché oggi si prostituiscono di più. Chi? Uomini o donne?

    Perché hanno scambiato il sesso per amore ed il piacere per la felicità. Infatti, sono sempre soli, disperati ed in cerca. Dipendenti dal sesso senza dare né trovare amore. Gli uni e le altre parimenti. Donne e uomini! Di grazia, mi si conceda di mangiare una pizza: io la dopamina me la procuro così oltre che con la pecunia. Tutto dipende dal pensiero emozionale, perciò, ho deciso di sviluppare una tendenza autolesionistica compulsiva nel dipendere dai bigliettoni accumulati vendendo nulla su WhatsApp, e non è tanto l’affare che tira, quanto la mia disperazione, nell’infliggermi colpi bulimici al portafogli, strabordante di bigliettoni e sempre di più! Eh sì, tutto dipende dalle emozioni, più potenti del pensiero, ma comandate dalla volontà prudente cioè che punta sempre al buono scopo.

  2. 42
    Bottex -

    E’ un vero peccato che non si possano bloccare o segnalare gli utenti qui, come sui social, perchè sarebbe quello che ci sarebbe da fare con te. Se non vuoi sentire o accettare i pareri degli altri ti conviene cambiare sito. Io non sono mai offensivo nei confronti di nessuno, tu hai invece dimostrato la tua meschinità. Se avessi letto meglio il commento, avresti notato che parlavo di una prostituzione volontaria. Se una persona vuole vendersi, quali che siano le sue ragioni, libera di farlo. Puoi replicare quello che vuoi qui sotto nei commenti, io non solo non risponderò, ma non mi preoccuperò nemmeno di controllare. Una persona così volgare e offensiva non merita neanche la mia attenzione. Cordiali saluti …

  3. 43
    Esther -

    Non esiste la prostituzione volontaria, ma l’induzione manipolatoria con la legalizzazione di una pratica nociva, per sé, per gli utenti e per le loro famiglie.
    Le donne o gli uomini, vale per entrambi i sessi, vanno protette/i dallo Stato e non rese merce di scambio con soldi o altro! L’essere umano ha una dignità che è quella di essere pensante tanto che riesce a rendersi conto della sua morte, per esempio. Se uno ha l’insano proposito di suicidarsi, tu che fai? Ti rendi partecipe di omicidio suicidio legalizzandolo?! Questo è non saper discernere tra bene e male. Lo desiderano ed è giusto. Si legalizza. Una vuole abortire e tu la accompagni? O ti batti per difendere la legge che lo consente!? Non è così! Dare la morte al corpo o all’anima della persona significa rendersi corresponsabili di quel delitto che resta tale anche se lo commettono tutti. Il male porta sempre il male con sé e non il bene, ma la morte. Il sesso fine a sé stesso non è amore, ma morte. E tu non riesci a capire che gli uomini non sono bestie!? ‘Gnuranton!!!
    Dovresti essere segnalato tu, al sito e alla asl nonché al cism, per immoralità e illogicità, senza alcun buon senso spicciolo! Poi, vai a rinickarti per rispondere.

  4. 44
    Esther -

    Queste cose le si capisce pure all’asilo!

  5. 45
    Yog -

    Marò, Esther, pure al CSM vuoi segnalarlo! Così lo rovini! Un poco di sana prostituzione è funzionale a tener su la baracca, così almeno dicono i piddini al potere, io che vuoi che ne sappia…

Pagine: 1 3 4 5

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili