Salta i links e vai al contenuto

35 anni insieme

Lettere scritte dall'autore  antonio 58

Caro direttore, il mio vero nome è Antonello, ti scrivo per raccontarti la mia storia, cercherò di essere breve, se no dovrei raccontarti una storia che ha inizio nel lontano 1975. Ci siamo sposati giovani, io 22, lei 19, ci siamo creati una famiglia tre bravi figlioli, che oggi sono grandi ed in cerca della loro indipendenza. In tutti questi anni, come tante famiglie la difficoltà di avere una posizione economica stabile, o perlomeno dignitosa, io mi son sempre dovuto spostare per lavoro, quindi lasciavo la famiglia per lunghi periodi rientrando a casa ogni due tre settimane, lei si è sempre fatta carico degli oneri più importanti la famiglia l’educazione dei figli, la casa. Non posso negare che io stando fuori mi ero e mi sono preso delle libertà di cui oggi mi vergogno e mi colpevolizzo, non rendendomi conto che la sofferenza che avevo creato era grande, negli ultimi cinque anni le cose non andavano bene, lei mi ripeteva stai attento che sta rimanendo poca cosa, forse il fatto che stavo sempre fuori mi ha reso indifferente a certe sue allusioni, oggi mi rendo ben conto dove ho sbagliato, dove ho consumato l’ultima possibilità di fiducia, non ero più garanzia di stabilità, così l’ultimo mio atto scellerato che non è un tradimento ma sperperare dei soldi inutilmente, l’ha portata una mattina a dirmi ti lascio non ti amo più. Il mondo mi è crollato addosso, una sofferenza incredibile, una paura terribile, quella di averla persa senza possibilità di appello, consapevole che lei non tornerà più indietro, se non in me un piccolo barlume di speranza che vorrei, ma non riesco a soffocare, adesso che questo è successo mi rendo veramente conto di quanto la amo, perché prima non lo dimostrai in modo attivo, non so cosa succederà più avanti, io vorrei riconquistarmi almeno un po’ di fiducia, se non il suo amore che credo aver perso tempo addietro, non so proprio cosa fare, vorrei continuare a chiedere perdono una ultima possibilità, tante tante cose che tu immagini caro direttore, il problema e che non si vive insieme causa il mio lavoro, e quindi son poche le possibilità di comunicare, se non al telefono, ma farei meglio a tenerlo spento perché più delle volte riesco solo a farmi tanto male, oltre a tutta la sofferenza, vorrei caro direttore un tuo consiglio, su come fare per uscire in fretta da questo periodo luttuoso, un’altra cosa che non mi da pace pensare che dopo più di trent’anni non vi sia rimasto da parte sua nessun sentimento. Come capire se posso avere ancora delle speranze, o mettere definitivamente il cuore in pace e pensare al futuro, io ho 52 anni lei 49. Ti ringrazio per qualsiasi consiglio, o ammonizione, tu possa darmi. Saluti cordiali Antonio 58.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: 35 anni insieme

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    sarah -

    Te la sei cercata cosa pretendi adesso?Lasciala andare è l’unica cosa dignitosa che puoi fare.

  2. 2
    Bin -

    Non dire che sei stato lasciato senza appello ……. perchè hai avuto tantissime possibilità di appello e solo che TU non le hai sfruttate …………. ora credo che sia finita ……..

  3. 3
    piccolAle -

    Non è mai tutto perso. Questa è la mia idea. Ma devi dimostrarle tante tante cose e ci vorrà tanto tempo. Inizia col fare qualcosa che non si aspetterebbe mai da te. I fatti fanno la differenza. Se ami lotta, non è mai inutile.

  4. 4
    piccolAle -

    Ciao piccolAle,grazie per questa risposta,io gia da quando è sucesso sto cercando di fare un nuovo cammino,devo dire che lei è una persona fantastica,anche perchè mi ha dato la possibilità di rientrare a casa,volendomi dare ancora un po di fiducia,ma alla domanda…ci sarà la possibilità che si possa tornare insieme lei mi dice con fare nervoso e un po cattivo Mai.La mia sensazione è quella di crederle,e quindi di nuovo tanto sconforto,a questo punto penso di iniziare una battaglia silenziosa fatta di piccole sentite strategie,almeno per riconquistare la sua fiducia e portare alla fine questo logorante periodo di tristezza e sconforto del quale non ne conosco la fine.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili