Salta i links e vai al contenuto

L’acqua potabile è un opzional?

Possiedo una casetta a PONTEBBA (prov Udine) e da anni aspetto l’allacciamento alla rete idrica comunale, che mi è stato sempre promesso dal Comune (in particolare dal sindaco della precedente giunta) in quanto mio diritto di cittadino e contribuente; da notare che la mia casa è accatastata A4 (abitabile!!). L’acqua che utilizzo è prelevata da un rio limitrofo. Dopo l’alluvione di quattro anni fa tale acqua è divenuta altamente inquinata a seguito dei dissesti idrogeologici. Oggi mi sono presentato all’udienza dal giudice di pace di Pontebba sperando in un aiuto, ma i funzionari del Comune non hanno avuto il coraggio di presentarsi. Da segnalare gli ingenti fondi stanziati per i danni conseguenti all’alluvione! Spero vengano utilizzati per qualcosa di utile, ma il mio dubbio è che con la giunta attuale sia arrivata la gestione affaristica della cosa pubblica fin quassù.

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Consumatori

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili