Salta i links e vai al contenuto

Amici?! (2)

Ciao a tutti, ho 25 anni e sono fidanzata da 5 con un ragazzo che amo moltissimo, ma c’è solo un problema che la nostra storia è nata a distanza e non abbiamo ancora trovato il modo di avvicinarci. Lui mi ha fatto tante promesse che io non credo siano state mantenute e dopo mesi di litigi finalmente inizia a capire che per portare avanti una storia serve impegno da tutti e due. Il mio problema sta nel fatto che per motivi di studio frequento un ambiente prettamente maschile e nel quale tutto sommato mi sento a mio agio; non ho problemi a relazionarmi con gli uomini o almeno non ne ho avuti fino a qualche mese fa…
Infatti uno dei miei più cari amici (premetto che abbiamo alle spalle due storie di vita estremamente complicate e purtroppo ricche di sofferenza) ha iniziato ad avvicinarsi a me più di quanto io di solito non ritenga lecito, un pò per solitudine un pò perchè a mio parere ci sentiamo reciprocamente compresi. Diciamo che ha iniziato a tenere un comportamento un pò ambiguo, era sempre a casa mia lunghe serate abbracciati, baci, quando si usciva ballava solo con me e a strettissimo contatto fisico, tanto che ho percepito svariate volte delle reazioni fisiche inopportune. Alla fine un giorno dopo che stavamo per baciarci io sono esplosa e gli ho detto che non ero indifferente ai suoi atteggiamenti e lui ha ripetutamente insistito sul fatto che io ho frainteso tutto e che lui mi vede solo come un’amica. Adesso, dopo qualche mese di allontamento (relativo perchè condividiamo lo studio il gruppo di amici e progetti extrauniversitari) stiamo recuperando il rapporto, ma sembra più una conoscenza tra un uomo e una donna che un vero e proprio rapporto di fraterna amicizia. Io mi sento spezzata in due tra la vita con il mio ragazzo che non riesco a vivere e con il quale sto bene e la vita che conduco quotidianamente con questo mio amico la cui presenza mi fa stare bene. Spero che abbiate buoni consigli per me

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Amore

3 commenti

  1. 1
    rahel -

    io mi farei un bel esame di coscienza, inizi parlando del tuo ragazzo che ami moltissimo e poi passi a parlare di un amico, che non vedi come amico, con il quale passi serate intere tra abbracci e baci!
    non pensi che se eri veramente innamorata non sarebbe accaduto tutto ciò? posso capire che la distanza non aiuta, me quello che stai facendo è sbagliato.

  2. 2
    katy -

    Come fai a definire “un po’ ambiguo” questo comportamento

    Copio e incollo:
    “era sempre a casa mia lunghe serate abbracciati, baci,
    quando si usciva ballava solo con me e a strettissimo contatto fisico, tanto che ho percepito svariate volte delle reazioni fisiche inopportune”
    ???????????????????????????????????????????????????

    Sei te inopportuna.

    Inopportuna e furbetta.

    Lunghe serate abbracciati. Secondo te chi legge cosa può pensare?

    E il tuo fidanzato?
    Cominci col dire che son 5 anni, e bla bla bla, e le promesse non mantenute, e ci vuole più impegno da parte di tutti e due…

    E te, molto coerentemente, ti impegni a passare lunghe serate abbracciata ad un altro, perché – ovviamente – è una storia a distanza.

    Speri che qualcuno abbia dei buoni consigli per te.

    Io ne ho ben due
    1. Esame di coscienza completo, (un check up completo, tipo quello per l’automobile)
    2. Troncare subito i sollazzi e le amenità con l’altro

  3. 3
    XXXpazza -

    all’inizio era tutto molto innocente e poi per baci intendo normali baci a stampo sulla fronte sulla nuca o sulle guance. Ad ogni modo ho troncato qualsiasi possibilità di questo genere cercando di chiarire la situazione… non è un qualcosa che ho fatto volontariamente o con premeditazione è successo e basta.. sono una studentessa fuori sede e passo gran parte dell’anno lontana dai miei genitori e lui veniva come tantissimi altri miei amici a trovarmi a casa per una cena e un film oppure studiavamo insieme. Davvero non riesco a spiegarmi come la cosa abbia preso questa piega dal momento che non è successo con nessun altro.
    Non voglio giustificarmi,e so che avrei potuto comportarmi meglio ma per questo i sensi di colpa per quello che provo mi stanno corrodendo da detro e preferisco 1000 volte perdere il mio amico (e di conseguenza gran parte del mio gruppo) che il mio uomo

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili