Salta i links e vai al contenuto

Autoconvincimento

  

L’autoconvincimento, porta davvero alla soluzione delle proprie idee, dei propri desideri, o pensieri? Può un uomo avere una relazione nuova quando nel cuore ha comunque cristallizzato la ex? penso che, a volte, per un uomo l’autoconvincersi di portare avanti una nuova relazione sia l’accontentarsi, a volte ci mettiamo con persone che sotto sotto non ci piacciono, ma che inconsciamente accettiamo per paura di restare da soli… quando poi le lasciamo cerchiamo scuse nella nostra testa, ma forse le scuse le abbiamo cercate all’inizio della storia… e stiamo solo rimediando.. e tutto a discapito della nuova compagna …

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

12 commenti a

Autoconvincimento

Pagine: 1 2

  1. 1
    Maxim_Max -

    Ciao Giuly,

    e’ verissimo quello che dici, perchè in una miriade di casi viene adottata la tecnica, per me molto sbagliata, del “chiodo scaccia chiodo”, che finisce per arrivare a quello che tu asserisci nel tuo post, ma pure in molti altri casi, non riconducibili a quando affermo all’inizio, sempre riconducibili al fattore “compensazione.”

    Bisogna sempre essere “puliti dentro”, quindi con tempi di “decantazione e purificazione dal passato” ben definiti, in base alla propria individualità, quando si crea una relazione con una nuova persona e questo vale sia per l’uomo come pure per la donna, in quanto il famoso passo che cita:

    “poi col tempo mi innamorerò”
    è la più grossa fesseria che possa esistere.

    Quando invece una relazione nasce, da quello che si definisce “colpo di fulmine”, allora il discorso è diverso, perchè esterni da subito tutto quello che tu puoi avere dentro, senza remore alcune, perchè è una dimensione dove si esplode immediatamente e senza briglie e se questo avviene al presente è un conto, ma se la stessa cosa è avvenuta nella storia passata, mentre nel presente non è così, allora tutto è diverso.

    Si passa quindi per le forme “d’accontentamento”(una schifezza) per la paura di rimanere sole/i, ma si è soli lo stesso, in questi termini, è questo che non si vuol capire!
    Perchè alla stessa maniera e nella stessa situazione si può avere un cane o un gatto vicino che è la medesima cosa! Anzi meglio!
    In quanto, dentro se stessi, ben poco si condivide con chi alla fine dei conti è considerata/o di per sè come un benemerito estraneo, solo perchè in questi termini, comparativi, non lo era chi stava accanto fino a poco tempo prima e che al presente non esiste più.

    Questo è il nocciolo della questione e in base a questi fattori, in questa tipologia di rapporti, ognuno pensa a se stesso, meglio dire la parte che ha pendenze rimembranti con il passato, aggiungendo pure che nell’intimità stessa l’acqua, che può contenere un bicchiere, neppur troppo pieno, è più profonda.
    Quindi consideriamo il tutto come un bel congelatore in classe AA.

    Concludendo si può dire perchè combinare dei danni, verso una persona che nulla ha a che fare con il proprio travaglio psicologico, inerente al passato recente, che porta, con un tempo sempre variabile da individuo a individuo, ad una forma ottimale per potersi proporre, in modo “guarito” ad un’altra persona?

    Penso che sia la forma migliore questa, nel dare se stessi ad altri, oppure meglio perpetrare la diffusissima ipocrisia dell’autoconvincimento?

    Maxim.

  2. 2
    oi -

    ciao giuly,mi sembra che tu stia cercando giustificazioni per una storia andata male,,io credo dal poco che hai scritto,che tu abbia paura,o abbia avuto paura, della ex del tuo ragazzo,,perchè credi che qualcuno si debba mettere con una persona per paura di stare solo,,?si molte persone lo fanno,,ma credo che tu debba pensare perchè pensi cosi della persona in questione,è una comodità pensarlo?pensarla in questo modo ti toglie un sacco di problemi?Autoconvincimento per te,,(sono interessato al discorso ma secondo me dovresti scrivere un po di piu)

  3. 3
    xavier -

    ciao forse questa è una risposta che stavo cercando…
    veramente sono un uomo.
    tuttavia mi è successo una cosa molto simile…molto triste …da film di david lynch penso che sono più le donne che fanno così..l’autoconvinzione .. Fa male a fine storia capire che tutto quello che hai fatto era una menzogna…è questo è più brutto di qualsiasi tradimento fisico, vivere nella menzogna è la cosa più orrenda… non so a cosa ti riferisci giuly se ti è capitato… ma io non auguro niente di tutto ciò a nessuno….
    Nella fattispecie io a fine storia ho letto il diario della mia ex…contestualmente alla data in cui mi chiedeva una convivenza….scriveva che vedeva il suo ex come un angelo meraviglioso….la fine in questo caso porta all’inizio…..

  4. 4
    Isis -

    Non solo gli uomini anche tante donne se è per questo, anzi per lo più questo ragionamento lo fanno le donne che per consuetudine sentono il peso della solitudine e del non potersi realizzare liberamente

  5. 5
    Spectre -

    la differenza la fa come ti comporti. fin dove arriva il tuo senso del “giusto”. basta. se ti poni la domanda potresti essere in grado di non usare nessuno, quindi se la domanda è autobografica 😀 dove sta il problema?

  6. 6
    Isis -

    Troppa gente però Maxim, scambia l infatuazione da ricerca di affetto, da dipendenza affettiva, con il colpo di fulmine…è quello il problema…
    per il resto concordo in pieno con te, sulla mia pelle , da lasciante, sto provando la necessità di star da sola e disintossicarmi da tutto ciò che è il mio passato sentimentale,ci vorrà tempo forse anni…ma finchè non sarò di nuovo io, non voglio proprio che qualcuno incroci la mia strada sentimentale…so che farei solo danni…a loro e ame stessa

  7. 7
    giuly -

    Xavier, quello che hai scritto è identico alla mia situazione, non ho trovato diari, ma altri chiari segnali che mi hanno fatto capire che la ex moglie rimarrà cristallizzata per sempre nel suo cuore,nonostante lei lo abbia lasciato per un altro, lui fa di tutto per non far trapelare questo sentimento che ancora cova dentro di lui, ma nonostante tutto mi cerca , allora cos’è questo? a cosa gli servo,se dopotutto non mi dà più di tanto in affetto, attenzione e sostanza? per non parlare poi della stessa ex che lo considera sempre meravigliosamente( ma sicuramente saranno i sensi di colpa…)

  8. 8
    xavier -

    giuly la mia situazione era patologica…..prova a parlare….io ci provavo ma niente ho dato tanto di quell’affetto, amore sicurezza, …ma non è servito..in genere però le persone non possono essere tutte stupide, per cui per la Legge della probabilità a te andrà bene …provaci e parla della cosa…..

  9. 9
    Maxim_Max -

    Ciao Isis,

    vero anche quello che dici tu, sul fatto infatuazione, ma io volevo intendere proprio colpo di fulmine, non infatuativo, ma che nel corso della stessa relazione si fonde sempre maggiormente, diventando un rapporto sentimentale esclusivo ed unico, ma che poi grazie a “terzi incomodi”, che entrano proprio nei piccoli attimi di bassa, potrebbe far scemare, momentaneamente, sì per un’infatuazione temporanea, ma poi sia il lasciante, come pure il lasciato, potrebbero sempre avere riferimenti al passato, nel loro cammino di vita, l’uno cercando in mille modi di ritornare sui suoi passi, l’altro invece ridimensionando e facendo un lavoro interno, a se stesso, per porsi positivamente aperto e pulito a nuove conoscenze, mentre l’altra persona, almeno che non sia un caso come il tuo, che ti si può annoverare tranquillamente fra i lasciati anche se è l’esatto opposto, vivrà sempre in funzione di quello/a che non c’è proprio più, succede nella maggioranza dei casi proprio così.

    Concludendo comunque chi è onesto, sincero sempre ritroverà questa sua dimensione di vita, anche se subito chiuderà le finestre e le porte a qualunque conoscenza nuova, anche per una forma di salvaguardia e di diffidenza iniziale, ma poi proprio la sua forza interiore lo porrà in modo positivo nei confronti della vita e delle persone, questo lo si percepisce, mentre chi era dall’altra parte cadrà sempre in un più profondo baratro di solitudine, con storie vuote e ricche solo di sfruttamento temporaneo della persona che si ritroverà, man mano, di seguito solo abbandonata a se stessa.

    Maxim.

  10. 10
    giuly -

    no xavier, la storia è finita con l’ennesima sua menzogna. l’ultima.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili